Apri il menu principale
Pojangmacha
Nome coreano
Hangŭl포장마차
Hanja布帳馬車
Latinizzazione rivedutapojangmacha
McCune-Reischauerp'ochangmach'a
Una pojangmacha.

La pojangmacha (letteralmente "carretto coperto"[1]) è una bancarella di strada, talvolta provvista di ruote, tipica della Corea del Sud[2].

CaratteristicheModifica

Le pojangmacha sono luoghi in voga dove mangiare o bere qualcosa a notte inoltrata. Il cibo venduto (che comprende vari tipi di street food, come hotteok, gimbap, tteokbokki, sundae, dakkochi, odeng, mandu e anju) può essere consumato velocemente restando in piedi, oppure venire portato via. Talune forniscono sedie e panchine per far sedere i clienti, soprattutto se venuti a bere alcolici come il soju[3][4].

DiffusioneModifica

Al 2012 si contavano circa 3100 pojangmacha a Seul. Il numero è sceso in seguito alla decisione dell'amministrazione cittadina di chiuderle, perché considerate brutture urbanistiche illegali e antigieniche[5].

NoteModifica

  1. ^ (EN) Elisa Ludwig, Pojangmacha, citypaper.net, 14 marzo 2007 (archiviato dall'url originale il 22 marzo 2007).
  2. ^ (EN) Yi Jason, Food From A Confessional: Pojangmacha Street Food, The RushOrder Blog, 15 agosto 2017 (archiviato dall'url originale il 16 agosto 2017).
  3. ^ (EN) Lina Goldberg, Asia's 10 greatest street food cities, CNN Go, 23 marzo 2012 (archiviato dall'url originale il 25 marzo 2012).
  4. ^ (EN) Korean Food: Street Foods, Life in Korea.
  5. ^ (EN) Esther Go, Guide to pojangmacha: Why Koreans love drinking in tents, CNN Go, 23 marzo 2012. URL consultato il 22 ottobre 2017 (archiviato dall'url originale il 30 marzo 2012).

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica