Apri il menu principale

EtimologiaModifica

 
Illustrazione di esemplare visto lateralmente.
 
Esemplare illustrato con cresta eretta.

L'epiteto specifico, goodfellowi, venne scelto in omaggio all'esploratore ed ornitologo britannico Walter Goodfellow, molto attivo in Estremo Oriente: il loro nome comune è invece un chiaro riferimento all'areale di distribuzione della specie.

DescrizioneModifica

DimensioniModifica

Misura 9 cm di lunghezza per 7 g di peso[3].

AspettoModifica

Si tratta di uccelli dall'aspetto massiccio e paffuto, muniti di grande testa arrotondata e incassata nel torso, becco corto e sottile, zampe robuste e coda dalla punta forcuta.

Il piumaggio è di colore verde oliva su dorso, petto, fianchi ed ali (queste ultime con remiganti più scure e copritrici nere con base bianca): di color oliva sono anche le guance, mentre nuca, lati del collo e gola sono di colore grigio cenere. La faccia presenta sopracciglio di colore bianco, mentre gli occhi sono orlati di nero e poi di bianco, così come neri sono il mustacchio che va dal lato del becco alla guancia e una larga banda a forma di V che dalla fronte raggiunge le tempie, circoscrivendo il caratteristico rosso-arancio del vertice. La coda è nera.
Il dimorfismo sessuale è molto poco evidente, con le femmine dalla colorazione facciale e cefalica meno brillante ed estesa.
In ambedue i sessi gli occhi sono di colore bruno-rossiccio, il becco è nerastro e le zampe sono di color carnicino.

BiologiaModifica

Si tratta di uccelli diurni ed estremamente vivaci ed attivi, che passano la maggior parte del tempo all'incessante ricerca di cibo fra i rami di alberi e cespugli, riunendosi in stormi anche consistenti, in mescolanza con altre specie di passeriformi.

AlimentazioneModifica

La dieta di questi uccelli è quasi totalmente insettivora, componendosi perlopiù di piccoli invertebrati rinvenuti fra le scanalature della corteccia o catturati in volo: il fiorrancino di Taiwan si nutre tuttavia almeno in parte anche di semi di cipresso cinese e ginepro cinese[3].

RiproduzioneModifica

Mancano informazioni sulle abitudini riproduttive di questa specie: tuttavia, si ha motivo di ritenere che esse non differiscano significativamente, per modalità e tempistica, da quanto osservabile fra gli altri Regulidi.

Distribuzione e habitatModifica

Come intuibile dal nome comune, il fiorrancino di Taiwan è endemico di Taiwan, della quale abita tutta la porzione montuosa centrale e le aree costiere del nord-est e della punta meridionale.

L'habitat di questi uccelli è rappresentato dalle aree montane fra i 2000 ed i 3600 m di quota (mostrandosi più comune nell'intervallo 2740–3050 m)[4], colonizzando le foreste di conifere (a prevalenza di tsuga e abete di Taiwan[3]) e di latifoglie d'altitudine.

TassonomiaModifica

Per lungo tempo, il fiorrancino di Taiwan è stato considerato una sottospecie del fiorrancino propriamente detto, col nome di Regulus ignicapilla goodfellowi: le analisi del DNA mitocondriale hanno invece evidenziato una certa distanza fra le due popolazioni, al punto di giustificare un'elevazione della popolazione al rango di specie a sé stante, addirittura inaspettatamente affine al regolo[5], dal quale il fiorrancino di Taiwan (affine al regolo anche per quanto concernente le vocalizzazioni) avrebbe cominciato a divergere circa tre milioni di anni fa[6].

La specie è monotipica[2].

NoteModifica

  1. ^ (EN) BirdLife International (2012), Regulus goodfellowi, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2019.2, IUCN, 2019.
  2. ^ a b (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Regulidae, in IOC World Bird Names (ver 9.2), International Ornithologists’ Union, 2019. URL consultato il 18 dicembre 2017.
  3. ^ a b c (EN) Flamecrest (Regulus goodfellowi), su Handbook of the Birds of the World. URL consultato il 18 dicembre 2017.
  4. ^ Ko Chia-Ying; Lin Ruey-Shing; Lee Pei-Fen, Macrohabitat Characteristics and Distribution Hotspots of Endemic Bird Species in Taiwan (PDF), in Taiwania, vol. 55, nº 3, 2010, p. 216–227 (archiviato dall'url originale il 18 luglio 2011).
  5. ^ Päckert, M.; Martens, J.; Severinghaus, L. L., The Taiwan Firecrest (Regulus goodfellowi) belongs to the goldcrest assemblage (Regulus regulus s. l.): evidence from mitochondrial DNA and the territorial song of the Regulidae (PDF), in Journal of Ornithology, vol. 150, nº 1, 2008, p. 205–220, DOI:10.1007/s10336-008-0335-5.
  6. ^ Päckert, M.; Martens, J.; Sun, Yue-Hua; Tietze, D. T., Phylogeography and the Evolutionary time-scale of Passerine Radiations in the Sino-Himalayan Region (Aves: Passeriformes) (PDF), in Biodiversität und Naturausstattung im Himalaya/Biodiversity and natural heritage of the Himalaya, III, Verein der Freunde & Förderer des Naturkundemuseums Erfurt, 2009, p. 71–80, ISBN 978-3-00-027117-5 (archiviato dall'url originale il 14 giugno 2011).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli