Milan Games Week

Games Week
LuogoMilano
Anni2011 – oggi
FrequenzaAnnuale
Fondato daDigital Events
DateNovembre
GenereVideogiochi
OrganizzazioneFieraMilano
Sito ufficialemilangamesweek.it

La Milan Games Week, nota come Games Week fino al 2013, è un festival italiano che si svolge annualmente dal 2011 a Milano.

Dall'edizione del 2014 il nome dell'evento è stato cambiato in Milan Games Week, entrando così nel circuito fieristico che vede altri festival europei come la Paris Games Week, la Madrid Games Week e la Warsaw Games Week;[1] inoltre, la sede dell'evento è passata dal Convention Center di Portello al polo urbano di FieraMilanoCity, mentre nel 2017 si è spostata in pianta stabile al polo extraurbano di FieraMilano.

L'afflusso di visitatori alla Milan Games Week è stato in graduale crescita dalla sua prima edizione del 2011 fino a quella del 2018, che ha visto partecipare circa 162.000 persone e oltre 150 espositori.[2]

EdizioniModifica

Anno Date Luogo Visitatori Espositori
2011 4 novembre – 6 novembre Convention Center 30.000 33
2012 9 novembre – 11 novembre Convention Center 40.000[3] 24
2013 25 ottobre – 27 ottobre Convention Center 60.000[4] 37
2014 24 ottobre – 26 ottobre FieraMilanoCity 100.000[5] 40
2015 23 ottobre – 25 ottobre FieraMilanoCity 120.000[6] 80
2016 14 ottobre – 16 ottobre FieraMilanoCity 138.000[7] >100
2017 29 settembre – 1º ottobre FieraMilano 148.000[8] >150
2018 5 ottobre – 7 ottobre FieraMilano 162.000[2] >150
2019 27 settembre – 29 settembre FieraMilano 100.000[9] >150
2020 Annullata[Nota 1]
2021 12 novembre – 14 novembre FieraMilano 70.000 >150

2011Modifica

La prima edizione del festival fu pubblicizzata tramite alcuni eventi come la rappresentazione di Tetris nel naviglio grande di Milano[10] e PAC-Man tra le strade della città[11]. All'interno della fiera era possibile provare con mano ed in anteprima la nuova console portatile Sony Playstation Vita[12] in uscita il 22 Febbraio 2012 in Europa.

2012Modifica

La seconda edizione del festival vede un nuovo approccio all'organizzazione delle aree tematiche presenti nella fiera suddividendole in cinque gruppi principali[13]; Games Week Kids, Show, Arena, Culture e Conference.

2013Modifica

La terza edizione del festival è stata caratterizzata dalla presenza console di nuova generazione di Microsoft e Sony, rispettivamente Xbox One e Playstation 4[14]. I visitatori potevano provare in anteprima le due console in postazioni adatte allo scopo. La fiera ha inoltre ospitato come di consueto videogiochi di prossima uscita sul mercato, nonché molti visitatori vestiti da cosplay per l'occasione.

2014Modifica

L'edizione 2014 della fiera oltre al cambio di nome ha visto l'attuazione dell'italian game developers summit, evento dedicato al mondo dello sviluppo dei videogame su suolo italiano e alla divulgazione delle metodologie per poter costruirsi un percorso professionale all'interno del settore[15].

2015Modifica

L'edizione 2015 dell'evento ha visto un ulteriore interesse degli appassionati di settore verso la fiera milanese. La fiera è stata anche teatro della Milan Games Week Leagues, torneo organizzato per l'occasione che ha visto la sua finale durante i giorni di fiera. I giochi interessati dall'evento erano League of Legends, Counter Strike: Global Offensive e Dota 2[16]. L'edizione ha anche visto la presenza di un ospite di eccezione quale Tōru Iwatani, creatore dell'icona video ludica Pac-Man[17]. Durante la fiera è stato incoronato anche il videogioco ritenuto "Best of Show" dai visitatori e dalla stampa di settore che durante i giorni di festival ha potuto votare tra 155 prodotti. Il pubblico ha incoronato Fallout 4, mentre la stampa Metal Gear Solid V: The Phantom Pain[18].

2016Modifica

L'edizione di Milan Games Week 2016 è stata sempre più incentrata sulle produzioni ludiche made in Italy. Infatti alla manifestazione erano presenti 30 videogiochi indie, completamente sviluppati da studi italiani. Tali videogiochi erano presenti nell'area a loro dedicata "Milan Games Week Indie", in compagnia di altri contenuti, tra cui app, sempre sviluppate da studi indipendenti italiani.[19] Dal 6 al 19 ottobre 2016 a Milano c'è stato l'evento preview della manifestazione, ovvero il Fuori Milan Games Week. Durante questo periodo è stato possibile partecipare ad eventi nella città di Milano che abbracciano tutto il mondo dell'intrattenimento.[20]

2017Modifica

L'edizione 2017 di Milan Games Week si è svolta per la prima volta a FieraMilano. Alla manifestazione erano presenti oltre 150 espositori e la novità principale è stata l'eSports Village (PG Arena), un'arena con oltre 900 posti che ha ospitato otto finalissime di tornei nazionali e internazionali.[8]

2018Modifica

L'edizione 2018 di Milan Games Week si è tenuta a FieraMilano per il secondo anno consecutivo su una superficie espositiva più ampia (dai 36,000 metri quadri del 2017 a quasi 50,000).[2]

NoteModifica

  1. ^ L'edizione del 2020 è stata annullata a causa della pandemia di COVID-19.
  1. ^ Annuncio Milan Games Week 2014 (PDF) [collegamento interrotto], su gamesweek.it.
  2. ^ a b c Comunicato stampa chiusura Games Week 2018 (PDF), su milangamesweek.it.
  3. ^ Risultati Games Week 2012 (PDF), su gamesweek.it. URL consultato il 5 marzo 2016 (archiviato dall'url originale il 16 aprile 2021).
  4. ^ Risultati Games Week 2013 (PDF), su gamesweek.it. URL consultato il 5 marzo 2016 (archiviato dall'url originale il 7 novembre 2013).
  5. ^ Risultati Milan Games Week 2014 (PDF), su gamesweek.it. URL consultato il 5 marzo 2016 (archiviato dall'url originale il 16 aprile 2021).
  6. ^ Risultati Milan Games Week 2015 (PDF), su gamesweek.it. URL consultato il 5 marzo 2016 (archiviato dall'url originale il 22 febbraio 2016).
  7. ^ Comunicato stampa chiusura Games Week 2016 (PDF), su milangamesweek.it.
  8. ^ a b Comunicato stampa chiusura Games Week 2017 (PDF), su milangamesweek.it.
  9. ^ MILANGAMESWEEK, su web.archive.org, 1º novembre 2021. URL consultato il 1º novembre 2021 (archiviato dall'url originale il 1º novembre 2021).
  10. ^ Games Week: il Naviglio Grande si trasforma in Tetris, su Multiplayer.it. URL consultato il 5 marzo 2016.
  11. ^ Games Week - Il video dell'evento Pac-Man per le strade di Milano, su Multiplayer.it. URL consultato il 5 marzo 2016.
  12. ^ [GamesWeek] Venite a scoprire PlayStation Vita alla Games Week!, su Multiplayer.it. URL consultato il 5 marzo 2016.
  13. ^ Games Week 2012 - Le 6 aree tematiche presenti, su Multiplayer.it. URL consultato il 5 marzo 2016.
  14. ^ Xbox One e PlayStation 4 saranno presenti alla Games Week 2013, su Multiplayer.it. URL consultato il 5 marzo 2016.
  15. ^ L'Italian Game Developers Summit all'interno della Milan Games Week, su Multiplayer.it. URL consultato il 6 marzo 2016.
  16. ^ Milan Games Week ospiterà le finali dei tornei di League of Legends, Counter-Strike: Global Offensive e Dota 2, su Multiplayer.it. URL consultato il 6 marzo 2016.
  17. ^ Il creatore di Pac-Man, Toru Iwatani, sarà ospite della Milan Games Week 2015, su Multiplayer.it. URL consultato il 6 marzo 2016.
  18. ^ Fallout 4 è stato eletto "Best of Show" alla Milan Games Week, su Multiplayer.it. URL consultato il 6 marzo 2016.
  19. ^ Sono più di 30 i videogiochi italiani presenti alla Milan Games Week Indie, in Multiplayer.it. URL consultato il 7 ottobre 2016.
  20. ^ Al via oggi Fuori Milan Games Week, ricco palinsesto di eventi artistici, culturali e di intrattenimento, in Multiplayer.it. URL consultato il 7 ottobre 2016.