Apri il menu principale

Puoi baciare lo sposo

film del 2018 diretto da Alessandro Genovesi

TramaModifica

Antonio e Paolo sono una coppia di fidanzati che vivono a Berlino nell'appartamento di Benedetta, una ragazza benestante ed orfana di padre. Dopo diversi anni di relazione, Antonio chiede a Paolo di sposarlo, ma quest'ultimo, prima del grande passo, vuole conoscere i genitori di Antonio. Questi accetta la proposta con riluttanza, poiché non ha ancora fatto coming out. Intanto Benedetta decide di affittare una delle camere del suo appartamento a Donato, un pugliese di mezz'età cacciato di casa da moglie e figlia poiché è un crossdresser. Nel frattempo Camilla, ex ragazza di Antonio ed ancora innamorata di lui, non ha mai smesso di provarci, ma, costantemente rifiutata, la ragazza decide di organizzare un piano per separare i due ragazzi.

Antonio, Paolo, Benedetta e Donato raggiungono Civita, paese natio di Antonio, dove il padre Roberto riveste la carica di sindaco. Antonio confessa ai genitori che lui e Paolo si stanno per sposare. La madre Anna, che ha sempre intuito che il figlio fosse gay, accetta il matrimonio ma pone tre condizioni: la prima è che sia presente anche la madre di Paolo, donna cupa e all'antica; la seconda è che il matrimonio sia unico e che quindi venga organizzato dal wedding planner più famoso d'Italia, Enzo Miccio; l'ultima è che sia il sindaco a celebrarlo, nonché padre di Antonio. Questi, pur sembrando una personalità dalle larghe vedute, non accetta l'omosessualità del figlio: rifiuta di celebrare questo matrimonio e proprio per questo viene cacciato di casa da Anna. Frate Francesco, padre spirituale di Roberto, accetta invece volentieri di celebrare le nozze di Antonio e Paolo in una chiesa sconsacrata del Paese.

Paolo, Antonio, Benedetta e Donato si recano a Napoli per dare l'invito alla madre di Antonio, onorando così la promessa fatta ad Anna. La donna però rifiuta, così Donato propone ai ragazzi di presentarsi alla cerimonia nei suoi panni. Intanto, mentre l'organizzazione delle nozze procede, Camilla si presenta da Antonio chiedendogli di darle un ultimo bacio e ovviamente di potergli fare da testimone. Antonio, dalla disperazione, accetta di baciarla ma non di averla come testimone ma purtroppo Paolo, di nascosto, vede tutta la scena.

Il giorno prima del matrimonio qualcuno appicca un incendio nella chiesa sconsacrata addobbata a festa, ma qualcosa va storto ed il piromane rimane incastrato sotto il grande crocefisso ligneo lì presente. Alla cerimonia si presenta imprevedibilmente la madre di Paolo, causando imbarazzo in Donato che ne aveva preso le veci. Durante la celebrazione Camilla scopre gli altarini rivelando di aver fatto sesso con Antonio, tempo addietro quando gli sposi erano già fidanzati. Paolo lascia Antonio sull'altare, ma il ragazzo lo blocca intonando Don't Leave Me This Way, rivelandogli finalmente il suo amore.

Tutto finisce per il meglio, con gli invitati alle nozze che ballano e cantano in un festoso musical.

RipreseModifica

Le riprese sono state girate principalmente nella frazione Civita del comune di Bagnoregio, in provincia di Viterbo, nel Lazio, facente parte dei borghi più belli d'Italia, famosa per essere denominata "La città che muore". Da notare che, a differenza di quanto affermato nel film, Civita non gode di una propria municipalità essendo una frazione. Altre Location del film sono Berlino e Canale Monterano.

DistribuzioneModifica

La pellicola è uscita nelle sale cinematografiche italiane il primo marzo 2018.

AccoglienzaModifica

Il film ha incassato 2.222.809 euro.[2]

NoteModifica

  1. ^ Puoi baciare lo sposo, su comingsoon.it. URL consultato il 20 febbraio 2018.
  2. ^ Classifica Box Office ITALIA 2017/2018, su mymovies.it. URL consultato il 6 aprile 2018.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica