Empire Interactive

(Reindirizzamento da Razorworks)
Empire Interactive
Logo
StatoRegno Unito Regno Unito
Fondazione1987
Chiusuraaprile 2009
Sede principaleLondra
GruppoRazorworks, Xplosiv
ProdottiVideogiochi
Sito webwww.empireinteractive.com

Empire Interactive era un'azienda del Regno Unito, produttrice di videogiochi.

Venne fondata nel 1987 e da allora pubblicò diversi videogiochi sviluppando e pubblicando una vasta gamma di titoli per tutte le piattaforme.

Nel 2006 vendette la controllata Strangelite alla Rebellion Developments. Nell'aprile 2009 la società è entrata in amministrazione controllata[1], Il 4 maggio dello stesso anno, l'azienda si stava avvicinando al fallimento.

Per risanare le perdite, le loro proprietà intellettuali sono stati vendute alla New World IP degli Stati Uniti, e tutto il personale è stato liquidato.

VideogiochiModifica

RazorworksModifica

La Razorworks era uno sviluppatore di videogiochi con sede a Oxfordshire nel Regno Unito.

La compagnia venne fondata nell'agosto del 1996 per mano dell'Empire Interactive. Nel corso della sua esistenza di 12 anni il team di sviluppatori è cresciuto da 4 a 34 persone, inoltre ha prodotto un totale di 14 titoli per PC e console di gioco. Inizialmente l'azienda era dedita allo sviluppato di simulatori di volo prima di passare allo sviluppo di giochi di corse automobilistiche.

I grandi successi della Razorworks, in collaborazione con la sua casa madre sono stati la serie di Ford Racing e Full Blown, un videogioco coin-op co-sviluppato con SEGA per i cabinati di quest'ultima.

Con il Know how accumulato, l'azienda ha sviluppato una sua tecnologia di emulazione arcade utilizzata per produrre i titoli quali: Taito Legends e Double Dragon per l'Xbox Live Arcade.

Il progetto finale era un remake del classico gioco di puzzle di Empire Interactive Pipe Mania. per aumentare la sua presenza nel mercato videoludico, La compagnia ha sviluppato anche giochi per PC, PlayStation 2, PlayStation Portable, Xbox, Xbox 360, Nintendo DS, Wii e cabinati.

Nel luglio 2008, lo studio Razorworks ha definitivamente chiuso i battenti, a causa della cattiva situazione finanziaria di Empire Interactive (successivamente anche la casa madre andrà in amministrazione controllata a maggio del 2009)

XplosivModifica

 
Logo

La Xplosiv è stato un brand di videogiochi con sede nel Regno Unito, creato in seno all'Empire Interactive nel gennaio 2000.

Lo scopo della compagnia era quello di pubblicare i giochi sviluppati dalla casa madre a prezzi più bassi[3].

Alla fine del 2002, la compagnia ha sviluppato i propri titoli per la console PlayStation 2, e con i buoni risultati ottenuti sul mercato locale, la compagnia prevedeva di entrare nel mercato USA verso il 2005.

A causa dei problemi finanziari della casa madre il marchio Xplosiv è sparito dal mercato.[4]

GrabitModifica

Grabit è stato un altro nome utilizzato da Empire Interactive per la pubblicazione di giochi nel mercato Britannico, al pubblico è sconosciuta la data della messa in commercio e la scomparsa di questo marchio.

NoteModifica

  1. ^ Empire Interactive rischia la bancarotta, su spaziogames.it, 27 aprile 2009. URL consultato il 19 giugno 2016 (archiviato dall'url originale il 26 agosto 2016).
  2. ^ a b Scegli i migliori del 2008!, in Play Generation, n. 38, Edizioni Master, marzo 2009, p. 32, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).
  3. ^ (EN) Xplosiv, su MobyGames, Blue Flame Labs.
  4. ^ (EN) IGN, la fine di Xplosiv, su ign.com.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN147987712 · WorldCat Identities (ENviaf-147987712