Apri il menu principale
Patrick McGrath

Patrick McGrath (Londra, 7 febbraio 1950) è uno scrittore inglese.

Il padre lavorava come psichiatra nel manicomio criminale di Broadmoor, nel Berkshire, dove il giovane Patrick passa gran parte della propria infanzia.

Nel 1971 si trasferisce in Canada per lavorare nell'ospedale di Oakridge. Malgrado però i desideri del padre, McGrath non prende la strada della psichiatria, preferendogli quella della letteratura.

Attualmente vive fra Londra e New York, con la moglie Maria Aitken.

Indice

BiografiaModifica

McGrath è nato a Londra e cresciuto vicino all'ospedale di Broadmoor dall'età di cinque anni[1] dove suo padre era sovrintendente medico.[2] Fu educato in un collegio gesuita a Windsor dall'età di tredici anni, prima di trasferirsi in un'altra scuola pubblica gesuita, il Stonyhurst College nel Lancashire, alla chiusura[1] della sua prima scuola. Nel 1967,[3] all'età di sedici anni, scappò dall'istituto a Londra.[1] Si è laureato al Birmingham College of Commerce con una laurea con lode in letteratura inglese e americana nel 1971,[3] assegnato all'esterno dall'Università di Londra, prima che suo padre lo trovasse un lavoro più tardi quell'anno a Penetang, nell'Ontario, lavorando nella parte superiore di Oakridge -unità di sicurezza del Centro di salute mentale di Penetang.[3] Ha vissuto in varie parti del Nord America e ha trascorso diversi anni in un'isola remota nel Nord Pacifico, prima di stabilirsi definitivamente a New York nel 1981.[4] McGrath ha anche lavorato come insegnante di scrittura creativa per studenti universitari e laureati presso l'Università del Texas ad Austin nel semestre autunnale del 2006.[3] Ha anche insegnato corsi di artigianato per diversi anni nel programma MFA presso l'Hunter College di New York, e dal 2007 ha insegnato un programma MFA presso la New School di New York.[3] Il suo archivio è stato acquisito dall'Università di Stirling, in Scozia.[5]

OpereModifica

RomanziModifica

Antologie di raccontiModifica

FilmografiaModifica

(film tratti dai suoi romanzi)

NoteModifica

  1. ^ a b c (EN) Suzie Mackenzie, Interview: Suzie Mackenzie meets Patrick McGrath, in The Guardian, 3 settembre 2005. URL consultato il 22 dicembre 2018.
  2. ^ (En) Foreword to Penguin edition of Asylum publ 1996
  3. ^ a b c d e Oratofsky, Paul, Patrick McGrath Novels, su www.patrickmcgrathnovels.com. URL consultato il 22 dicembre 2018.
  4. ^ (EN) McGrath, Patrick, su ROGERS, COLERIDGE & WHITE. URL consultato il 22 dicembre 2018.
  5. ^ October 2015 business meeting minutes - Rare Books in Scotland - National Library of Scotland, su www.nls.uk. URL consultato il 22 dicembre 2018.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN41894361 · ISNI (EN0000 0001 0891 3144 · SBN IT\ICCU\CFIV\109934 · LCCN (ENn84174532 · GND (DE119252708 · BNF (FRcb12240497x (data)