Apri il menu principale
Pisciatello
Macerone-Pisciatello.JPG
Il torrente Pisciatello presso Macerone e lungo la pista ciclabile Cesena-Cesenatico (via Rubicone)
StatoItalia Italia
RegioniEmilia-Romagna Emilia-Romagna
Lunghezza31 km
Altitudine sorgente380 m s.l.m.
NasceMonte Strigara
SfociaMare Adriatico

Il torrente Pisciatello sgorga a 380 metri s.l.m. nel territorio Sogliano al Rubicone, nella frazione Strigara, vicino al Passo dei Meloni sul Monte Strigara. Nello scendere a valle attraversa le frazioni del comune di Roncofreddo di Montecodruzzo, Sorrivoli, Monte Farneto, il comune di Montiano, e Calisese (frazione di Cesena). Prosegue il suo corso in territorio pianeggiante attraverso il comune di Cesena in località Ponte Pietra e Macerone per entrare nel comune di Cesenatico presso Sala di Cesenatico. Termina il suo corso nel comune di Gatteo unendosi ai torrenti Rigossa e Fiumicino e sfociando nel Mare Adriatico.

Il fiume, avendo un carattere torrenziale e una portata instabile nonché fortemente mutevole nel corso delle stagioni, ha modificato parecchie volte il proprio corso nelle zone di pianura. Per quanto riguarda le zone collinari invece il fiume ha mantenuto immutato nel tempo il suo corso.

Alcuni storici sostengono che il Pisciatello possa associarsi al Rubicone, il famoso fiume che Gaio Giulio Cesare attraversò rendendo palese il suo attacco al senato romano.

Il nome del fiume appare ben poco nobile, visto che per la scarsa portata d'acqua venne paragonato ad una minzione, dalla quale mantenne il nome. Tuttavia, in considerazione del fatto che in dialetto romagnolo il torrente è chiamato "Psadel", una ipotesi prevede che il toponimo venga dal termine celtico "psa" (fossato), con l'aggiunta del suffisso "del" che in dialetto romagnolo indica genericamente la piccolezza (in questo caso la brevità del suo percorso).

Nelle zone collinari, fino alla località di Calisese, il fiume è chiamato in dialetto romagnolo "Urgon" (traduzione dialettale di Rubicone).

Voci correlateModifica