Apri il menu principale
Parco nazionale di Meru Betiri
Taman Nasional Meru Betiri
Beach Bande Alit A.JPG
Tipo di areaParco nazionale
Codice WDPA1495
Class. internaz.Categoria IUCN II: parco nazionale
StatoIndonesia Indonesia
Superficie a terra580 km²
Provvedimenti istitutivi1982
GestoreMinistry of Environment and Forestry
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Indonesia
Parco nazionale di Meru Betiri
Parco nazionale di Meru Betiri

Coordinate: 8°32′S 113°47′E / 8.533333°S 113.783333°E-8.533333; 113.783333

Il Parco nazionale di Meru Betiri è un parco naturale posto nel nord est di Giava, in Indonesia.

Insieme ai parchi nazionali di Alas Purwo, di Baluran e alla Riserva naturale Kawah Ijen, formano la Riserva della Biosfera di Balambangan, riconosciuta dall'UNESCO dal 2016[1].

Comprende una area di circa 580 km² di incontaminata foresta pluviale. Si tratta di uno degli ultimi luoghi in Giava dove è possibile trovare una foresta di pianura sopravvissuta alla deforestazione.

TerritorioModifica

Il parco nazionale del Meru Betiri ha una topografia varia che va dalla costa ad una zona montuosa con un'altitudine di quasi 1.200 metri.

Le montagne più alte del parco sono il monte Gamping (538 m), il monte Butak (609 m), il monte Sukamade Atas (801 m), il monte Gendong (840 m slm), il monte Mandilis (844 m) e il monte Betiri (1.192 m) da cui il parco prende nome.

Ci sono solo poche coste sabbiose e pianeggianti, la maggior parte delle quali situate a ovest, come la spiaggia di Rajegwesi, la spiaggia di Sukamade, la spiaggia di Permisan, la spiaggia di Meru e la spiaggia di Bandealit.

L'area di Meru Betiri è influenzata dai monsoni. Da novembre a marzo, il vento da ovest porta precipitazioni nella zona, mentre la stagione secca si verifica tra aprile e ottobre. La media annuale delle precipitazioni è compresa tra 2300 e 4.000 millimetri, con 4 mesi secchi e 7 mesi umidi in media.

FloraModifica

Il Parco, data la sua topografia, ospita cinque tipi differenti di vegetazione:[2]

Sono state censite oltre 500 specie differenti[2] tra cui la Rauwolfia serpentina, la Balanophora fungosa e l'endemica Rafflesia zollingeriana, una pianta con giganteschi fiori rossi che parassita varie specie del genere Tetrastigma.

Sono presenti anche diverse specie di bambù (Bambusa spp., Schizostachyum blumei e Schizostachyum brachycladum) e anche alcune palme rattan (Daemonorops melanochaetes, Plectomocomia longistigma e Plectomocomia elongata).

FaunaModifica

La fauna, dopo l'estinzione della Panthera tigris sondaica, è rappresentata dal leopardo di Giava (Panthera pardus melas) e da cinghiali, cervi, scimmie, serpenti, tartarughe e diverse specie di uccelli.

Le spiagge del parco offrono terreni di nidificazione per specie di tartarughe in via di estinzione come le tartarughe liuto (Dermochelys coriacea), le tartarughe embricate (Eretmochelys imbricata), le tartarughe verdi (Chelonia mydas) e le tartarughe olivacee (Lepidochelys olivacea).

NoteModifica

  1. ^ 20 nuovi siti aggiunti al patrimonio UNESCO, su unesco.org.
  2. ^ a b Meru Betiri National Park [collegamento interrotto], in natureindonesia.org. URL consultato il 30 gennaio 2010.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENsh2016000306