Apri il menu principale
Mino Taricco
Mino Taricco datisenato 2018.jpg

Senatore della Repubblica Italiana
Legislature XVIII
Gruppo
parlamentare
Partito Democratico
Circoscrizione Piemonte
Sito istituzionale

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature XVII
Gruppo
parlamentare
Partito Democratico
Circoscrizione Piemonte 2
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Partito Democratico
Titolo di studio Diploma di Istituto Tecnico Agrario
Professione Agricoltore

Giacomino Taricco detto Mino (Bra, 11 giugno 1959) è un politico italiano.

BiografiaModifica

Nato a Bra (Cuneo), vive a Manta; è sposato e ha due figli. È proprietario di un'azienda agricola a Sant'Albano Stura, presso la quale ha un impianto di frutteti di pere e kiwi.

Nel 1980 diventa responsabile del personale e della lavorazione dei prodotti agricoli della Cooperativa F.A.C. di Fossano ricoprendo, negli anni successivi, molti ruoli professionali: tra il 1985 e 1988 è infatti responsabile commerciale del settore industriale dell'Associazione Produttori Piemonte - Asprofrut di Cuneo, tra il 1989 e il 1993 assume prima l'incarico di amministratore delegato e successivamente quello di presidente della Cooperativa F.A.C, mentre tra il 1991 e il 1994 svolge gli incarichi di vicepresidente della Coldiretti di Cuneo e del Piemonte e presidente di Federsviluppo Piemonte. Oltre a ciò, è stato presidente di Confcooperative Cuneo dal 1993 al maggio 2004, presidente di Confcooperative Piemonte dal 1994 al 2000 e ha fatto parte del Consiglio di presidenza nazionale di Confcooperative con delega di responsabile organizzativo nazionale dal 2000 al 2004. Parallelamente a ciò, è da sempre attivo nel campo dell'animazione culturale giovanile e dell'associazionismo cattolico.

Attività politicaModifica

Inizia l'attività politica tra il 1990 e il 1995, ricoprendo la carica di Consigliere comunale a Sant'Albano Stura, suo paese di residenza. Negli anni successivi partecipa attivamente alla costituzione de I Popolari, de La Margherita e del Partito Democratico.

Il 19 maggio 2004 è entrato in Consiglio regionale in quanto primo escluso nella lista "Centro per il Piemonte - Popolari", nella circoscrizione di Cuneo; rieletto in Consiglio regionale nelle consultazioni regionali del 3-4 aprile 2005 con oltre 8.000 voti (lista DL - La Margherita, Circoscrizione di Cuneo) ha dato le dimissioni dall'incarico il 28 aprile perché nominato assessore all'Agricoltura, Tutela della Fauna e della Flora della Regione Piemonte.

Nel 2009 si candida alla presidenza della Provincia di Cuneo ma è battuto dal candidato del centrodestra Gianna Gancia al primo turno con il 54% contro il 30 di Taricco. Ricandidatosi con il PD nel 2010, è stato il più votato in provincia di Cuneo, ottenendo oltre 10.000 preferenze.

Elezione a deputatoModifica

Alle elezioni politiche del 2013 viene eletto alla Camera dei deputati, come capolista del Partito Democratico nella circoscrizione Piemonte 2.[1]

Fa parte della Commissione agricoltura e della Commissione bicamerale per la semplificazione; di quest'ultima è anche stato eletto vicepresidente il 15 ottobre 2013.[2].

Elezione a senatoreModifica

Alle elezioni del 2018 viene eletto senatore, nelle liste del Partito Democratico nella circoscrizione Piemonte.

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica