Apri il menu principale
Ferri-ghoseite
Classificazione Strunz9.DE.20[1]
Formula chimica☐NaMn2+(Mg4Fe3+)Si8O22(OH)2[2]
Proprietà cristallografiche
Gruppo cristallinotrimetrico[3]
Sistema cristallinomonoclino[3]
Classe di simmetriaprismatica[3]
Parametri di cellaa=9,704 Å, b=17,990 Å, c=5,297 Å, β=103,51°, Z=2[3][4]
Gruppo puntuale2/m[3]
Gruppo spazialeC2/m[3]
Proprietà fisiche
Coloregiallo paglia[3]
Lucentezzavitrea[3]
Opacitàtraslucida[3]
Si invita a seguire lo schema di Modello di voce – Minerale

La ferri-ghoseite è un minerale, un anfibolo appartenente al sottogruppo degli anfiboli di sodio-(magnesio-ferro-manganese)[2]

È stata descritta nel 1993 in base a cristalli provenienti da Tirodi, Maharashtra, India e denominata soltanto nel 2003 parvowinchite[3].

Nel dicembre 2012 il nome è stato modificato in ferri-ghoseite in seguito all'attribuzione del nome radice ghoseite al "rootname 11" definito nella revisione della nomenclatura degli anfiboli del 2012[2][5]. Il nome è stato attribuito in onore del professore Subrata Ghose[2].

MorfologiaModifica

Origine e giacituraModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Ferri-ghoseite mineral information and data — mindat.org, su mindat.org. URL consultato il 27 febbraio 2015.
  2. ^ a b c d Williams, p. 12.
  3. ^ a b c d e f g h i j Burke, p. 912.
  4. ^ Oberti, p. 1153.
  5. ^ Hawthorne, p. 2038.

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Mineralogia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mineralogia