Natalia Gavrilița

politica moldava
Natalia Gavrilița
Natalia Gavrilița September 2021.jpg

15º Primo ministro della Moldavia
In carica
Inizio mandato 6 agosto 2021
Predecessore Aureliu Ciocoi (ad interim)

Membro del parlamento moldavo
In carica
Inizio mandato 23 luglio 2021

Ministro delle Finanze
Durata mandato 8 giugno 2019 –
14 novembre 2019
Capo del governo Maia Sandu
Predecessore Ion Chicu
Successore Sergiu Pușcuța

Dati generali
Partito politico Partito dell'Azione e della Solidarietà
Università Università Statale della Moldavia e John F. Kennedy School of Government

Natalia Gavrilița (Mălăiești, 21 settembre 1977) è un'economista e politica moldava, primo ministro della Moldavia dal 6 agosto 2021. Terza donna a ricoprire la suddetta carica, era stata precedentemente proposta come primo ministro da Maia Sandu nel febbraio 2021, trovando però l'ostracismo della maggioranza composta dal PSRM. Nell'agosto 2021, a seguito delle elezioni parlamentari del 2021, le è stato affidato l'incarico insieme al suo governo.[1][2]

Nelle elezioni parlamentari del 2021 è stata inoltre eletta al parlamento moldavo con il Partito di Azione e Solidarietà (PAS). Ha ricoperto la carica di ministro delle finanze da giugno a novembre 2019 nel governo Sandu.[3][4]

BiografiaModifica

Si è laureata in diritto internazionale presso l'Università Statale della Moldavia, e nel 2003 ha frequentato l'Edmund S. Muskie Graduate Fellowship Program. Ha conseguito inoltre un master in Public Policy presso la Harvard Kennedy School of Government.[5]

Ha ricoperto diversi incarichi nel servizio pubblico della Repubblica di Moldova e ha lavorato in progetti di sviluppo internazionale in diversi paesi dell'Europa orientale, dell'Africa e dell'Asia. Tra il 2007 e il 2008 ha lavorato presso il Ministero dell'Economia e delle Infrastrutture come Capo del Dipartimento per le previsioni economiche e per i programmi di sviluppo. Dal 2008 al 2009 è stata Capo della Direzione per il coordinamento delle politiche e dell'assistenza esterna all'interno della Cancelleria di Stato. Dal 2010 al 2013 ha lavorato per la Oxford Policy Management nel Regno Unito come consulente senior e successivamente come Portfolio Manager sui metodi di valutazione.[6] Tra il 2013 e il 2015 è stata capo di Stato e poi Segretario di Stato presso il Ministero della Pubblica Istruzione, allora retto da Maia Sandu.[7] È stata anche direttrice esecutiva del progetto di riforma dell'istruzione della Banca mondiale.

Dal 2015 al 2019 è stata Managing Director del Global Fund for Innovation dove ha gestito un portafoglio di 11 progetti innovativi con un budget di circa 13,5 milioni di dollari, e ha guidato la selezione, l'analisi, la contrattazione e la gestione di progetti di investimento nell'innovazione per diversi paesi in via di sviluppo in Africa e Asia.[8] Nel 2019 è stata Ministro delle finanze nel governo Sandu, dove si è distinta mobilitando un sostegno al bilancio per un importo di circa 100 milioni di dollari USA, ripristinando i rapporti e riprendendo il sostegno al bilancio con il FMI e l'Unione europea.

Nel 2021 è stata proposta dal Presidente della Repubblica di Moldavia come candidata alla carica di Primo Ministro, tuttavia la coalizione PSRM - Șor ha respinto la sua candidatura.[9]

Dopo le elezioni parlamentari del 2021, il Partito di Azione e Solidarietà (PAS) ha ottenuto la maggioranza con 63 membri in parlamento.[10] Il 6 agosto 2021 è stata eletta Primo ministro della Moldavia.[2]

Vita privataModifica

Gavrilița è sposata. Oltre al rumeno, parla fluentemente anche russo, inglese, francese e spagnolo.[7]

ControversieModifica

Gavrilița è stata criticata dallo storico e politico unionista Octavian Țîcu per il suo sostegno allo stato indipendente moldavo nonostante abbia la cittadinanza rumena. In risposta, ha dichiarato di non ricordare più cosa contenesse il giuramento di cittadinanza, di non essere sindacalista e di volere che tutti i moldavi, indipendentemente dalla loro cittadinanza, vivessero bene nel loro paese. Țîcu l'ha in seguito etichettata come opportunista.[11]

Durante la campagna elettorale del 2021 è stata criticata dal quotidiano Timpul de dimineață per essere apparsa in un video in lingua russa che promuoveva il concetto di popolo moldavo, in quello che il giornale vedeva come un'istanza di moldovenismo.[12]

NoteModifica

  1. ^ Mădălin Necșuțu, In Moldova, New President Wrestles with Hostile Parliament, in Balkan Insight, 8 febbraio 2021. URL consultato il 14 febbraio 2021.
  2. ^ a b Moldova parliament approves Natalia Gavrilita as new prime minister, su news.trust.org. URL consultato il 6 agosto 2021.
  3. ^ (RO) Mihail Caragacean, CV-urile miniștrilor din noul Guvern. Ce funcții au ocupat anterior și în ce domenii au activat, in TV8 Moldova, 8 giugno 2019. URL consultato il 15 febbraio 2021.
  4. ^ (RO) Cine sunt miniștrii din Guvernul Sandu, in Ziarul de Gardă, 15 giugno 2019. URL consultato il 14 febbraio 2021.
  5. ^ (EN) Moldova's Prime Minister-Designate Welcomes Mandate To Form New Government, su RadioFreeEurope/RadioLiberty. URL consultato il 1º agosto 2021.
  6. ^ (EN) Natalia Gavrilița, su Global Innovation Fund. URL consultato il 1º agosto 2021.
  7. ^ a b (RU) Биография Натальи Гаврилицы, su РИА Новости. URL consultato il 1º agosto 2021.
  8. ^ Natalia Gavrilita joins GIF to support portfolio learning agenda, su Global Innovation Fund.
  9. ^ (EN) Moldova's parliament rejects PM-designate Natalia Gavrilita, su seenews.com. URL consultato il 1º agosto 2021.
  10. ^ (RO) Lista candidaților Partidului Acțiune și Solidaritate la alegerile parlamentare din 2021, su alegeri.md. URL consultato il 1º agosto 2021.
  11. ^ (RO) Octavian Țîcu, către Natalia Gavriliță: "V-ați folosit de cetățenia română, iar acum ați venit în R. Moldova și apărați o statalitate care e nefirească", su podul.ro, 21 giugno 2021.
  12. ^ Natalia Gavriliță (PAS), mesaj RUȘINOS în limba rusă despre „poporul moldovenesc”, su Timpul - Ştiri din Moldova. URL consultato il 1º agosto 2021.

Altri progettiModifica