Apri il menu principale

Coordinate: 45°25′18.2″N 10°55′28.7″E / 45.421722°N 10.924639°E45.421722; 10.924639 Quadrante Europa è una zona produttiva di Verona, posta all'incrocio delle autostrade del Brennero e della Serenissima, e all'incrocio delle corrispondenti linee ferroviarie (ferrovia del Brennero e ferrovia Milano-Venezia). Originariamente il nome riguardava solo l'interporto, che si estende su una superficie di forma quadrata; oggi il nome che deriva dalla posizione immediatamente a sud - ovest dell'incrocio tra le linee ferroviarie del Brennero e Torino - Trieste ed immediatamente a nord est dell'incrocio tra le autostrade Modena - Innsbruck e Milano - Venezia, che costituiscono così due assi cartesiani, viene utilizzato per l'intera area nodale, che oggi vede la presenza anche del mercato ortofrutticolo.

Il Quadrante Europa è il punto di incontro ideale per il trasporto merci sia stradale, che ferroviario ed aereo, essendo collegato anche all'aeroporto di Verona-Villafranca. Da qui vi passano traffici merci provenienti o diretti al nord Europa, attraverso il Brennero, ed i traffici da e per la Francia e la Spagna per i Paesi dell'est Europa.

Tra i nodi intermodali dell'Europa quello veronese occupa il primo posto sulla base di un'analisi qualitativa che ha controllato le performance di 100 poli logistici di 30 paesi.

Indice

Movimento merciModifica

In questo sistema di servizi logistici e intermodali sono insediate più di cento aziende, con oltre 4.500 addetti. Dall'interporto di Verona circola nel 2006 il 30% di tutto il traffico combinato italiano e oltre il 50% del traffico combinato internazionale da e per l'Italia. Il Quadrante Europa è l'interporto che movimenta più merci nel Veneto, ha infatti movimentato 25.589.000 tonnellate di merci nel 2006, su un totate di 30.681.000 di tonnellate movimentate in tutta la regione[1]. Secondo i dati censis, ripresi anche dal Sole 24 Ore, l'interporto veronese è il più importante d'Italia, primato derivato da più aspetti: l'avere il maggior numero di addetti, essere al centro di tutte le principali infrastrutture di trasporto, offrire numerosi servizi, il possedere la dogana, avere all'interno 110 aziende.

Centri logisticiModifica

L'area destinata ai centri logistici sono circa 220 000 , di cui 150 000  appartengono a Volkswagen Group Italia, cioè il distributore italiano della Volkswagen, dell'Audi, della Škoda, e della Seat. Volkswagen Group Italia vi ha costruito uffici, con salone per esposizioni, mensa per i dipendenti, un edificio per la formazione e un grande magazzino logistico.

Zona ferroviariaModifica

Nella zona ferroviaria sono presenti un terminal intermodale da 12 binari, un interterminal con 3 binari e un compact terminal con 5 binari.

Mercato ortofrutticoloModifica

Il mercato ortofrutticolo sorge su un'area di circa 550 000  a lato della scalo merci. Nel centro vi è il mercato dell'ortofrutta, il settore ittico, il settore florovivaistico ed il settore agroalimentare. È presente anche un edificio direzionale per le aziende del settore terziario.

NoteModifica

  1. ^ Elaborazione Sole-24Ore NordEst su dati Interporto (anno 2006); Il Sole-24 Ore NordEst del 10 ottobre 2007-N°39

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Verona: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Verona