Attaccante (calcio)

calciatore che ha principalmente il compito di segnare gol per la propria squadra
Il modulo 2-3-5 (o "piramide") con gli attaccanti in rosso.

È definito attaccante il calciatore con l'obiettivo primario di realizzare gol per la propria squadra.

Ruolo e posizioniModifica

L'evoluzione del gioco — talvolta radicale in altre posizioni —[1] non ha inciso significativamente sul reparto avanzato, cui rimane demandata la finalizzazione.[2] Sebbene lo schieramento e la tattica possano privilegiare determinate qualità rispetto ad altre, le caratteristiche comuni alle punte sono[2]: prestanza fisica e tecnica, abilità nel dribbling e gioco aereo, velocità, potenza e precisione nel concludere a rete.[3] Al fine di sfruttare al meglio gli assist dei compagni, sono poi necessari l'opportunismo e il senso dell'acrobazia.[4]

Mentre i moduli utilizzati agli albori del calcio — come la piramide — vedevano un nutrito parco offensivo (composto di attaccanti laterali, intermedi e centrali) in seguito il reparto si circoscrisse alle ali esterne e alla punta centrale[2], affidate in partita alla marcature dei terzini e dello stopper avversario.[5]

L'innovazione più recente del calcio ha comportato ulteriori mansioni per le punte, richiedendo ad esempio di arretrare in fase di non possesso per applicare il pressing e favorire la ripartenza in contropiede.[6] Schieramenti come il tiki-taka prevedono invece l'assenza di attaccanti fissi, per eliminare un punto di riferimento alla retroguardia opposta: l'espediente tattico è passato alla storia col nome di falso nove (spagnolo: falso nueve), indicando un calciatore (spesso un centrocampista) che svaria sull'intero fronte offensivo per sviare la marcatura e agevolare l'inserimento dei compagni.[7]

Prima puntaModifica

Definito anche centravanti o centrattacco è il terminale offensivo primario.[2][8] Finalizzatore per eccellenza[9], si muove a ridosso della trequarti oppure dell'area di rigore avversaria.[10] A causa della posizione avanzata, in fase di copertura può essere il primo elemento a partecipare all'attuazione del pressing per riconquistare il pallone nei pressi della porta.[11]

È tavolta definito «punta di peso» o «centravanti di sfondamento», per sottolineare uno stile di gioco maggiormente imperniato sul versante fisico piuttosto che su quello tecnico.[10] Viene invece detto centravanti boa un attaccante abile nel fraseggio e nelle sponde, capace quindi di mandare a segno i compagni oltre che finalizzare in prima persona.[12]

Seconda puntaModifica

Chiamato anche centravanti di manovra[13], agisce in appoggio alla prima punta muovendosi a fianco oppure in posizione più arretrata rispetto ad essa.[2] Essendo un ruolo improntato su tecnica e rifinitura anziché su fisicità e finalizzazione, non è raro che venga ricoperto anche da un trequartista.[14]

AlaModifica

È un attaccante laterale, talvolta accomunato al centrocampista esterno.[2] In possesso di buona rapidità e abile nel controllo di palla[15], si muove lungo le fasce esterne occupandosi di servire le punte con cross.[16]

NoteModifica

  1. ^ Alfonso Fasano, Il centravanti è cambiato, su rivistaundici.com, 13 marzo 2017.
  2. ^ a b c d e f Mario Corte, Il manuale del goal!, Lapis Editore, 2009, p. 141, ISBN 9788878741355.
  3. ^ Simone Torricini, Come si valuta un attaccante, su rivistaundici.com, 4 giugno 2018.
  4. ^ Andrea Schianchi, Cecchino d'area che bada al sodo: un tiro su 2 è gol, in La Gazzetta dello Sport, 7 dicembre 2011.
  5. ^ Maurizio Crosetti e Licia Granello, Il centravanti e lo stopper, avanti con lo show, in la Repubblica, 9 febbraio 1992, p. 36.
  6. ^ Francesco Zani, Attaccante difensivo, su ultimouomo.com, 11 novembre 2015.
  7. ^ Alfredo Giacobbe, Il falso nove, su ultimouomo.com, 5 dicembre 2018.
  8. ^ Riccardo Pratesi, Italia, popolo di centravanti, su gazzetta.it, 11 novembre 2011.
  9. ^ Claudio Savelli, La Serie A ha riscoperto il centravanti, su rivistaundici.com, 26 febbraio 2019.
  10. ^ a b Fabrizio Bocca, C'era una volta il centravanti, in la Repubblica, 1º maggio 1993, p. 27.
  11. ^ Stefano Piri, Il centravanti, su ultimouomo.com, 9 ottobre 2014.
  12. ^ Alfonso Fasano, Nuovo attaccante moderno, su rivistaundici.com, 18 luglio 2019.
  13. ^ Fabio Barcellona, Sta tornando il doppio centravanti?, su ultimouomo.com, 18 novembre 2018.
  14. ^ Alexi Guffanti, La "seconda punta 2.0" nel calcio moderno, su sportmediaset.mediaset.it, 20 aprile 2018.
  15. ^ Andrea Schianchi, Dove sono finite le ali?, in La Gazzetta dello Sport, 6 febbraio 2011.
  16. ^ Gianbattista Olivero, Sancho, Gnabry e gli altri: così il calcio è tornato a volare sulle fasce, su gazzetta.it, 26 febbraio 2020.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Calcio