Apri il menu principale

Nazionali di pallavolo maschile europee

Le nazionali di pallavolo maschili europee sono nazionali poste sotto l'egida della CEV: queste nazionali possono partecipare agli eventi organizzati sia dalla CEV e quindi a livello continentale oppure dall'FIVB, come mondiali e World League. Tutte le squadre appartengono geograficamente all'Europa anche se sono presenti diverse eccezioni come la nazionale d'Israele e quella della Turchia che politicamente appartengono all'Asia ma giocano nelle competizioni europee.

Il Vaticano, pur essendo stato sovrano non ha una federazione e quindi non partecipa ad alcuna competizione. Altro discorso invece per le squadre che appartengono agli stati di piccole dimensioni, le quali partecipano a dei campionati europei appositi: queste nazionali sono Andorra, Cipro, Islanda, Liechtenstein, Lussemburgo, Malta, Monaco, San Marino, Scozia, Isole Fær Øer, Irlanda, Groenlandia e Gibilterra. A molte di queste nazionali inoltre sono riservati anche i Giochi dei Piccoli Stati d'Europa a cui partecipano gli stati con meno di un milione di abitanti.

Il Regno Unito in passato non ha avuto una nazionale unica, in quanto le quattro nazioni che la costituiscono, e quindi Inghilterra, Scozia, Galles e Irlanda del Nord, hanno una propria federazione. Tuttavia nel corso del 2006, in vista dei giochi olimpici di Londra del 2012, è stata formata un'unica nazionale composta da giocatori delle quattro nazionali.

Tra le nazionali europee più rappresentative a livello mondiale l'Italia, attualmente sesta nel ranking mondiale e quarta tra le nazionali europee, eletta la Nazionale del XX secolo dalla FIVB, la Russia, attuale bronzo olimpico e vincitrice di 12 Campionati Europei (su 25 edizioni totali) ai tempi dell'Unione Sovietica e la giovane nazionale della Serbia. Meritano di essere incluse in quest'élite le rocciose nazionali di Bulgaria e Polonia.

SquadreModifica

Squadre scomparseModifica

  •   Jugoslavia: La nazionale di pallavolo maschile della Jugoslavia ha giocato dal 1945 fino al 1992, anno in cui, a causa della disgregazione della Jugoslavia, sono sorte differenti nazioni: tuttavia una parte di territorio ha continuato a chiamarsi Jugoslavia, con il nome di Repubblica federale.
  •   Serbia e Montenegro: La nazionale di pallavolo maschile della Serbia e Montenegro ha giocato dal 2003 fino al 2006 quando in seguito alla separazione dei due stati si sono formate le nazionali della Serbia e del Montenegro.

Squadre specialiModifica

  •   Regno Unito: Il Regno Unito non ha mai avuto una squadra di pallavolo, ma sono presenti 4 nazionali che la compongono. Tuttavia dal 2008 e fino alle Olimpiadi di Londra sarà questa unica squadra che parteciperà alle competizioni ufficiali per cercare di migliorare i risultati scadenti delle altre nazionali.

RankingModifica

Ranking europeo nazionali maschili
agg. al 19 gennaio 2009
Posiz Nazione Punti World
Ranking
1   Russia 185 3
2   Bulgaria 132.5 4
3   Serbia 117 5
4   Italia 111 6
5   Polonia 105.5 7
6   Spagna 51 10
7   Germania 42 13
8   Francia 32.5 17
9   Finlandia 20 22
10   Rep. Ceca 13.5 26
11   Grecia
  Paesi Bassi
11.5 28
13   Portogallo 10.5 30
14   Ucraina 6.5 44
15   Slovacchia
  Slovenia
  Estonia
6 46
18   Croazia 5.5 52
19   Danimarca
  Lettonia
  Romania
5 55
22   Belgio
  Austria
  Inghilterra
4.5 61
25   Albania
  Bielorussia
  Ungheria
3.5 71
28   Azerbaigian
  Israele
  Scozia
3 81
31   Bosnia ed Erzegovina
  Moldavia
  Irlanda del Nord
  Norvegia
2.5 92

Voci correlateModifica

  Portale Pallavolo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pallavolo