Apri il menu principale

Il Nettuno d'oro è un premio conferito dal Comune di Bologna a partire dal 1974 ad aziende, cittadini, istituzioni ed associazioni culturali che hanno onorato con la propria attività professionale e pubblica la città di Bologna.

Il premio, assegnato con deliberazione della giunta comunale di Bologna, consiste in una riproduzione della statua del Nettuno posta sull'omonima fontana, simbolo della città.

Il Nettuno d'oro

Indice

Elenco dei premiatiModifica

NoteModifica

  1. ^ Nettuno d'oro a Fulvio Alberto Medini - Motivazioni
  2. ^ Il premio è stato dapprima restituito dal calciatore e successivamente gli è stato riconsegnato
  3. ^ Nettuno d'oro a Zanardi, il Resto del Carlino. URL consultato il 26 marzo 2013.
  4. ^ Nettuno d'Oro e un 'grazie' ad Aldina Balboni, il Resto del Carlino. URL consultato il 28 maggio 2013.

BibliografiaModifica

  • Conferimento del premio il Nettuno d'Oro a Fulvio Alberto Medini : motivazione ufficiale : Sala del Consiglio Comunale, Palazzo d'Accursio, Bologna 25 marzo 2011, 2011
  • Bergonzini Luciano, Discorso tenuto dal prof. Luciano Bergonzini in occasione del conferimento del conferimento del Nettuno d'oro a mons. Giulio Salmi, 1995
  • Grazie Giuseppe Campos Venuti : Nettuno d'Oro, Bologna, 15 settembre, 2006
  • Nettuno d'oro : cerimonia di conferimento del premio a Romano Montroni : Palazzo d'Accursio, Sala del Consiglio Comunale 15 novembre, 2003
  • Nettuno d'oro a Mons. Giulio Salmi ; Incontro con gli ex rastrellati e deportati alle Caserme Rosse, 1996
  • Nino Migliori, Premio Nettuno d'oro '76 : 20 febbraio 1978
  • La premiazione del Nettuno d'oro, in "Bologna incontri : mensile dell'Ente provinciale per il turismo di Bologna", 5 (1974), P. 20: ill. n
  • Premio Nettuno d'oro : consegnato a Giacomo Bulgarelli :7 luglio 2003,
  • Premio Nettuno d'oro all'artista bolognese dell'anno 1982 : Luigi Ferdinando Tagliavini, 1983
  • Premio Provincia di Bologna 2010, Il Nettuno d'oro del Comune di Bologna conferiti a Francesco Guccini : motivazione ufficiale : auditorium Enzo Biagi, Biblioteca Sala Borsa, 27 settembre 2010.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Bologna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Bologna