Apri il menu principale

Quel ragazzo della curva B

film del 1987 diretto da Romano Scandariato
Quel ragazzo della curva B
Quel ragazzo della curva B.png
Titolo originaleQuel ragazzo della curva B
Paese di produzioneItalia
Anno1987
Durata95 min
Generecommedia, sportivo
RegiaRomano Scandariato
SoggettoNicola Masiello
SceneggiaturaPiero Regnoli, Nicola Masiello
FotografiaSilvio Fraschetti
MontaggioCarlo Broglio
MusicheNino D'Angelo, Antonio Annona, Franco Chiaravalle, Emilio Campassi
ScenografiaFrancesco Calabrese
CostumiPaola Gulietti
Interpreti e personaggi

Quel ragazzo della curva B è un film del 1987, diretto da Romano Scandariato e interpretato da Nino D'Angelo. La pellicola è ambientata nell'anno del primo scudetto del Napoli.

Tra i protagonisti figura anche un esordiente Biagio Izzo, nella parte di un meccanico collega di Nino D'Angelo.

TramaModifica

Nino è un meccanico, grande tifoso del Napoli. Insieme ad amici, Nino fonda il gran club "Forza Napoli", un circolo perbene, con gente del popolo, giovani e anziani accomunati tra loro dalla passione per il Napoli. Nino diventa in poco tempo il leader della Curva B del San Paolo. Tutti i tifosi lo adorano e con lui, durante la settimana, preparano cori, striscioni e slogan per le partite della domenica. L'organizzazione di Nino non è però vista di buon occhio dalla camorra locale, che rischia di perdere affari e guadagni dai traffici illegali che Nino vuole allontanare dal suo circolo. Egli si fa forza e combatte la camorra, rischiando guai seri: riuscirà a far arrestare i criminali, ma finirà accoltellato (seppur in maniera non grave) ed "evaderà" dall'ospedale per assistere all'ultima di campionato, per festeggiare la conquista dello scudetto.

Colonna sonoraModifica

Nel film sono presenti le seguenti canzoni, tutte di Nino D'Angelo:

  • Forza Napoli
  • Dammi un po' d'amore
  • Mani gelate
  • Crisi d'amore

CuriositàModifica

  • Il film uscì durante il campionato 1986-87, quando il Napoli non aveva ancora vinto lo scudetto. Si vedono immagini tratte dalla sedicesima giornata di campionato, quando la squadra vinse 2-1 al San Paolo contro il Brescia. In quella partita il rigore segnato da Giordano, che nel film dà lo scudetto al Napoli, è in realtà il gol del definitivo 2-1, dopo che il Brescia aveva pareggiato al primo gol del Napoli.
  • Nel film compaiono fra l'altro anche alcuni giocatori del Napoli (Bruscolotti, Giordano, Romano e Carnevale) e l'allenatore Ottavio Bianchi, oltre a Gennaro Montuori detto Palummella, capo-ultrà storico della curva B.
  • La famosa canzone Napoli è stata in parte arrangiata sfruttando un brano strumentale di qualche anno prima, inserito nella colonna sonora del film La discoteca.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica