Apri il menu principale
Prelatura territoriale di Lábrea
Praelatura Territorialis Labreana
Chiesa latina
Labrea.jpg
Suffraganea dell' arcidiocesi di Porto Velho
Regione ecclesiastica Noroeste
Prelato Santiago Sánchez Sebastián, O.A.R.
Prelati emeriti Jesús Moraza Ruiz de Azúa, O.A.R.
Sacerdoti 11 di cui 3 secolari e 8 regolari
6.490 battezzati per sacerdote
Religiosi 11 uomini, 7 donne
Abitanti 95.600
Battezzati 71.400 (74,7% del totale)
Superficie 230.636 km² in Brasile
Parrocchie 4
Erezione 1º maggio 1925
Rito romano
Cattedrale Nostra Signora di Nazareth
Indirizzo Praça Coronel Labre, 119, 69830-000 Lábrea – AM, Brazil
Sito web prelaziadelabrea.org.br
Dati dall'Annuario pontificio 2017 (ch · gc)
Chiesa cattolica in Brasile

La prelatura territoriale di Lábrea (in latino: Praelatura Territorialis Labreana) è una sede della Chiesa cattolica in Brasile suffraganea dell'arcidiocesi di Porto Velho appartenente alla regione ecclesiastica Noroeste. Nel 2016 contava 71.400 battezzati su 95.600 abitanti. È retta dal vescovo Santiago Sánchez Sebastián, O.A.R.

Indice

TerritorioModifica

La prelatura territoriale si trova nella parte meridionale dello Stato brasiliano di Amazonas e comprende i comuni di Lábrea, Tapauá, Pauini e Canutama.

Sede prelatizia è la città di Lábrea, dove si trova la cattedrale di Nostra Signora di Nazareth (Nossa Senhora de Nazaré).

Il territorio si estende su una superficie di 230.636 km² ed è suddiviso in 4 parrocchie: Nossa Senhora de Nazaré (Lábrea), São João Batista (Canutama), Santo Agostinho (Pauini) e Santa Rita de Cássia (Tapauá).

StoriaModifica

La prelatura territoriale è stata eretta il 1º maggio 1925 con la bolla Imperscrutabili Dei di papa Pio XI, ricavandone il territorio dalla diocesi di Amazonas (oggi arcidiocesi di Manaus).

Originariamente suffraganea dell'arcidiocesi di Belém do Pará, il 16 febbraio 1952 è entrata a far parte della provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di Manaus, mentre il 4 ottobre 1982 è divenuta suffraganea dell'arcidiocesi di Porto Velho.

Cronotassi dei vescoviModifica

  • Sede vacante (1925-1944)
  • Ignacio Martínez Madrid, O.A.R. † (27 giugno 1930 - 16 marzo 1942 deceduto) (amministratore apostolico)[1]
  • José del Perpetuo Socorro Álvarez Mácua, O.A.R. † (1944 - 30 novembre 1967 dimesso)
  • Sede vacante (1967-1971)
  • Florentino Zabalza Iturri, O.A.R. † (7 giugno 1971 - 12 gennaio 1994 dimesso)
  • Jesús Moraza Ruiz de Azúa, O.A.R. (12 gennaio 1994 - 13 aprile 2016 dimesso)
  • Santiago Sánchez Sebastián, O.A.R., dal 13 aprile 2016

StatisticheModifica

La diocesi nel 2016 su una popolazione di 95.600 persone contava 71.400 battezzati, corrispondenti al 74,7% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1949 38.257 44.960 85,1 6 6 6.376 6 3
1963 42.500 42.800 99,3 9 9 4.722 9 5 4
1968 56.000 60.000 93,3 4 4 14.000 10 4 4
1976 44.000 45.000 97,8 7 7 6.285 17 5 4
1980 52.700 55.600 94,8 7 1 6 7.528 16 8 4
1990 65.600 71.600 91,6 13 1 12 5.046 19 10 4
1999 61.000 74.000 82,4 15 3 12 4.066 18 9 4
2000 61.000 74.598 81,8 14 2 12 4.357 17 11 4
2001 61.000 74.598 81,8 14 2 12 4.357 17 11 4
2002 61.500 78.832 78,0 13 1 12 4.730 17 12 4
2003 62.500 78.832 79,3 13 2 11 4.807 16 13 4
2004 61.500 78.832 78,0 13 2 11 4.730 17 13 4
2013 69.600 88.700 78,5 24 16 8 2.900 12 11 4
2016 71.400 95.600 74,7 11 3 8 6.490 11 7 4

NoteModifica

  1. ^ (EN) Nota agiografica su Ignacio Martínez Madrid, su newsaints.faithweb.com.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica