Ottone II di Svevia

(Reindirizzamento da Ottone II di Lotaringia)

Ottone II di Svevia (... – 1047) fu conte palatino di Lotaringia dal 1034 alla morte come Ottone I, duca di Svevia dal 1045 alla morte e conte di Deutz e Auelgau dal 1025 al 1047.

Ottone II di Svevia
Otto II of Swabia.jpg
Ottone nella Chronica sancti Pantaleonis
Duca di Svevia
In carica1045 –
1047
PredecessoreEnrico III
SuccessoreOttone III
Conte palatino di Lotaringia
(come Ottone I)
In carica1034 –
1045
PredecessoreAzzo
SuccessoreEnrico I
Morte1047
Luogo di sepolturaAbbazia di Brauweiler
DinastiaAzzoni
PadreAzzo
MadreMatilde di Germania
ConiugeMatilde di Egisheim
FigliRichenza di Svevia
Ildegarda di Egisheim

BiografiaModifica

Figlio di Azzo di Lotaringia e Matilde di Germania, apparteneva alla dinastia degli Azzoni. Nel 1034 successe ai possedimenti paterni dal momento che suo fratello maggiore, Liudolfo, era morto nel 1031, nonostante questo avesse un figlio, Corrado II. Il 7 aprile 1045, Enrico III, re di Germania e duca di Svevia, gli offrì quest'ultimo titolo in cambio della contea palatina, che venne riottenuta dal cugino Enrico. Inoltre i territori di Kaiserswerth e Duisburg vennero devoluti alla corona.

Nel 1047, morì inaspettatamente nel suo castello di Tomburg, mentre stava preparando una campagna imperiale per contrastare l'invasione di Baldovino V delle Fiandre e venne sepolto nell'abbazia di Brauweiler. Nel 1048, l'imperatore scelse Ottone III a succedergli come duca di Svevia.

Matrimonio e figliModifica

Egli probabilmente sposò Matilde di Egisheim, figlia di Boleslao I di Polonia e di Oda di Meissen. Un'altra ipotesi è che abbia sposato Edvige, figlia di Ugo IV di Nordgau e di Edvige di Dabo e sorella di papa Leone IX, sotto cui pontificato si consumò il Grande Scisma. Essi ebbero:

Recenti ricerche hanno però contestato questa discendenza e Ottone dunque potrebbe non aver avuto figli.

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN89999194 · CERL cnp01177104 · GND (DE138461031 · WorldCat Identities (ENviaf-89999194