Apri il menu principale

Robert Leckie

militare, scrittore e storico statunitense
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo calciatore, vedi Robert Leckie (calciatore).
Robert Leckie
Robert Leckie.jpg
SoprannomeLucky
Peaches
NascitaPhiladelphia, Pennsylvania, 18 dicembre 1920
MorteByram, New Jersey, 24 dicembre 2001 (81)
Cause della morteMorte naturale dovuta a complicanze della malattia di Alzheimer
Luogo di sepolturaSt. Joseph's Mausoleum, Newton, New Jersey
EtniaIrlandese americano
ReligioneCattolico
Dati militari
Paese servitoStati Uniti Stati Uniti
Forza armataFlag of the United States Marine Corps.svg Marines degli Stati Uniti
Armafanteria di marina
Specialitàmitragliere
ricognitore
Unità1st Marine Regiment Logo.png 1º Reggimento Marine
UnitLogo2.jpg 2º Battaglione Marine, Compagnia How
Reparto1st Marine Division insignia.svg 1ª Divisione Marine
Anni di servizio1942 - 1945
GradoSoldato di prima classe
FeriteFerite da schegge di granata da mortaio
GuerreSeconda guerra mondiale
CampagneFronte del Pacifico
BattaglieBattaglia di Guadalcanal
Battaglia di Capo Gloucester
Battaglia di Peleliu
Decorazioni
PubblicazioniHelmet for My Pillow
Altre caricheScrittore, giornalista
voci di militari presenti su Wikipedia

Robert Leckie (Philadelphia, 18 dicembre 1920Byram, 24 dicembre 2001) è stato un militare, giornalista e scrittore statunitense.

BiografiaModifica

GiovinezzaModifica

Nacque a Philadelphia, in Pennsylvania, il 18 dicembre 1920 in una famiglia irlandese cattolica, ultimo di otto figli. Durante il liceo intraprese già a 16 anni una carriera di giornalista sportivo per un quotidiano locale di Rutherford, nel New Jersey, dove la famiglia aveva traslocato.

Carriera militare e guerra nel PacificoModifica

Il 18 gennaio 1942, durante la seconda guerra mondiale, si arruolò volontario nei Marines degli Stati Uniti. Dopo l'addestramento a Parris Island, Carolina del Sud, venne assegnato nella Compagnia How, 2º Battaglione, 1º Reggimento Marine della 1ª Divisione di guarnigione a New River, Carolina del Nord.

Dopo l'attacco nipponico di Pearl Harbor del 7 dicembre, fu spedito di guarnigione nel Pacifico per prendere parte ad alcune operazioni militari contro l'esercito imperiale giapponese. Come mitragliere e ricognitore dei servizi di spionaggio, prese parte, con il grado di soldato di prima classe, a tre battaglie del teatro del Pacifico, tra cui la battaglia di Guadalcanal, in quella di Capo Gloucester, in Nuova Guinea, e nella conquista dell'isola di Peleliu. In quest'ultima operazione subì gravi traumi interni per lo scoppio di una granata da mortaio giapponese e fu trasportato in un ospedale da campo nell'isola Pavuvu.[1]

Anni post bellici e morteModifica

Ritornato in patria nel marzo 1945, si congedò con onore e nel 1946 si sposò con una sua vicina di casa e amica d'infanzia, Vera Keller, da cui avrà tre figli: David, Geoff e Joan. In seguito riprese la carriera giornalistica, lavorando per l'Associated Press e vari giornali come il Daily News e il New York Journal American.[1] È stato inoltre autore di una quarantina di libri di storia militare, che spaziano dalla guerra franco-indiana alla guerra del Golfo.[2]

A livello popolare è ben conosciuto per le sue memorie della campagna del Pacifico, Helmet for My Pillow, che assieme ad altre opere autobiografiche di suoi commilitoni ha fornito il soggetto per la miniserie tv The Pacific. Ha ricevuto il Marine Corps Combat Correspondents Annual Award[3]. Morì a Byram, nel New Jersey, il 24 dicembre 2001 all'età di 81 anni, dopo una lunga battaglia contro la malattia di Alzheimer che lo affliggeva da tempo. Lasciò la moglie, tre figli e sei nipoti.

OnorificenzeModifica

NoteModifica

  1. ^ a b Robert Leckie - The Pacific, awesomestories.com. URL consultato il 3 luglio 2011.
  2. ^ Library of Congress Online Catalog, su catalog.loc.gov. URL consultato il 3 luglio 2011.
  3. ^ (EN) Bulletin Board Archive

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN38162728 · ISNI (EN0000 0001 2128 5891 · LCCN (ENn50046470 · BNF (FRcb12748725p (data) · NDL (ENJA00523675 · WorldCat Identities (ENn50-046470