Pointe des Cerces

Pointe des Cerces
Pointes des Cerces.JPG
StatoFrancia Francia
Regione  Rodano-Alpi
DipartimentoSavoia
Altezza3 097 m s.l.m.
Prominenza485 m
Isolamento3,99 km
CatenaAlpi
Coordinate45°04′01.61″N 6°29′15.43″E / 45.067113°N 6.48762°E45.067113; 6.48762
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Francia
Pointe des Cerces
Pointe des Cerces
Mappa di localizzazione: Alpi
Pointe des Cerces
Dati SOIUSA
Grande ParteAlpi Occidentali
Grande SettoreAlpi Sud-occidentali
SezioneAlpi Cozie
SottosezioneAlpi del Moncenisio
SupergruppoCatena Chaberton-Tabor-Galibier
GruppoMassiccio dei Cerces
SottogruppoCresta Grand Galibier-Muolinière-Cerces
CodiceI/A-4.III-A.3.b

La Pointe des Cerces (3.097 m s.l.m.[1] - in italiano Punta dei Cerces) è una montagna delle Alpi del Moncenisio (nelle Alpi Cozie).

GeografiaModifica

La montagna si trova nel dipartimento francese della Savoia. Il massiccio alpino che si trova attorno alla montagna viene talvolta chiamato Massiccio dei Cerces. La prominenza topografica della Pointe des Cerces è di 485 m.[2]

GeologiaModifica

La montagna è costituita da rocce risalenti al cretaceo superiore.[3] La zona sommitale della Pointe des Cerces prevalgono marmi ed occupa la parte centrale di una piega sinclinale nota come synclinal des Cerces, orientata in senso nord-sud.[4]

Accesso alla vettaModifica

 
Alcuni dei contenuti riportati potrebbero generare situazioni di pericolo o danni. Le informazioni hanno solo fine illustrativo, non esortativo né didattico. L'uso di Wikipedia è a proprio rischio: leggi le avvertenze.
 
La zona sommitale

EstivoModifica

Si può salire sulla vetta partendo da Les Mottets (frazione di Valloire) e passando per il colle des Cerces. Si può anche salire da Chalets de Laval, in comune di Névache[5].

InvernaleModifica

La traversata invernale in senso nord-sud della Pointe des Cerces è considerata una escursione scialpinistica bellissima ma piuttosto difficile.[6]

NoteModifica

  1. ^ Géoportail IGN, on-line su www.geoportail.gouv.fr
  2. ^ (EN) Pointe des Cerces, France, su peakbagger.com. URL consultato il 2 gennaio 2022.
  3. ^ (FR) AA.VV. (Université de Grenoble. Faculté des sciences), Travaux du laboratoire de géologie de la Faculté des sciences de l'Université de Grenoble, vol. 32-33, imprimerie et lithographie Allier frères, 1954, p. 52, ISBN non esistente. URL consultato il 2 gennaio 2022.
  4. ^ (FR) Maurice Gidon, Pointe des Cerces - Les crêtes les plus septentrionales de la rive droite de la Haute Clarée, su geol-alp.com, GEOL-ALP. URL consultato il 2 gennaio 2022.
  5. ^ Cerces (Pointe des) da Chalets de Laval, www.gulliver.it
  6. ^ (FR) Emmanuel Cabau e Hervé Galley, Cerces - Thabor, in Ski de randonnée Hautes-Alpes Arves, Cerces, Queyras, Parpaillon, Dévoluy, Ecrins, Olizane, 2015, p. 54, ISBN 9782880864361. URL consultato il 2 gennaio 2022.

CartografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica