Mira Furlan

attrice e cantante croata

Mira Furlan (Zagabria, 7 settembre 1955Los Angeles, 20 gennaio 2021) è stata un'attrice e cantante croata naturalizzata statunitense.

Mira Furlan

BiografiaModifica

Mira Furlan era figlia di professori all'università di Zagabria, quando faceva ancora parte della Jugoslavia, poi diventata capitale della Croazia.

Fu membro del Teatro nazionale croato e apparve frequentemente alla televisione jugoslava e in diversi film, tra cui Papà è in viaggio d'affari (1985) di Emir Kusturica, che vinse la Palma d'oro nell'edizione del 1985 del Festival di Cannes.

Nel 1991 col marito Goran Gajić decise di emigrare a causa dello scoppio della guerra e delle tensione tra le diverse etnie, essendo suo marito serbo.[1] Il marito, regista, la diresse in alcuni episodi di Babylon 5 e in altre serie tv.

Entrata nel cast di Lost, serie televisiva della emittente americana ABC nel 2004, vi rimase per le prime quattro stagioni interpretando il ruolo di Danielle Rousseau, ma stufa di vivere nelle isole Hawaii, dove si teneva la maggior parte delle riprese, chiese di lasciare il ruolo, il quale era comunque un personaggio marginale poiché non appariva in tutti gli episodi della serie.

Occasionalmente scrisse anche per il magazine croato Feral Tribune.

Mira Furlan è morta il 20 gennaio 2021 nella sua casa di Los Angeles all'età di 65 anni, per alcune complicazioni dovute al virus del Nilo occidentale.[2] La dipartita è stata annunciata il giorno seguente sull'account Twitter ufficiale dell'attrice.[3]

Filmografia parzialeModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

NoteModifica

  1. ^ Scendendo nel dettaglio: suo nonno paterno era sloveno, sua nonna paterna era croata, il nonno materno Fritz Weill era ebreo.
  2. ^ (EN) Mira Furlan: Babylon 5 and Lost actress dies at 65, su bbc.com, BBC News, 22 gennaio 2021. URL consultato il 25 gennaio 2021.
  3. ^ (EN) Alex Stedman, Mira Furlan, 'Babylon 5' and 'Lost' Actress, Dies at 65, su variety.com, Variety, 21 gennaio 2021. URL consultato il 22 gennaio 2021.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN7598036 · ISNI (EN0000 0001 1467 1698 · SBN TSAV338500 · LCCN (ENno99009571 · GND (DE139331816 · BNE (ESXX5208035 (data) · BNF (FRcb141794160 (data) · J9U (ENHE987007432808805171 · CONOR.SI (SL67790435 · WorldCat Identities (ENlccn-no99009571