Nazionale di rugby a 15 del Brasile

Brasile Brasile
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Prima
tenuta
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Tenuta
alternativa
Sport Rugby union pictogram.svg Rugby a 15
Federazione Confederação Brasileira de Rugby
Soprannome «Os Tupis»
C.T. Rodolfo Ambrosio
Piazzamento 25ª (11 marzo 2019)
Sponsor tecnico Topper
Esordio internazionale
Uruguay 8-6 Brasile
9 settembre 1950
Migliore vittoria
Costa Rica 0-95 Brasile
16 ottobre 2006
Peggiore sconfitta
Argentina 114-3 Brasile
2 ottobre 1993
Argentina 111-0 Brasile
23 maggio 2012
Sudamericano
Partecipazioni 23 (esordio: 1951)
Miglior risultato 2ª (1964)
Statistiche aggiornate all'11 marzo 2019

La nazionale di rugby a 15 del Brasile (Seleção Brasileira de Rugby) è la nazionale maschile di Rugby Union del Brasile. Fa parte del terzo livello, e non ha ancora partecipato alla Coppa del Mondo di rugby. Il rugby in Brasile non è ancora così sviluppato come nei vicini Uruguay ed Argentina. All’11 marzo 2019 la squadra occupa la 25ª posizione del ranking World Rugby.

StoriaModifica

 
Nazionali brasiliana e peruviana.

Il Brasile fece il suo debutto internazionale nei primi anni '50, per la precisazione il 9 settembre 1950, in un incontro amichevole, contro l'Uruguay perdendo 8-6[1]. Il debutto in un torneo ufficiale fu esattamente l'anno dopo, il 9 settembre 1951, al torneo organizzato dalla federazione argentina contro il Cile, che li batté per 68 a 0. In realtà la federazione venne fondata solo nel 1963. La "nazionale brasiliana" era dunque in realtà una selezione formata da giocatori dei club: Río Cricket e Associação Atlétic, Santos Athletic Club e Sao Paulo Athletic Club[2].

Il Brasile ha partecipato ai periodici campionati sudamericani piazzandosi nel 1964 seconda nella divisione maggiore e dal 2000 al 2008 ha vinto sei edizioni del "Sudamericano B". Il Brasile nel periodo tra il 2000 e il 2002 fu imbattuto per sette match consecutivi. La prima partita contro una squadra non Americana fu il 2 giugno 1974 contro la Francia perdendo 99-7.
Nel dicembre 2011 partecipò alla Emirates Cup of Nations che si svolse a Dubai incontrando le selezioni di Kenya, Emirati Arabi Uniti e Hong Kong classificandosi al terzo posto.

RecordsModifica

Avversario Giocate Vinte Pari Perse P.Fatti P.Subiti
  Argentina 13 0 0 13 47 1.007
  Cile 23 2 1 20 261 818
  Colombia 9 9 0 0 439 34
  Costa Rica 1 1 0 0 95 0
  Emirati Arabi Uniti 1 1 0 0 66 3
  Francia 1 0 0 1 7 99
  Germania 2 0 0 2 19 60
  Hong Kong 1 0 0 1 3 37
  Messico 2 2 0 0 126 19
  Paraguay 22 11 0 11 420 440
  Portogallo 1 0 0 1 0 68
  Perù 9 9 0 0 404 58
  Kenya 1 0 0 1 25 27
  Trinidad e Tobago 5 4 0 1 75 71
  Uruguay 22 2 0 20 200 793
  Venezuela 9 8 0 1 258 95
TOTALE 122 49 1 72 2.445 3.629

Aggiornato a 12 febbraio 2016 [3]

RosaModifica

Lista dei convocati per l'Americas Rugby Championship 2016.[4]

Nome Soprannome Squadra
Arthur Bergo SPAC
Beukes Cremer Pasteur
Cleber Dias da Silva Junior “Gelado”   Wally's Rugby
Caique Santiago Silva Segura CUQ (Argentina)
Daniel Henry Sancery Albi (Francia)
Daniel Xavier Danielewicz “Nativo” Desterro
David Harvey Western Force (Australia)
Felipe Henry Sancery Albi(Francia)
Felipe Trevisan Tissot Curitiba
Guilherme Coghetto Desterro
Jardel Vettorato San Diego
João Luiz da Ros “Ige” Desterro
Johannes Andries Beukes Cremer Pasteur
Jonatas dos Santos Paulo “Chabal”   Band Saracens
Laurent Bourda Couhet   Band Saracens
Lucas Abud SPAC
Lucas Amadeu Muller Desterro
Lucas Piero “Bruxinho” Desterro
Lucas Rodrigues Duque “Tanque” São José
Lucas Tranquez “Zé” SPAC
Luiz Gustavo Vieira “Monstro” Oyonnax (Francia)
Mark Andrew Jackson “Wacko” Desterro
Martin Schaefer SPAC
Mateus Estrela Niterói
Matheus Wolf “Wolf” Joaca
Matheus Cruz “Cruz”   Jacareí Rugby
Moisés Rodrigues Duque São José
Nicholas Malcolm Smith Nick” SPAC
Stefano Giantorno San Luis (Argentina)
Vitor Ancina Vitão Curitiba
Wilton Jose Rebolo “Nelson” São José
Yan Mota Rosetti Cuba (Argentina)

NoteModifica

  1. ^ fonte rugbydata.com
  2. ^ Memorias 1951[collegamento interrotto]
  3. ^ Fonte: espnscrum.com
  4. ^ (PT) www.portaldorugby.com.br Lista convocati

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica