Apri il menu principale

BiografiaModifica

Nato a Columbus (Georgia) nel 1916, Parrish comincia giovanissimo a lavorare nel cinema. La sua carriera di attore bambino e quindi di giovane attore però non fu particolarmente fortunata. Nella maggior parte dei casi si trattò di piccoli ruoli quasi mai accreditati (come quando nel 1931 Charlie Chaplin lo scritturò come comparsa in Luci della città). Se di quegli anni Parrish non fu tra i protagonisti, ne fu però attento osservatore. Il suo libro di memorie, Growing up in Hollywood, pubblicato nel 1976, è una delle testimonianze più interessanti e articolate lasciate da un ex-attore bambino, Growing up in Hollywood.[1]

Il lavoro lo porta a fare il montatore, mestiere per cui dimostrerà di avere un notevole talento vincendo nel 1947 un oscar per il miglior montaggio del film Anima e corpo (Body and Soul) di Robert Rossen, sarà sempre questo regista a procurargli una candidatura nel 1949 sempre per il miglior montaggio del film Tutti gli uomini del re. Nel 1951 inizia una nuova carriera come regista esordendo con Nei bassifondi di Los Angeles e subito dopo con Luci sull'asfalto due noir convincenti sul mondo dei gangster. Nel 1958 firma il western Lo sperone insanguinato (il cui montaggio fu rimaneggiato dalla MGM), opera insolita per il genere sia per la sorte del protagonista (il suicidio) che per altre scelte registiche. Sempre nel genere western gira nel 1959 Il meraviglioso paese, altra pellicola atipica dove il protagonista è costretto a rivedere molte delle proprie scelte. Dopo aver girato alcune commedie e opere di fantascienza poco convincenti conclude la sua carriera con due bei film: Contratto marsigliese con Anthony Quinn e nove anni dopo torna alla macchina da presa per dirigere Mississippi Blues un film documentario con lo stesso regista ed il collega francese Bertrand Tavernier in cui i due viaggiano per tutto il Mississippi raccontando un mondo che già iniziava a perdersi fra fast food e distributori automatici di bevande gassate. Ritiratosi poi a vita privata è morto all'età di 79 anni.

RiconoscimentiModifica

Premi Oscar 1948 - Miglior montaggio per Anima e corpo (Body and soul) di Robert Rossen.

FilmografiaModifica

RegistaModifica

Assistente registaModifica

AttoreModifica

MontatoreModifica

AutobiografiaModifica

  • Robert Parrish, Growing Up in Hollywood, New York: Harcourt Brace Jovanovich, 1976.

NoteModifica

  1. ^ Holmstrom, The Moving Picture Boy, p. 71.

BibliografiaModifica

  • John Holmstrom, The Moving Picture Boy: An International Encyclopaedia from 1895 to 1995, Norwich, Michael Russell, 1996, p. 71.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN44303440 · ISNI (EN0000 0001 2096 0242 · LCCN (ENn86140053 · GND (DE142124176 · BNF (FRcb11918660h (data) · NDL (ENJA00515434 · WorldCat Identities (ENn86-140053