Pirocinesi

abilità paranormale di creare e controllare il fuoco con la mente

La pirocinesi (dal greco πυρ "fuoco" e κίνησις "movimento") è la ipotetica capacità paranormale psicocinetica di controllare il fuoco e/o incendiare un oggetto con la forza del pensiero, senza l'ausilio di alcun mezzo fisico.

Alcuni ritengono che un soggetto che possiede questo "dono" sia in grado di convogliare la propria "energia psichica" in un punto particolare, che può essere un oggetto o anche un essere vivente. L'energia così convogliata si scaricherebbe sprigionando un piccolo incendio. Altri sostengono che la pirocinesi sia la capacità di far vibrare la materia a livello submolecolare, creando un attrito considerevole tra le particelle che la compongono; questo attrito genera calore che si sprigiona, conseguentemente, in un incendio della massa coinvolta (il che spiega in modo più esatto la parola cinesi, movimento, intesa appunto come il movimento degli atomi per mezzo della mente).

La pirocinesi, a volte erroneamente confusa con il fenomeno della combustione spontanea, non è mai stata dimostrata scientificamente e pertanto è solitamente fatta rientrare, assieme alle altre facoltà paranormali, nell'area della pseudoscienza.

Nella cultura di massaModifica

L'abilità pirocinetica è sovente utilizzata nella narrativa fantascientifica, come ne L'incendiaria di Stephen King, e nei fumetti, in cui si trovano molti personaggi in grado di generare il fuoco, come la Torcia Umana ed El Diablo, e di manipolarlo, come Pyro o Akatsuki Kain (架院 暁 Kain Akatsuki?), soprannominato Wild nel manga e anime Vampire Knight, o di avere il completo controllo dell'elemento come Portuguese D. Ace nel manga e anime One Piece grazie all'abilità del frutto del diavolo Foco Foco. Di questo potere è dotata anche la sirena Rikki nella sit-com per adolescenti H2O. Lo stesso a dirsi per Natasha, sorella di Michele Silenzi, la co-protagonista de Il ragazzo invisibile - Seconda generazione, di Gabriele Salvatores.

Altro esempio di utilizzo della pirocinesi nel mondo cinematografico lo si trova nel film del 1993 Triangolo di Fuoco, i cui protagonisti, i fratelli Wallace e Wilder Foudroyant (interpretati rispettivamente da Dennis Quaid e Arliss Howard), sono dotati di capacità pirocinetiche.

Nel libro Starcraft: Evolution la protagoniosta Tanya Caulfield è una pirocinetica, come anche telecinetica e usa il suo potere a scopo difensivo contro i nemici.

Nei videogiochi, uno dei personaggi principali del popolare Sonic, Blaze, può usare la pirocinesi.

Altri personaggi di manga e anime giapponesi in grado di usare la pirocinesi sono:

  • Shoto Todoroki in My Hero Academia, che oltre alla pirocinesi possiede anche la criocinesi, rendendolo, nonostante la sua giovanissima età, uno degli eroi più temuti.
  • Misa dell'anime di Charlotte, un'anima defunta intrappolata nel corpo di sua sorella minore, Yusa Nishimori. Anche se le due ragazze utilizzano lo stesso corpo solo quando è Misa a controllarlo riesce ad usare questo potere.
  • Natsu Dragonil, dragon slayer del fuoco in Fairy Tail.
  • Shinra Kusakabe, come la maggior parte dei personaggi dell’anime e manga Fire Force, ha il potere di controllare le fiamme per mezzo dei suoi stessi piedi.
  • Sia Tanjirou Kamado che Kyojuro Rengoku dell’anime e manga Kimetsu no Yaiba, possiedono delle capacità legate alla pirocinesi: mentre Kyojuro possiede il kata del fuoco, ovvero delle respirazioni che permettono ad un mortale di portarsi alla pari dei demoni, Tanjirou sa eseguire la “Danza del fuoco sacro“ o il kata del sole.
  • Anche Rei Hino, un personaggio del manga e anime Sailor Moon possiede abilità pirocinetiche e di piromanzia.

Collegamenti esterniModifica