Partito Comunista della Bielorussia (1996)

Partito Comunista di Bielorussia
(BE) Камуністы́чная па́ртыя Белару́сі
(Kamunistýčnaja pártyja Bielarúsi)
(RU) Коммунисти́ческая па́ртия Белару́си
(Kommunistíčeskaja pártija Belarúsi)
Communist Party of Belarus Logo.png
LeaderTaccjana Holubeva
SegretarioAleksej Sokol[1]
StatoBielorussia Bielorussia
SedeMinsk
AbbreviazioneКПБ/KPB
Fondazione1996
IdeologiaComunismo
Marxismo-leninismo
Pro-Lukašėnka
CollocazioneEstrema sinistra
Affiliazione internazionaleIncontro Internazionale dei Partiti Comunisti e Operai
Unione dei Partiti Comunisti - Partito Comunista dell'Unione Sovietica
Seggi Camera dei Rappresentanti
11 / 110
Seggi Consiglio della Repubblica
17 / 64
Seggi locali
309 / 18 110
Iscritti6.000[2] (2011)
ColoriRosso
Sito webwww.comparty.by

Il Partito Comunista di Bielorussia (KPB; in bielorusso Камуністы́чная па́ртыя Белару́сі/Kamunistýčnaja pártyja Bielarúsi; in russo Коммунисти́ческая па́ртия Белару́си/Kommunistíčeskaja pártija Belarúsi) è un partito politico bielorusso di ispirazione comunista fondato nel 1996 che supporta il presidente Aljaksandr Lukašėnka[3]. Il capo del Partito è Tatsyana Holubeva e il segretario è Igor Karpenko.

Bandiera del Partito, la stessa della Repubblica Socialista Sovietica Bielorussa.

StoriaModifica

Il partito nasce nel 1996 da una scissione del Partito dei Comunisti di Bielorussia (PKB), ovvero il partito successore del Partito Comunista della Bielorussia di epoca sovietica.

Il 15 luglio 2006 il Partito Comunista di Bielorussia propose di fondersi con il Partito dei Comunisti di Bielorussia. Mentre il Partito Comunista di Bielorussia appoggia Lukašėnka, il Partito dei Comunisti di Bielorussia è uno dei principali partiti di opposizione. Secondo Sergej Kaljakin, segretario del PKB, la cosiddetta "riunificazione" dei due partiti era solo una manovra per eliminare il PKB dall'opposizione[4]. Il PKB ha rifiutato la fusione e nel 2009 ha cambiato nome in Partito Bielorusso della Sinistra Unita "Mondo Giusto".

In quanto membro dell'Unione dei Partiti Comunisti, il Partito Comunista di Bielorussia è legato a molti più partiti comunisti dell'area ex-sovietica rispetto a "Mondo Giusto", che è generalmente considerato un partito filo-occidentale.

Risultati elettoraliModifica

Alle elezioni parlamentari del 2004 il Partito Comunista di Bielorussia ha ottenuto il 5,99% dei voti, conquistando 8 seggi su 110 alla Camera dei Rappresentanti. Alle elezioni parlamentari del 2006 ha ottenuto solo 6 seggi.

Elezioni alla Camera dei RappresentantiModifica

Elezione Capo partito Voti % Seggi +/–
2000 - sconosciuto sconosciuto
6 / 260
  6
2004 Tatiana Golubeva 334.383 5,31%
8 / 110
  2
2008 Ihar Karpenka 229.986 4,27%
6 / 110
 2
2012 Ihar Karpenka 141.095 2,69%
3 / 110
 3
2016 Ihar Karpenka 380.770 7,40%
8 / 110
 5
2019 Ihar Karpenka 559.537 10,62%
11 / 110
 3

TestiModifica

NoteModifica

  1. ^ Il precedente segretario, Igor Karpenko, è stato sostituito dopo essere diventato Ministro dell'Istruzione. Si veda https://edu.gov.by/en-uk/about-ministry/rukovodstvo/ministr-obrazovaniya-respubliki-belarus-.php
  2. ^ http://russian.people.com.cn/31519/7395562.html
  3. ^ European Forum for Democracy and Solidarity Archiviato il 2 ottobre 2014 in Internet Archive.
  4. ^ Kalyakin: Merger of Communist Parties Is Belarusian Secret Services' Invention Archiviato il 27 agosto 2006 in Internet Archive., Charter'97, 6 agosto 2006
  5. ^ Si tratta del contributo del Partito Comunista della Bielorussia al 20esimo Incontro Internazionale dei Partiti Comunisti ed Operai (International Meeting of Communist and Workers' Parties). Il testo è in russo.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica