Apri il menu principale

Michelangelo Rossi

compositore, violinista e organista italiano

Michelangelo Rossi (o Michel Angelo del Violino; Genova, 1601 o 1602Roma, 7 luglio 1656) è stato un compositore, violinista e organista italiano dell'era barocca.

Indice

BiografiaModifica

Rossi studiò con lo zio, Lelio Rossi (? - 1638), organista della cattedrale di San Lorenzo a Genova.
Verso il 1624 si trasferì a Roma ed entrò al servizio del cardinale Maurizio di Savoia, alla cui corte dovette incontrare il compositore Sigismondo d'India. Quando il cardinale di Savoia ritornò a Torino, Rossi, in un primo momento lo raggiunse, ma poi lasciò la corte sabauda, per motivi che non conosciamo, per fare ritorno a Roma.

Da novembre 1629 a dicembre 1632 fu organista della chiesa di S. Luigi dei Francesi.[1] Nel 1630 era al servizio del principe Taddeo Barberini, nipote di papa Urbano VIII, nel cui palazzo, durante il carnevale 1633, venne rappresentata la prima opera conosciuta di Rossi: L'Erminia sul Giordano, su libretto di Giulio Rospigliosi tratto dalla Gerusalemme liberata di Torquato Tasso. La partitura fu stampata quattro anni più tardi.

Nel 1634 Rossi entrò al servizio del duca di Modena Francesco I d'Este. Nel carnevale 1638, quand'era ancora al servizio del duca, fu rappresentato a Ferrara, nel palazzo ducale, il suo dramma L’Andromeda, su libretto di Ascanio Pio di Savoia.

Nel 1648 era ritornato a vivere a Roma. Dal 1649 al 1655, in qualità di «cameriere extra muros», fu dignitario della corte del pontefice Innocenzo X. Per questo motivo risiedette in un palazzo nei pressi del Quirinale che ospitava i membri della corte papale.[2]

Morì a Roma il 7 luglio 1656 e fu sepolto nella chiesa di S. Andrea delle Fratte.

Anche se ai suoi tempi Rossi fu famoso soprattutto come violinista, oggi è noto principalmente come compositore di musica cembalo-organistica, grazie alla sua raccolta di Toccate e correnti (ca. 1634), più volte ristampata a Roma. Esemplifica il suo stile la Toccata settima, col suo finale denso di arditi cromatismi, stilisticamente vicino alla musica di Carlo Gesualdo e Johann Jakob Froberger. Rossi sviluppò uno stile molto personale e la sua opera viene ancor oggi considerata una pietra miliare nella letteratura per tastiera del Seicento. Oltre alle Toccate e correnti, a pochi altri brani cembalo-organistici a lui attribuiti in fonti manoscritte sei-settecentesche, e all'Erminia sul Giordano, pubblicata a stampa, di Rossi restano trentadue madrigali a cinque voci, pervenutici attraverso una fonte manoscritta in due volumi, oggi conservata nella biblioteca dell'Università della California a Berkeley, e ad altre fonti minori.

NoteModifica

  1. ^ J. Lionnet, La musique à Saint-Louis des Français de Rome au XVIIe siècle, Venezia, 1985-1986, vol. I, p. 64.
  2. ^ A. Morelli, Rossi, Michelangelo, in Dizionario Biografico degli Italiani, vol. 88, Roma, 2017.

BibliografiaModifica

  • Wessely, Othmar, Aus römischen Bibliotheken und Archiven, in Symbolae historiae musicae. Hellmut Federhofer zum. 60 Geburstag, a cura di F.W. Riedel – H. Unverricht, Mainz, 1971, pp. 81–82.
  • Silbiger, Alexander, Michelangelo Rossi and his Toccate e Correnti, in «Journal of the American Musicological Society», 36° (1983), n. 1, pp. 18–38.
  • Moretti, Maria Rosa, Musica e costume a Genova tra Cinquecento e Seicento, Genova, Cassa di Risparmio di Genova e Imperia, 1990, ad indicem.
  • Sorrento, Anna, Michelangelo Rossi, una figura originale nel panorama tastieristico del Seicento, in Musica a Genova tra Medio Evo e Età Moderna, Atti del convegno di studi (Genova, Oratorio S. Filippo Neri, 8-9 aprile 1989), a cura di Giampiero Buzelli, Genova, Associazione Ligure per la Ricerca delle Fonti Musicali, 1992, pp. 117–143.
  • Rossi, Michelangelo, Toccate e correnti. Roma ca. 1634, a cura di Kenneth Gilbert, Padova, G. Zanibon (n. 6369), 1991 (Capolavori musicali dei secoli XVII e XVIII, collana diretta da K. Gilbert).
  • Moore, Catherine, The composer Michelangelo Rossi: A “diligent fantasy-maker” in seventeenth-century Rome, New York - London, 1993
  • Rossi, Michelangelo, The Madrigals of Michelangelo Rossi. Edited by Brian Mann. 240 p., 6 halftones, 7 musical examples, 1 table. 9 x 12 2002 Series: (MRM) Monuments of Renaissance Music ISBN 978-0-226-50338-7 (ISBN 0-226-50338-0), 2003

DiscografiaModifica

  • Rossi, Michelangelo, Toccate e Correnti, Francesco Cera, organo e clavicembalo, 2 CD, 1996, Tactus 601801-601802.
  • Rossi, Michelangelo, Toccatas and Correnti, Sergio Vartolo, harpsichord, 2005, Naxos 8.557321

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN78775079 · ISNI (EN0000 0001 1677 7138 · SBN IT\ICCU\LO1V\047481 · LCCN (ENn81080034 · GND (DE119172275 · BNF (FRcb125459522 (data) · NLA (EN35140760 · BAV ADV11129679 · CERL cnp00549140
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie