Mick Ronson

chitarrista inglese
Mick Ronson
Mick Ronson & Howard Helm.jpg
NazionalitàInghilterra Inghilterra
GenereHard rock
Glam rock
Rock and roll
Proto-punk
Periodo di attività musicale1966 – 1993
StrumentoChitarra, Pianoforte, Basso elettrico, Batteria, Sintetizzatore
GruppiMott the Hoople
Studio4
Live5
Raccolte4

Michael "Mick" Ronson (Kingston upon Hull, 26 maggio 1946Londra, 29 aprile 1993) è stato un chitarrista glam rock inglese, conosciuto prevalentemente come collaboratore negli arrangiamenti di David Bowie e del suo gruppo musicale The Spiders from Mars[1] nonché per aver coprodotto insieme a quest'ultimo il secondo album solista di Lou Reed, Transformer.

BiografiaModifica

Ronson ha collaborato anche con Morrissey, cantante degli Smiths, con Ian Hunter, Ellen Foley e tanti altri musicisti. Il suo stile chitarristico può ricordare quello di Sterling Morrison dei Velvet Underground, per l'intensità emotiva, ma era arricchito da una tecnica superiore.

Aveva partecipato anche alle session di registrazione dell'album di Elton John Madman Across the Water del 1971, nell'omonima canzone, ma gli fu preferita la versione suonata da Chris Spedding; la sua interpretazione alternativa fu in seguito pubblicata nella raccolta Rare Masters.

Nel 1974 Mick Ronson, appassionato alla melodia della musica italiana, registra nel suo primo album solista Slaughter on 10th Avenue, un brano dal titolo Music Is Lethal, la versione inglese riarrangiata di Io vorrei... non vorrei... ma se vuoi... di Lucio Battisti con i testi di David Bowie, mentre nel secondo: The Empty Bed, Io me ne andrei di Claudio Baglioni.

Nel 1987 collabora con I Moda di Andrea Chimenti arrangiando il brano Malato e suonando l'assolo in Se Fossi, entrambi contenuti nell'album Canto pagano.

Il 20 aprile 1992 prende parte al Freddie Mercury Tribute Concert, suonando due brani insieme ai Queen, Ian Hunter e David Bowie: All The Young Dudes e Heroes.

Era uno sperimentatore e cercava effetti nuovi e originali, cercando però di mantenere l'aspetto commerciale. Per esempio in Transformer, l'album di Lou Reed, per il quale ha composto gli arrangiamenti di archi di Perfect Day e Satellite of Love, suona la chitarra distorta con un pedale wah-wah, usato spesso da Jimi Hendrix, ma premendolo soltanto fino a metà.

È morto di cancro al fegato il 29 aprile 1993, lasciando la moglie e tre figli.

DiscografiaModifica

SolistaModifica

Album in studioModifica

SingoliModifica

  • 1974 - Billy Porter / Seven Days
  • 1974 - Love Me Tender / Only After Dark
  • 1974 - Slaughter on Tenth Avenue / Leave My Heart Alone
  • 1982 - Billy Porter / Slaughter on Tenth Avenue
  • 1994 - Don't Look Down / Slaughter on Tenth Avenue / Billy Porter / Love Me Tender

Con David BowieModifica

Con Lou ReedModifica

Con Ian HunterModifica

Con Bob DylanModifica

Come produttoreModifica

NoteModifica

  1. ^ Nick Logan e Bob Woffinden, 1977, pg.199

BibliografiaModifica

  • Nick Logan e Bob Woffinden, Enciclopedia del rock, Milano, Fratelli Fabbri Editore, 1977.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN35521676 · ISNI (EN0000 0000 8372 2981 · Europeana agent/base/61954 · LCCN (ENn92006434 · GND (DE128935766 · BNF (FRcb13967143m (data) · BNE (ESXX1097335 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n92006434