Apri il menu principale

Piero Bortoletto

allenatore di calcio e calciatore italiano
Piero Bortoletto
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Ritirato 1954 - giocatore
1990 - allenatore
Carriera
Giovanili
193?-1940 Treviso
Squadre di club1
1940-1944Treviso26 (11)
1945-1946Montebelluna? (?)
1946-1947Conegliano29 (9)
1947-1948Montebelluna? (?)
1948-1950Brindisi? (?)
1950-1951Nissena? (?)
1951-1952Piacenza23 (6)[1]
1952-1953Sambenedettese28 (3)
1953-1954Cavese? (?)
Carriera da allenatore
1957Taranto
1959-1964TrevisoVice
1964Treviso
1964-1970TrevisoVice
1966-1967TrevisoJuniores
1970Treviso
1970-1971TrevisoVice
1971-1972Treviso
1971-1972TrevisoVice
1972Treviso
1972-1979TrevisoVice
1979Treviso
1979-1990TrevisoVice
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Piero Bortoletto (Treviso, 9 gennaio 192228 febbraio 1994[2]) è stato un allenatore di calcio e calciatore italiano, di ruolo attaccante.

Era fratello di Raoul Bortoletto, a sua volta calciatore professionista. Dopo la sua morte è stato istituito un premio in sua memoria[3].

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

Inizia la carriera con il Treviso in Serie C, categoria in cui gioca per tre stagioni consecutive. Disputa poi 4 partite, segnando anche un gol, nel Campionato Alta Italia 1944; dopo la guerra gioca un'altra stagione in Serie C, al Montebelluna. Rientrato al Treviso, viene ceduto dalla formazione della Marca[4] e milita nel Conegliano e nuovamente nel Montebelluna. Dopo due stagioni consecutive in terza serie al Brindisi nella stagione 1950-1951 è invece alla Nissena; posto in lista di trasferimento[5], nell'autunno 1951 passa al Piacenza[6]. Con gli emiliani segna 6 gol in 23 presenze nel campionato di Serie C 1951-1952, concluso al primo posto[6]. Conclude la carriera trasferendosi alla Sambenedettese, sempre in Serie C[7][8], e quindi alla Cavese in IV Serie[9].

AllenatoreModifica

Nella stagione 1956-1957 ha fatto parte della commissione tecnica che ha allenato il Taranto dalla quindicesima alla diciassettesima giornata del campionato di Serie B[10][11]. Dalla stagione 1959-1960 ha iniziato a lavorare per il Treviso come allenatore in seconda, ricoprendo questa carica per i successivi 30 anni[12]. Nella stagione 1966-1967 allena anche la squadra Juniores del Treviso, vincendo il titolo nazionale[13]. In diversi periodi ha inoltre allenato la prima squadra (nella stagione 1963-1964 in Serie C per due partite, nella stagione 1970-1971, sempre in C, nella stagione 1971-1972[14] ed infine anche nella stagione stagione 1978-1979, per una sola partita in Serie C1)[12][15].

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

Competizioni nazionaliModifica

Piacenza: 1951-1952

AllenatoreModifica

Competizioni giovaniliModifica

  • Campionato Juniores: 1
Treviso: 1966-1967

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica