Michail Timofeevič Kalašnikov

inventore russo

Michail Timofeevič Kalašnikov (in russo, Михаил Тимофеевич Калашников; Kur'ja, 10 novembre 1919Iževsk, 23 dicembre 2013) è stato un militare, ingegnere e progettista sovietico, poi russo, famoso per l'invenzione dell’omonimo fucile d'assalto AK-47.

Michail Timofeevič Kalašnikov
Михаил Тимофеевич Калашников
Michail Timofeevič Kalašnikov in uniforme nel 2009.
NascitaKur'ja, 10 novembre 1919
MorteIževsk, 23 dicembre 2013 (94 anni)
Cause della morteUlcera peptica
Dati militari
Paese servitoBandiera dell'Unione Sovietica Unione Sovietica
Forza armata Armata Rossa
Anni di servizio1938-1941
GradoTenente generale
GuerreGrande guerra patriottica
InnovazioniAK-47
voci di militari presenti su Wikipedia
Michail Timofeevič Kalašnikov
Francobollo russo del 2014 dedicato a Michail Kalašnikov

Deputato del Soviet delle Nazionalità del Soviet Supremo dell'URSS
LegislaturaIII
CircoscrizioneRSSA Udmurta

Deputato del Soviet dell'Unione del Soviet Supremo dell'URSS
LegislaturaVII, VIII, IX, X, XI
CircoscrizioneRSSA Udmurta

Dati generali
Partito politicoPartito Comunista della Federazione Russa, Partito Comunista dell'Unione Sovietica e Russia Unita
Titolo di studiodoktor nauk in ingegneria
UniversitàVoroniha village secondary school

Biografia

modifica

Origini e formazione

modifica

Nacque a Kur'ja, in Siberia, diciassettesimo figlio in una numerosa famiglia di contadini,[1] e dopo aver conseguito la licenza elementare trovò lavoro in una stazione di trattori meccanici, dove ebbe modo di accrescere le sue conoscenze riguardo alla meccanica applicata, sviluppando interesse per le armi da fuoco. Nel 1938 fu chiamato per la leva militare nell'Armata Rossa, dove servì come comandante di carri armati durante la seconda guerra mondiale.

La carriera militare e l'invenzione dell'AK-47

modifica
  Lo stesso argomento in dettaglio: AK-47.

Nell'ottobre del 1941 Kalašnikov fu gravemente ferito in combattimento e congedato dalle linee del fronte. Si dice che cominciò a creare il suo primo progetto in ospedale e presto entrò a far parte dell'Istituto Aeronautico di Mosca. Mentre vi lavorava, Kalašnikov progettò varie innovazioni per i carri armati, incluso un meccanismo che contava il numero di colpi sparati. Negli anni fu promosso al ruolo di capo ingegnere e messo a capo di ingenti risorse da sfruttare. Nel 1947 progettò l'AK-47 (abbreviazione di "Avtomat Kalašnikova obrazca 1947 goda"), arma di facile manutenzione ed utilizzo che ha goduto di enorme successo in molti Paesi del mondo, e che sarebbe poi diventata l’arma più venduta e famosa di sempre.

Kalašnikov, che aveva cominciato come inventore autodidatta, assunse l'ambita posizione di Capo progettista delle armi leggere per l'Unione Sovietica. Negli anni '50 lavorarono nel suo dipartimento di ingegneria anche Hugo Schmeisser e Werner Grüner (creatore dell'MG 42 e dell'StG 44 e pioniere nell'area della tecnologia nello stampo di fogli di metallo).

Dal 1949 Michail Kalašnikov visse e lavorò a Iževsk. Fu insignito per ben due volte del titolo di Eroe del lavoro socialista. Nel 1998 fu premiato con il titolo di cavaliere dell'Ordine di Sant'Andrea (орден Святого Андрея Первозванного), il più alto titolo della Federazione Russa. Il suo grado militare era Tenente-Generale ed era anche dottore di scienze tecniche.

Gli ultimi anni e la morte

modifica

Kalašnikov affermò di non aver mai guadagnato molto grazie al suo fucile e di vivere con una magra pensione. Affermò inoltre che avrebbe preferito inventare un tagliaerba. Nel 2004 è diventato testimonial di un tipo di vodka a lui ispirata, la Vodka Kalašnikov, la cui bottiglia ha appunto la forma di un AK-47[2] e che viene distillata a San Pietroburgo ed è disponibile sul mercato europeo ed americano[3]. Malato da tempo, morì a Iževsk il 23 dicembre 2013 a 94 anni, a causa di un’ulcera.[4]

Onorificenze

modifica

Onorificenze sovietiche

modifica
— 1964
— 1949

Onorificenze russe

modifica
— 10 novembre 2009
«Per il contributo eccezionale alla difesa della Patria»
— 7 ottobre 1998
«Per altissimi meriti nel campo delle armi automatiche e per un contributo significativo alla difesa della Patria»
— 5 novembre 1994
«Per il suo grande contributo personale allo sviluppo di nuove armi e al rafforzamento della difesa del paese»
— 2004

Onorificenze religiose

modifica

Onorificenze straniere

modifica
«Per il contributo di rilievo allo sviluppo di modelli unici di piccole armi, per un grande contributo personale al rafforzamento della capacità di difesa dell'Unione di Russia e Bielorussia e in occasione con il suo 80º compleanno»
— 1999

Filmografia

modifica

Nel 2020 è stato realizzato in Russia un film biografico dal titolo AK-47 - Kalashnikov, dedicato alla vita di Michail Kalashnikov e al suo più famoso progetto, il fucile Kalashnikov che avrebbe dovuto salvare l'URSS nella seconda Guerra Mondiale

Voci correlate

modifica

Altri progetti

modifica

Collegamenti esterni

modifica
Controllo di autoritàVIAF (EN56836572 · ISNI (EN0000 0000 7975 8965 · LCCN (ENno93021298 · GND (DE122238516 · BNF (FRcb14476831s (data) · J9U (ENHE987007270543905171 · NDL (ENJA01124321