Regina (gruppo musicale)

gruppo musicale bosniaco erzegovino

I Regina sono un gruppo musicale rock Bosniaco, fondato nel 1989 a Sarajevo, nell'ex Jugoslavia.

Regina
Paese d'origineBosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina
GenereRock alternativo
Pop rock
Balkan rock
Ex- Yu rock
Periodo di attività musicale1989 – 2000
2005 – in attività
Album pubblicati11
Studio11
Raccolte1
Sito ufficiale

Storia del gruppoModifica

Gli iniziModifica

Fondata da Aleksandar Čović insieme a Boris Milijas e Goran Lucic, la band nasce a Marin-Dvora vicino a Sarajevo. Dopo l'annuncio pubblicato sui giornali e diverse audizioni fallimentari in cerca di un cantante, trovano Davor Ebner, voce della band di Sarajevo Convoy. Dopo lunghe e difficili discussioni durate tre mesi, Davor, ha accettato di collaborare. L'anno dopo entrò nel gruppo Bojan Milićević. Una volta creata la band, quest'ultima ebbe un grande successo in tutta la Jugoslavia con l'album Regina. L'autore dei testi e della musica era Aleksandar Čović, le cui canzoni sono ispirate alla band irlandese U2. I successi come Spavaj, Ne pitaj me e Kao nekada ona si trovano nel primo album. Subito dopo l'uscita dell'album, iniziarono i primi concerti tenuti solo sul territorio della Bosnia ed Erzegovina, ma ben presto vennero organizzati anche nel territorio di tutta la ex Jugoslavia. Il gruppo ha acquisito un gran numero di ammiratori fin dall'inizio, che a mano a mano sono aumentati nei concerti. Lo slogan che ha accompagnato il primo album era: "Non siamo Merlin, siamo Regina" (in bosniaco MI NISMO MERLIN, MI SMO REGINA), è stato un motivo sufficiente per attirare l'attenzione dei media per il nuovo gruppo. I critici rock considerano la band i successori dei gruppi Index e Bijelo Dugme.

Primi successiModifica

Dopo il successo del primo album, venne pubblicato il secondo album, Ljubav nije za nas nel 1991. In questo album ci sono il brano omonimo e la canzone Izgledala je malo cudno (remake della famosa canzone dei Bijelo Dugme) e anche "Ponekad pozelim". Nel tour del 1991-1992 l'attività del concerto può essere considerata la più inusuale; ovvero i concerti si sono svolti nelle città della ex Jugoslavia, in cui è stato dichiarato il divieto di movimento dopo le 22.00. In pratica è stato l'ultimo grande tour di una band nella ex Jugoslavia. La band si fermò a causa della guerra in Bosnia-Erzegovina. Nonostante si fermarono con gli spettacoli, Aleksandar Covic e Bojan Milicevic hanno continuato a lavorare a Belgrado tra il 1992 e il 1999. Hanno pubblicato gli album Regina, Oteto od zaborava, Godine lete, Ja nisam kao drugi, Kad zatvorim oci e Devedesete. Nel frattempo Davor si trasferì in Germania.

Scioglimento e rinascita del gruppoModifica

Dal 2000 fino al 2006 il gruppo fu inattivo, quando Aleksandar Covic ha rinnovato la collaborazione con la cantante Davor Ebner e Bojan Milicevic la band si è riformata. Durante questo periodo di inattività, Aleksandar Covic ed Ebner intrapresero la carriera di solista. Il primo come Ačo Regina, il secondo andò con i "Punkt" per pochi anni, poi formò i "Gruntibugli", band che ebbe una breve vita poiché Ebner si riunì poi con i Regina nel 2005. Denis Cabric entrò nel gruppo perché aveva lavorato con Davor Ebner su alcuni progetti musicali. Il gruppo nello stesso anno ha pubblicato il nuovo album intitolato Sve mogu ja. In questo album vi è il remake della canzone Ljubav nije za nas, consistente in un duetto con la famosa cantante macedone Elena Risteska. Nell'album ci sono le canzoni Izgledala je malo cudno, Sama, Sve ja mogu che sono diventati dei successi, i videoclip furono fatti subito dopo le pubblicazioni delle canzoni. Nel 2005 il gruppo partecipò al festival musicale di Budva con Zaboravi draga.

Il 9 luglio 2007 la band fece da open band ai Rolling Stones durante il tour "A Bigger Bang" alla spiaggia Jaz a Budva. Regina ha ricevuto recensioni entusiastiche da parte del pubblico e dei critici rock per la performance di trenta minuti.

Dal 2007 al 2009 il gruppo ha avuto un tour che consisteva in più di 200 concerti in tutta la ex Jugoslavia.

Eurovision Song Contest 2009Modifica

Il 12 gennaio 2009 la BHT ha annunciato che la band, con la canzone Bistra voda, avrebbe rappresentato la Bosnia ed Erzegovina durante l'Eurovision Song Contest 2009. La canzone è stata presentata ufficialmente il 1º marzo 2009. Secondo alcuni critici la voce del cantante Davor Ebner è stata la migliore della manifestazione. Bistra Voda è stata nominata per la miglior canzone del concorso e Aleksandar Čović è stato premiato come miglior compositore con il Premio compositori dei Marcel Bezençon Awards. Il brano si è piazzato al 3º posto nella prima semifinale e al 9° nella finale, con 106 punti.

Dopo l'EurovisionModifica

Il 5 giugno 2009 la band pubblicò il suo nono album in studio, Vrijeme je.

Nel 2010 parteciparono come guest star al Beovizija 2010, facendo la cover della canzone Zamisli insieme a Goran Bregović. Nel 2011 i Regina pubblicano il decimo album in studio Kad poludimo. Per la canzone omonima la band ha girato un videoclip con l'attrice di Belgrado Nina Jankovic. Sul disco ci sono anche canzoni come Ptico mala (duetto con l'ex cantante del gruppo jugoslavo Bijelo Dugme, Mladen Vojicec Tifa) e Na balkanu. Nel 2014 pubblicarono due nuove canzoni chiamate Kalimero e Zatupi Zaglupi, quest'ultima cantata e scritta dal batterista.

Il 21 giugno 2015 Bojan Milićević lascia la band per motivi personali e subentra Elmir Heraković (Buco) al suo posto.

Il 31 luglio 2015 la band si esibisce al BBI Centar Sarajevo per festeggiare il 25º anniversario dalla propria fondazione.

Nel 2016 la band pubblica la propria biografia, Ljubav nije za nas (omonima alla canzone).

Il 16 agosto 2016 viene a mancare Denis Čabrić colto da un attacco di cuore mentre era in vacanza nei pressi di Zara (Croazia).

Il 10 Febbraio 2017 la band pubblica il suo 12º album in studio, intitolato "U srcu Srbiju" con il singolo "Za one stare dane" girato in Francia.

Il 26 Dicembre 2022, il cantante Davor Ebner, tramite il suo account Instagram, annuncia di non far più parte della band.

FormazioneModifica

Formazione attualeModifica

  • Aleksandar Čović — chitarra, voce (1989-2001, 2005-presente), voce (1991-2001; 2022- presente)
  • Boris Milijaš — basso (1990-1991, 1993-2001, 2016-presente)
  • Alen Milićević - batteria (2020-presente)
  • Goran Lučić — chitarra (1990-1991; 2022-presente)

Ex componentiModifica

  • Zoran Jamina(Pahulja) — chitarra (1993-2001)
  • Goran Kalajdžić — chitarra (1998-2001)
  • Bojan Milijas — chitarra (1990—1991)
  • Vlada Čanak — basso (1992)
  • Zoran Antonijević — batteria (1992)
  • Saša Radojević Žule — batteria (1998-2001)
  • Dejan Lisjak — tastiera (1992)
  • Stevan Vitas — tastiera (1993, 1995-1997)
  • Bojan Milićević — batteria, voce (1989-1991, 1992-1994, 1999-2001, 2005-2015)
  • Denis Čabrić — basso (1999-2001, 2005-2016)
  • Elmir Heraković — batteria (2015-2020)
  • Davor Ebner — voce (1989-1991, 2005-2022)

DiscografiaModifica

Album in studioModifica

  • 1990 - Regina
  • 1991 - Ljubav nije za nas
  • 1995 - Pogledaj u nebo
  • 1994 - Oteto od zaborava
  • 1997 - Ja nisam kao drugi
  • 1999 - Kad zatvorim oči
  • 2000 - Devedesete
  • 2006 - Sve mogu ja
  • 2009 - Vrijeme je
  • 2012 - Kad poludimo
  • 2017 - U srcu

CompilationModifica

  • 1992- Regina (reproduction)

SingoliModifica

  • 2009 - Bistra voda
  • 2009 - Bistra voda (versione russa e inglese)
  • 2010 - Zamisli (ft. Goran Bregovic)
  • 2014 - Kalimero
  • 2014 - Zatupi Zaglupi
  • 2017 - Za one stare dane

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN118144814361046900339
  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica