Apri il menu principale

Palermo arabo-normanna e le cattedrali di Cefalù e Monreale

Sito UNESCO
UNESCO white logo.svg Bene protetto dall'UNESCO
UNESCO World Heritage Site logo.svg Patrimonio dell'umanità
Palermo arabo-normanna e le cattedrali di Cefalù e Monreale
(EN) Arab-norman Palermo and the cathedral churches of Cefalù and Monreale
Arab-Norman Palermo montage.jpg
Tipoarchitettonico
CriterioC (ii) (iv)
Pericolono
Riconosciuto dal2015
Scheda UNESCO(EN) Scheda
(FR) Scheda

Palermo arabo-normanna e le cattedrali di Cefalù e Monreale è un sito seriale italiano inserito dall'Unesco nella Lista dei patrimoni dell'umanità.

La serie comprende nove beni artistico-monumentali dell'Architettura arabo-normanna durante il periodo dei Normanni in Sicilia, sette custoditi nella città di Palermo e uno ciascuno a Cefalù e a Monreale. Si tratta di due palazzi, tre cattedrali, quattro chiese e un ponte.

StoriaModifica

La candidatura è stata promossa nel 2010 da Fondazione Patrimonio UNESCO Sicilia e dall'Assessorato dei Beni Culturali e dell'Identità siciliana della Regione Siciliana, con i contributi della Fondazione di Sicilia e dei Comuni di Palermo, Cefalù e Monreale; degli arcivescovati delle diocesi di Palermo, Cefalù, Monreale e dell'Eparchia di Piana degli Albanesi. È entrata nella Lista dei patrimoni dell'umanità il 3 luglio 2015, nel corso della 39ª Sessione del Comitato del Patrimonio Mondiale svoltasi a Bonn.

La Regione ha chiesto che il sito possa ampliarsi ricomprendendo anche il Castello a Mare, la Cuba, la Cubula, il Castello di Maredolce con il Parco della Favara, la Chiesa di Santa Maria della Maddalena, la Chiesa della Magione e le terme arabe di Cefalà Diana.[1][2]

Elenco sitiModifica

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica