Apri il menu principale

Non commettere atti impuri

film del 1971 diretto da Giulio Petroni
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il sesto comandamento della Bibbia, vedi dieci comandamenti.
Non commettere atti impuri
Non commettere atti impuri (1971) - Barbara Bouchet.jpg
Barbara Bouchet in una foto di scena
Paese di produzioneItalia
Anno1971
Durata95 min
Generecommedia
RegiaGiulio Petroni
SoggettoGiulio Petroni
SceneggiaturaGiulio Petroni,
Marco Zavattini
Casa di produzioneAzalea Film S.p.A.
FotografiaAntonio Secchi
MontaggioRoberto Colangeli
MusicheRiz Ortolani
ScenografiaLuciano Puccini
Interpreti e personaggi

Non commettere atti impuri è un film del 1971, diretto dal regista Giulio Petroni.

TramaModifica

Pino è un giovane ceramista ateo che vive ad Assisi insieme al padre Damiano, un rivoluzionario comunista, e la sua compagna Nadine, molto più giovane. Un giorno, mentre si trova sul terrazzo, Pino vede Maria Teresa che studia per l'esame di latino e inizia a darle alcune lezioni. In breve i due giovani s'innamorano, fino a quando Giacomo, zio della ragazza, se ne accorge e li allontana.
Pino rimane molto triste, ma poi capisce che le attenzioni della ragazza in realtà erano solo un trucco per convincerlo a convertirsi al cattolicesimo. Amareggiato, pensa di vendicarsi dello zio lanciando una bomba carta in casa sua. Il padre sgrida Pino ma lui, arrabbiato, distrugge tutta la sua stanza e fugge via. Il padre e Nadine si mettono a cercarlo e lo trovano mentre mangia tranquillamente un panino.

Collegamenti esterniModifica