Rick Pitino

allenatore di pallacanestro statunitense
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il figlio, anch'egli allenatore di pallacanestro, vedi Richard Pitino.
Rick Pitino
Rick Pitino addressing the crowd.jpg
Rick Pitino nel 2012
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 183 cm
Peso 75 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex playmaker)
Squadra Grecia Grecia
Iona Gaels
Ritirato 1974 - giocatore
Hall of fame Naismith Hall of Fame (2013)
Carriera
Giovanili
St. Dominic's High School
1970-1974UMass Minutemen
Carriera da allenatore
1974-1976Hawaii R. Warriors(vice)
1976-1978Syracuse Orange(vice)
1978-1983Boston Terriers91-51
1983-1985N.Y. Knicks(vice)
1985-1987Providence Friars42-23
1987-1989N.Y. Knicks90-74
1989-1997Kentucky Wildcats219-50
1997-2001Boston Celtics102-146
2001-2017Louisville Cardinals416-143
2015Porto Rico Porto Rico
2018-2019Panathīnaïkos
2019-Grecia Grecia
2019-2020Panathīnaïkos
2020-Iona Gaels
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate all'8 novembre 2019

Richard "Rick" Pitino (New York, 18 settembre 1952) è un allenatore di pallacanestro ed ex cestista statunitense, attivo sia a livello NCAA che NBA.

BiografiaModifica

Dal 2013 fa parte del Naismith Memorial Basketball Hall of Fame[1]. Dopo la vittoria del campionato NCAA da parte della sua squadra, si è fatto tatuare il logo della squadra con scritto "2013 NCAA Champions" e il record della squadra (35-5)[2]. È stato coinvolto nello scandalo NCAA del 2017, e conseguentemente licenziato dalla dirigenza di Louisville. Suo figlio, Richard William Pitino, è anche lui allenatore.

PalmaresModifica

Panathinaikos: 2018-2019, 2019-2020
Panathinaikos: 2018-2019

NoteModifica

  1. ^ (EN) Naismith Memorial Basketball Hall of Fame Announces Class of 2013, hoophall.com. URL consultato il 9 aprile 2013 (archiviato dall'url originale il 12 aprile 2013).
  2. ^ (EN) Rick Pitino fulfills his promise and shows off his new tattoo, su sports.yahoo.com. URL consultato il 2 luglio 2013.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN60635669 · ISNI (EN0000 0000 2737 5030 · LCCN (ENn88135813 · WorldCat Identities (ENlccn-n88135813