Apri il menu principale

Roberto Negri

pianista, arrangiatore e compositore italiano

Roberto Negri (Milano, 1º febbraio 1940Milano, 27 gennaio 2006) è stato un pianista, arrangiatore e compositore italiano.

Artista eclettico, ha spaziato dalla composizione di musiche per il cabaret all'accompagnamento dei cantanti d'opera, dagli arrangiamenti e la direzione d'orchestra per lo spettacolo televisivo al musical. È stato per anni il pianista che accompagnava nei concerti di tutto il mondo il tenore Giuseppe Di Stefano.

Indice

BiografiaModifica

"Enfant prodige" si diploma a 16 anni al Conservatorio di Parma.

Debutta nel 1956, in occasione dei Pomeriggi Musicali di Milano.

Si dedica per diversi anni anche alla musica leggera, con il Clan Celentano, dirigendo l'orchestra al Festival di Sanremo 1970 e collaborando come arrangiatore con molte case discografiche, come la Bentler.

Nel 1968 sposa Luigia Tencalla, da cui avrà due figli, Simone e Désirée (nati rispettivamente nel 1969 nel 1971).

Negli anni '70, per oltre un decennio, è colonna sonora portante e parte fondamentale dello storico cabaret Derby Club, dove si esibisce per accompagnare, commentare e sottolineare i momenti salienti delle varie performance di comici come Teo Teocoli, Massimo Boldi, Gianni Magni e Walter Valdi; per Valdi in particolare curerà le musiche e gli arrangiamenti di un doppio CD a lui dedicato, e pubblicato dall'etichetta Riverrecords, che tuttavia il comico, nel frattempo scomparso, non farà in tempo a vedere realizzato.

Accompagna artisti di fama mondiale come Milly, Milva, Laura Betti, Joséphine Baker e Charles Trenet.

Nel 1976 entra al Teatro alla Scala di Milano come maestro preparatore, e collabora con i più grandi direttori.

Compone musiche, in diversi contesti, per il teatro, come anche per la RAI e per televisioni private; in particolare è sua Saxofono for me celebre sigla di Drive In scritta in collaborazione con Ezio Greggio, Beppe Recchia e Brick.[1] Insegnante di estremo valore, muore precocemente il 27 gennaio 2006.

Le principali canzoni scritte da Roberto NegriModifica

Anno Titolo Autori del testo Autori della musica Interpreti
1967 Ho tanta paura Domenico Serengay e Luigi Menegazzi Roberto Negri e Turi Golino Rogers
1967 Lunedì Luciano Beretta Roberto Negri e Giuseppe Verdecchia Diego Pepe
1968 Vorrei sapere Luciano Beretta Roberto Negri Fabio
1968 Cos'è l'amore Antonio Marrapodi Roberto Negri e Giuseppe Verdecchia Rogers
1968 Viva la notte Luciano Beretta e Walmusi Roberto Negri, Giuseppe Verdecchia e Raffaele Pintucci Fabio
1968 Non perdono mai Domenico Seren Gay e Francesco Specchia Claudio Cavallaro e Roberto Negri The Rogers
1969 L'uomo nasce nudo Miki Del Prete e Luciano Beretta Roberto Negri e Giuseppe Verdecchia Adriano Celentano
1969 La rivale Miki Del Prete e Luciano Beretta Roberto Negri e Lorenzo Pilat Katty Line
1969 Mani pulite Luciano Beretta e Nino Cataldi Roberto Negri Fabio
1970 Nevicava a Roma Miki Del Prete e Luciano Beretta Roberto Negri e Giuseppe Verdecchia Renato Rascel e Pio
Balla Alberto Testa Roberto Negri

DiscografiaModifica

Album in studioModifica

SingoliModifica

NoteModifica

  1. ^ sito (EN) [1].

BibliografiaModifica

  • Sergio Cotti - Adriano Celentano 1957/2007 - 50 anni da ribelle" - Editori Riuniti, Roma, 2007
  • Biografia pubblicata nel numero di Viva Verdi di marzo 2006
Controllo di autoritàVIAF (EN1213125 · ISNI (EN0000 0000 6157 3778 · SBN IT\ICCU\CFIV\168145 · LCCN (ENn95090342 · GND (DE133827089