Apri il menu principale
Royal Aircraft Factory F.E.8
Royal Aircraft Factory F.E.8 ExCC.jpg
Un F.E.8 costruito dalla francese Darracq
Descrizione
Tipoaereo da caccia
Equipaggio1
ProgettistaJohn Kenworthy (direttore responsabile)
CostruttoreRegno Unito Royal Aircraft Factory
Francia Darracq
Regno Unito Vickers
Data primo volosettembre 1915
Data entrata in servizio2 agosto 1916
Utilizzatore principaleRegno Unito Royal Flying Corps
Esemplari295
Dimensioni e pesi
RAF F.E.8.svg
Tavole prospettiche
Lunghezza7,21 m (23 ft 8 in)
Apertura alare9,6 m (31 ft 6 in)
Altezza2,8 m (9 ft 2 in)
Superficie alare20,25 (218 ft²)
Peso a vuoto406 kg (960 lb)
Peso carico668 kg (1 470 lb)
Propulsione
MotoreUn rotativo Le Rhône
Potenza110 hp (82 kW)
Prestazioni
Velocità max151 km/h (93,6 mph, 81 kt)
Velocità di salitaa 1 830 m (6 000 ft) in 8 min 20 s
Autonomia2 h 30 min (motore Monosoupape)
Tangenza4 420 m (14 500 ft)
Armamento
Mitragliatriciuna Vickers calibro .303 in (7,7 mm)
Notedati riferiti alla versione motorizzata Le Rhône

i dati sono estratti da War Planes of the First World War, Vol.2[1]

voci di aerei militari presenti su Wikipedia

Il Royal Aircraft Factory F.E.8 (noto anche come RAF F.E.8) fu un aereo da caccia, monomotore in configurazione spingente, monoposto e biplano, sviluppato dall'istituto di ricerca britannico Royal Aircraft Factory (RAF) negli anni dieci del XX secolo e prodotto oltre che negli stabilimenti della RAF anche su licenza dalla britannica Vickers e dalla francese Darracq.

Destinato ad equipaggiare gli squadrons del Royal Flying Corps (RFC) nelle prime fasi della prima guerra mondiale, al momento di entrare in servizio risultava già obsoleto ed inadeguato a sostenere combattimenti aerei con i pari ruolo avversari della tedesco imperiale Luftstreitkräfte, quindi ben presto sostituito dai più convenzionali ed efficienti Nieuport 17 ed Airco DH.5.

Indice

UtilizzatoriModifica

NoteModifica

  1. ^ Bruce 1968, Vol. 2, p. 59.

BibliografiaModifica

  • (EN) The Illustrated Encyclopedia of Aircraft (Part Work 1982-1985), Orbis Publishing, 1985.
  • (EN) J.M. Bruce, The Aeroplanes of the Royal Flying Corps (Military Wing), London, Putnam, 1982, ISBN 0-370-30084-X.
  • (EN) J.M. Bruce, British Aeroplanes 1914–18, London, Putnam, 1957, ISBN non esistente.
  • (EN) J.M. Bruce, Warplanes of the First World War, Volume Two: Fighters, London, MacDonald & Co., 1968, ISBN 0-356-01473-8.
  • G. Dicorato, G. Bignozzi; B. Catalanotto; C. Falessi, Storia dell'Aviazione, Milano, Fratelli Fabbri Editori, 1973, pp. 73-80, ISBN non esistente.
  • (EN) William Green, Gordon Swanborough, The Complete Book of Fighters, 1st Edition, New York, Smithmark Publishing, settembre 1995, ISBN 0-8317-3939-8.
  • (EN) Paul R. Hare, The Royal Aircraft Factory, London, Putnam, 1990, ISBN 0-85177-843-7.
  • (EN) Kenneth Munson, Aircraft of World War I, London, Ian Allan, 1967, ISBN 0-7110-0356-4.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENsh2013000213