Apri il menu principale

Attaccante (calcio)

calciatore che ha principalmente il compito di segnare gol per la propria squadra
Un attaccante (in rosso) si appresta a calciare in porta.

Viene definito attaccante un calciatore il cui obiettivo principale è realizzare i gol per la propria squadra.[1][2]

Indice

Compiti e caratteristicheModifica

In maniera opposta al portiere che, da par suo, ha il compito di non subire gol, il ruolo offensivo è comunque rimasto sostanzialmente invariato nel corso della storia calcistica.[3] La collocazione in campo degli attaccanti è localizzata in prima linea, nell'area di rigore oppure nella trequarti avversaria.[4] Il ruolo richiede le seguenti caratteristiche: capacità fisiche e tecniche, controllo di palla, velocità nella corsa, abilità nel dribbling e gioco aereo, precisione e potenza nel tiro in porta.[5] Sono parimenti necessari un buon senso della posizione, per evitare di essere colti in fuorigioco, e il saper servire assist ai compagni di squadra.[5]

Se il pallone è in possesso della squadra avversaria, all'attaccante viene chiesto di rientrare per contribuire all'attuazione del pressing ed alla ripartenza in contropiede.[1][5][6][7]

Evoluzione del ruolo e posizioniModifica

Nei moduli in cui i numeri erano connessi al ruolo ricoperto, ai centravanti era assegnato il 9.[5] Gli altri elementi offensivi erano le ali, che vestivano rispettivamente il 7 (destra) e l'11 (sinistra).[5] A partire dagli anni '90 si iniziò a parlare, più genericamente, di «punte» per indicare i calciatori deputati alla realizzazione dei gol.[8]

Prima puntaModifica

Il termine, anche noto come centravanti o, agli albori del calcio, come centrattacco, designa l'attaccante principale.[5][9] Viene facilmente identificato in moduli che prevedono un'unica punta (come il 4-2-3-1) oppure in schieramenti con 3 giocatori offensivi (per esempio il 4-3-3), dove ricopre la posizione centrale.[5] È talvolta definito, specie dalla stampa di settore, anche «centravanti di sfondamento» o «di peso» in relazione ad uno stile di gioco maggiormente improntato sul versante fisico che non su quello tecnico.[10]

L'evoluzione recente del calcio, in particolare l'affermarsi del tiki-taka, comporta sovente la rinuncia ad un centravanti per eliminare un punto di riferimento agli avversari.[11] In altri casi si parla di «centravanti boa» per indicare un attaccante che, stazionando in prima linea, contribuisce alla costruzione del gioco favorendo al contempo l'inserimento in zona offensiva dei suoi compagni.[12][13]

Seconda puntaModifica

Chiamato anche centravanti di manovra o mezzapunta[5], è un attaccante di supporto alla punta principale[14], agendone alle spalle oppure a fianco.[15] Distinguendosi per un calcio basato su tecnica e rifinitura, anziché su fisicità e finalizzazione, non è raro che il ruolo venga ricoperto da un trequartista.[16]

AlaModifica

È detto ala l'attaccante laterale, che si muove a ridosso delle fasce laterali del campo.[17] Originariamente nata come centrocampista, l'ala si specializzò nel servire le punte con cross al centro ed inserimenti in area d'attacco.[5]

NoteModifica

  1. ^ a b Fulvio Damele, Calcio da manuale, Firenze, Giunti Editore, 2003, p. 112, ISBN 8844006707.
  2. ^ Marco Sappino, Dizionario del calcio italiano, Varese, Baldini&Castoldi, 2000, p. 2147, ISBN 9788880898627.
  3. ^ Mattia Fontana, Da Icardi a Dzeko: essere attaccanti oggi, se il gol non basta..., su it.eurosport.com, 8 dicembre 2015.
  4. ^ Cinque sfumature di centravanti, su medium.com, 3 marzo 2018.
  5. ^ a b c d e f g h i Mario Corte, Il manuale del goal!, Roma, Lapis Edizioni, 2009, p. 141, ISBN 9788878741355.
  6. ^ Fabrizio Bocca, C' ERA UNA VOLTA IL CENTRAVANTI, in la Repubblica, 1º maggio 1993, p. 27.
  7. ^ Maurizio Crosetti, L'ANNO DEI VERI CENTRAVANTI, in la Repubblica, 22 settembre 2016, p. 50.
  8. ^ Alfonso Fasano, Il centravanti è cambiato, su rivistaundici.com, 13 marzo 2017.
  9. ^ Luigi Bolognini, Oh oh oh oh che centrattacco Levratto, un secolo di leggenda, in la Repubblica, 17 giugno 2004, p. 16.
  10. ^ Mirko Graziano, Inter, Icardi ne segna sempre due. E adesso i suoi numeri fanno paura, su gazzetta.it, 30 novembre 2016.
  11. ^ Italia, prove di 4-3-3 con Bernardeschi "falso nueve", su sportmediaset.mediaset.it, 8 ottobre 2018.
  12. ^ Giuseppe Calvi, Bruno torna in campo: farà il centravanti, in La Gazzetta dello Sport, 24 ottobre 2002.
  13. ^ Santiago Segurola, Llorente, la nuova ferocia di un gigante buono, su gazzetta.it, 15 novembre 2013.
  14. ^ Alexi Guffanti, La "seconda punta 2.0" nel calcio moderno, su sportmediaset.mediaset.it, 20 aprile 2018.
  15. ^ Ibrahimovic potrebbe giocare da mezzapunta, in La Gazzetta dello Sport, 21 agosto 2006.
  16. ^ Licia Granello, ANNI MANCINI, in la Repubblica, 17 aprile 1987, p. 31.
  17. ^ Salvatore Parente, Gioielli sulle fasce: i 5 esterni offensivi migliori della Serie A, su calcio.fanpage.it, 29 dicembre 2016.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Calcio