Nasty Norc

Nasty Norc
Nasty Norc.png
Nasty Norc in Spyro: Reignited Trilogy
UniversoSpyro the Dragon
Nome orig.Gnasty Gnorc
Lingua orig.Inglese
AutoreTed Price
StudioInsomniac Games
1ª app. inSpyro the Dragon
Ultima app. inSpyro: A Hero's Tail
Voce orig.Michael Gough
Voci italiane
SpecieGnomo/orco
SessoMaschio
EtniaNorc

Nasty Norc è un personaggio immaginario della serie Spyro the Dragon, nonché il primo dei principali antagonisti.

DescrizioneModifica

Il nomeModifica

Il nome originale - Nasty Norc - viene storpiato dall'intervistatore nel prologo del primo gioco, che pronuncia "Guh" prima del doppio nome, creando così un nuovo nomignolo dispregiativo.[1] Quest'ultimo viene poi mantenuto in inglese, mentre non in italiano. Nell'edizione italiana di A Hero's Tail, Nasty si presenta con un nuovo nome: Gnorco Gnorante.

Aspetto e personalitàModifica

Nasty Norc[1] è il capostipite della razza Norc, creature metà gnomo e metà orco.[2] È una creatura imponente, di colore verde, con canini inferiori acuminati e dotata di una discreta velocità. Indossa un'armatura comprensiva di elmetto, bracciali e corazza con speroni acuminati. L'armatura è dorata nel primo capitolo della saga e argentata in A Hero's Tail. Imbraccia una clava, utilizzata anche come scettro per scagliare incantesimi. In Spyro: Reignited Trilogy vengono aggiunti alcuni particolari all'aspetto del personaggio, come per esempio una grossa cicatrice sul collo.

Presenta una personalità di un orco egoista, irascibile, permaloso, crudele, infido, violento, invidioso e vendicativo, e a tratti codardo.

BiografiaModifica

Le informazioni sono prese dal manuale dei videogiochi e dai video di intermezzo.[3]

Spyro the DragonModifica

Nel primo capitolo della saga, Nasty Norc fa la sua prima apparizione. Inizialmente abitante dei Regni dei Draghi, Nasty comincia a mal sopportare le regole dei draghi, e a covare un sentimento di rancore anche causato dalla propria bruttezza, messa in evidenza dalle gemme preziose di cui i Regni sono pervasi. Comincia così a creare problemi e a studiare la magia, e per questo viene bandito nell'Immondezzaio dei Draghi, dove questi ultimi credono di poter contenere il problema. Nasty, tuttavia, comincia a modificare quel territorio, ribattezzandolo Mondo di Nasty[4] ed eleggendolo a propria fortezza, nella quale perfezionare la propria magia. Un giorno, durante un'intervista, un drago lo definisce "brutto", sostenendo che non rappresenta una minaccia reale. Nasty, furibondo, mette in atto il suo piano di vendetta: imprigiona i draghi nel cristallo, libera il proprio esercito, ottenuto trasformando gran parte del tesoro in scagnozzi, e alcuni ladri, che si impossessano delle uova dei draghi. Solo Spyro, grazie alle piccole dimensioni, gli sfugge.

Dopo la liberazione da parte di Spyro, alcuni draghi anziani provano a sfidare Nasty nella sua tana, ma vengono nuovamente imprigionati nel cristallo.[4] Nel duello finale, l'orco si limita a scappare fino ad essere sconfitto.[5] Fa la sua ultima apparizione in un grande poster nell'ultima sala del Tesoro di Nasty, luogo in cui ha ordito il suo piano.[6]

Dopo il completamento del gioco al 120%, nel secondo epilogo, alle spalle di Spyro due draghi vengono cristallizzati, lasciando presagire che Nasty non è morto.

Spyro: Year of the DragonModifica

Nell'epilogo di Spyro: Year of the Dragon, si scopre che Nasty è sopravvissuto ed intento a discutere insieme a Ripto il "problema Spyro".[1]

Spyro: Enter the DragonflyModifica

In Spyro: Enter the Dragonfly, viene nominato da Ripto, che dice di aver trovato i due scagnozzi Crush e Gulp a Cratere Fuso (livello di Year of the Dragon) intenti a mendicare un lavoro da Nasty.[1] Quest'ultimo sarebbe dovuto apparire nel gioco, in veste di alleato di Ripto, ma la Universal Interactive Studios sollecitò la Check Six Studios perché terminasse la produzione e rendesse commerciabile il gioco prima dell'inverno 2002, e il risultato fu deleterio. Enter the Dragonfly soffrì di diversi problemi, tra cui l'eliminazione di Nasty dai personaggi.[7]

Spyro: A Hero's TailModifica

In Spyro: A Hero's Tail, Nasty e il suo esercito sono alleati del malvagio drago rinnegato Red, il quale vuole contaminare i Regni dei Draghi con le Gemme Nere. Queste ultime, piantate nel terreno, forniscono potere al drago. Una volta distrutte le prime dieci Gemme Nere, Spyro può affrontare Nasty all'interno della sua caverna. Il capo dei Norc non fugge come in passato, ma affronta il suo nemico di sempre, venendo sconfitto e riconoscendo la bravura dell'avversario.[8]

DoppiaggioModifica

In America è stato doppiato da Michael Cough; in Italia da Alessandro Ricci, Gianni Quillico e Antonello Governale.

NoteModifica

  1. ^ a b c d (EN) Gnasty Gnorc, su https://www.fandom.com/. URL consultato il 17 gennaio 2019.
  2. ^ (EN) Gnorcs, su https://www.fandom.com/. URL consultato il 17 gennaio 2019.
  3. ^ Manuale di istruzioni di Spyro the Dragon
  4. ^ a b (EN) Gnorc Gnexus, su https://www.fandom.com/. URL consultato il 17 gennaio 2019.
  5. ^ (EN) Gnorc Gnorc (Realm), su https://www.fandom.com/. URL consultato il 17 gennaio 2019.
  6. ^ (EN) Gnasty's Loot, su https://www.fandom.com/. URL consultato il 17 gennaio 2019.
  7. ^ GameSpot - Spyro: Enter the Dragonfly - anteprima, su gamespot.com, 27 dicembre 2008.
  8. ^ (EN) Gnasty's Cave, su https://www.fandom.com/. URL consultato il 17 gennaio 2019.
  Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi