Apri il menu principale

SOE F Section networks

lista di un progetto Wikimedia

Questi sono i network, noti anche come circuiti, (o réseaux per i loro membri francesi) costituiti in Francia dalla F Section dello Special Operations Executive britannico durante la Seconda guerra mondiale. Questi gruppi avevano l'incarico di raccogliere informazioni sul nemico e inviare dette informazioni al quartier generale SOE di Londra.
Come minimo, un circuito era composto di tre persone:

  1. Capo circuito: organizza il gruppo e recluta nuovi membri.
  2. Trasmettitore: ha la competenza tecnica per utilizzare un apparato senza fili, conosce il Codice Morse e sa crittografare e decodificare i messaggi.
  3. Corriere o messaggero: si sposta di circuito in circuito nel Paese assumendo informazioni sul nemico.[1]

NetworkModifica

AcolyteModifica

  • Robert Lyon – alias Gilbert Calvert (Adrien)[2]
  • Jean Coleman — tenente "Victor"[3]
  • Robert Martin, nome di copertura di Albert Grinberg (Ibis) — trasmettitore[4]

AcrobatModifica

ActorModifica

  • Roger Landes – trasmettitore[12]

ArchdeaconModifica

 
Truppe della Wehrmacht (30ma Divisione di fanteria) marciano su Avenue Foch (Parigi) il 14 giugno 1940.

Un network che doveva essere istituito da Frank Pickersgill[13] e John Kenneth MacAlister,[14] che però furono entrambi catturati nel giugno 1943, appena giunti in Francia. Il network divenne invece un'operazione di controspionaggio gestita dai tedeschi.[15]

Joseph Placke, tecnico radiotrasmettitore presso 84 Avenue Foch (quartier generale parigino del Sicherheitsdienst), impersonava Pickersgill, mentre la radio e i codici sottratti a MacAlister furono impiegati per trasmettere falsi messaggi a 64 Baker Street (quartier generale londinese SOE), con cui si organizzavano aviolanci di materiali, ovviamente sempre ghermiti dai tedeschi. La finta attività SOE continuò sino a maggio 1944 e fruttò la cattura di un istruttore di sabotaggio ed altri sei agenti mandati a far parte del network.

AsymptoteModifica

AuthorModifica

AutogiroModifica

Un network organizzato nell'area parigina da Pierre de Vomécourt, che però fu distrutto nella primavera 1942 dopo essere stato tradito da Mathilde Carre (doppiogiochista).

  • Georges Bégué — trasmettitore[19]
  • Christopher Burney — incaricato di assistere Burdeyron[20]
  • Noel Fernand Rauol Burdeyron (nome di copertura di Norman F. Burley)[21] — agente, con una sola mano fece deragliare un treno merci tedesco togliendo un binario, unico attacco vittorioso di Autogiro
  • Raymond Henry Flower[22]
  • Pierre de Vomécourt — organizzatore[23]

BricklayerModifica

 
Madeleine Damerment al tempo della guerra

Un piccolo network specializzato nelle materie economico-finanziarie in vista dello sbarco alleato nel D-Day. I membri francesi erano per lo più uomini d'affari, avvocati, bancari e tecnici.

CarverModifica

  • Charles Henri Lucien Corbin – organizzatore[27]

ChestnutModifica

CinemaModifica

ClergymanModifica

DetectiveModifica

DiggerModifica

  • Charles Beauclerk – trasmettitore[38]
  • Emile Gerschel – istruttore[39]
  • Peter Lake[40]
  • Jacques Poirier – organizzatore[18]

DiplomatModifica

DitcherModifica

DonkeymanModifica

Un network organizzato dopo il collasso di Autogiro e costruito sui resti di Carte. Aveva piccoli gruppi sparsi per tutta la Francia.

FarmerModifica

Un network organizzato nella zona di Lilla da Michael Trotobas.

  • Arthur Staggs – trasmettitore[49]
  • Michael Trotobas – organizzatore[50]

FarrierModifica

Un'operazione per organizzare aviosbarchi ed accoglienza degli agenti che arrivavano in tal guisa.

FiremanModifica

FootmanModifica

  • George Hiller — organizzatore[59]
  • Cyril Watney – trasmettitore[60]
  • William Hawk Daniels – istruttore OSS[61]
  • Richard Pinder – istruttore[62]
  • Guy S. Songy – istruttore OSS[63]

FreelanceModifica

 
Virginia Hall riceve la Distinguished Service Cross dal generale Donovan, settembre 1945.[73]

HeadmasterModifica

HecklerModifica

 
Lilian Rolfe, fotografata negli anni 1930 o 1940

HistorianModifica

  • Nicholas Allington – assistente[82]
  • Lilian Rolfe — trasmettitore[83]
  • Andre Studler – assistente[84][85]
  • George Alfred "Teddy" Wilkinson – organizzatore[86]

InventorModifica

Un sotto-circuito del network Physician.

JaponicaModifica

JockeyModifica

 
Cecily Lefort fotografata negli anni 1930 o 1940

Un network nel sudest.

JugglerModifica

Un sotto-circuito di Physician, attivo da Châlons-en-Champagne, ad est di Parigi. Aveva anche il quartier generale in rue Cambon, vicino a Place de la Concorde. Noto anche come Robin.

 
Sonya Olschanezky nella Seconda guerra mondiale
  • Gustave Cohen – trasmettitore[98]
  • Sonya Olschanezky — corriere, amministratore[99]
  • Jacques Weil – vicecomandante[100]
  • Jean Worms (alias Jean de Verieux) — organizzatore[101]

LabourerModifica

  • Elisee Allard (alias Charles Montaigne)[102]
  • Pierre Geelen (noto anche con i soprannomi "Garde" e "Grandjean")[103]
  • Marcel Leccia (alias Georges Louis) — organizzatore[104]
  • Odette Wilen,[105] nota anche con il suo cognome da nubile, Odette Strugo Garay[106]

MarksmanModifica

MinisterModifica

MonkModifica

Noto anche come circuito 'Monkeypuzzle'.

PedlarModifica

PimentoModifica

PermitModifica

PhysicianModifica

Noto anche come Prosper.

ProsperModifica

Nome ufficioso di Physician; in realtà Prosper era il nome in codice del suo organizzatore.

Si continuarono ad inviare agenti al circuito Prosper per un po' di tempo dopo che era caduto sotto il controllo dei tedeschi.[138]

PrunusModifica

  • Maurice Pertschuk - organizzatore[139]

RobinModifica

Nome ufficioso per indicare Juggler.

SalesmanModifica

ScientistModifica

Un network nella zona di Bordeaux.

SilversmithModifica

  • Madeleine Lavigne – corriere e trasmettitore[158]

SpindleModifica

Un network con base a Montpellier.

SpiritualistModifica

  • Henri Diacono – trasmettitore[164]
  • René Dumont-Guillemet – organizzatore[165]

SpruceModifica

Noto anche come circuito 'Plane'.

  • Robert Boiteaux – organizzatore[166]
  • Henri Paul Le Chêne – organizzatore[167]
  • Marie-Thérèse Le Chêne – corriere[168]
  • Pierre Louis Le Chêne – trasmettitore[169]
  • John Dolan[170]
  • John Hamilton[171]
  • Madeleine Lavigne – corriere e trasmettitore[158]
  • Robert Sheppard – sabotatore[172]
  • Edward Zeff – trasmettitore[173]

StationerModifica

Un network con attività al sud e al centro della Francia, da Châteauroux alle pendici dei Pirenei.

StockbrokerModifica

VentriloquistModifica

WheelwrightModifica

Un network nella zona di Tolosa.

WizardModifica

WrestlerModifica

Un network con attività nel triangolo Valençay-Issoudun-Châteauroux.

Mappa dei network nel giugno 1943Modifica

La mappa qui sotto mostra i principale network della SOE F Section esistenti in Francia nel giugno 1943, basata sulla mappa pubblicata nel libro di Rita Kramer Flames in the Field (Michael Joseph Ltd, 1995).

 

Nota: La mappa non mostra l'ubicazione esatta del network Autogiro originario, che agiva nella zona di Parigi ed aveva cessato di esistere nella primavera 1942. Tuttavia il network fu poi rianimato da Francis Suttill, organizzatore di Prosper.

NoteModifica

  1. ^ The Special Operations Executive (SOE) from 1940 to 1946, in The SOE Missions: Sections F, RF, and DF (France). URL consultato il 23 gennaio 2015 (archiviato dall'url originale il 15 giugno 2013).
  2. ^ Robert Lyon, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  3. ^ John Douglas Coleman, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  4. ^ SOE Home Page - French Section (soe_french.tripod.com)
  5. ^ a b Harry Rée, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  6. ^ Diana Rowden, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  7. ^ Paul McCue Books - The 104 agents (paulmccuebooks.com)
  8. ^ John Ashford Renshaw STARR - born 06.08.1908 | The National Archives, su Discovery.nationalarchives.gov.uk. URL consultato il 28 aprile 2017.
  9. ^ Viewing Image: John Starr - Special Forces - Roll Of Honour, su Specialforcesroh.com. URL consultato il 28 aprile 2017.
  10. ^ Andre Henri Van der Straton, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  11. ^ John Cuthbert Young, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  12. ^ a b Roger Landes, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  13. ^ Frank Pickersgill, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  14. ^ John Kenneth MacAlister, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  15. ^ German counterintelligence operations in occupied France (chris-intel-corner.blogspot.com)
  16. ^ F. F. E. Yeo-Thomas, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  17. ^ Harry Peulevé, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  18. ^ a b Jacques Poirier, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  19. ^ Georges Bégué, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  20. ^ Bibliografia in punto:
    • The Dungeon Democracy, 1946, Burney's controversial account of life in Buchenwald
    • Solitary Confinement, 1951, his account of 15 months in Fresnes Prison
    • Descent from Ararat, 1962, an existentialist fable
  21. ^ 1941 a 1945 Comandos Infiltrados en Francia (scribd.com)
  22. ^ Raymond Henry Flower, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  23. ^ Pierre de Vomécourt, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  24. ^ France Antelme, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  25. ^ Madeleine Damerment, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  26. ^ Lionel Lee, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  27. ^ SOE french (soe-french.co.uk)
  28. ^ Roland Dowlen, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  29. ^ William Grover-Williams, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  30. ^ Emile Henri Garry, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  31. ^ Noor Inayat Khan, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  32. ^ Robert Benoist, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  33. ^ a b Denise Bloch, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  34. ^ Louis Blondet, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  35. ^ Blanche Charlet, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  36. ^ Henri Sevenet, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  37. ^ Brian Stonehouse, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  38. ^ Charles Beauclerk, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  39. ^ Emile Gerschel, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  40. ^ Peter Lake - Telegraph (telegraph.co.uk)
  41. ^ Maurice Dupont, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  42. ^ The kind of war hero about whom movies are made - CBC News (cbc.ca)
  43. ^ a b Jean Renaud-Dandicolle, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  44. ^ a b Francis Cammaerts, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  45. ^ Henri Frager, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  46. ^ Marguerite Knight, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  47. ^ a b Vera Leigh, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  48. ^ Ma Vie Dans Les Services Secret (scribd.com)
  49. ^ Arthur Staggs - Telegraph (telegraph.co.uk)
  50. ^ Michael Trotobas, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  51. ^ Juliane Aisner, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  52. ^ Marcel Remy Clement, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  53. ^ The Camouflage Project, Università statale dell'Ohio, 2011. URL consultato il 17 giugno 2012 (archiviato dall'url originale il 19 settembre 2011).
  54. ^ Andre Watt, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  55. ^ Alexander Campbell, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  56. ^ Edmund Mayer, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  57. ^ Percy Mayer, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  58. ^ Patricia O'Sullivan, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  59. ^ George Hiller, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  60. ^ Cyril Watney, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  61. ^ William Hawk Daniels, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  62. ^ Richard Pinder, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  63. ^ Guy S. Songy, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  64. ^ John D. Allsop, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  65. ^ John D. Alsop, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  66. ^ Andre Michael Bloch, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  67. ^ Michael George Bloch, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  68. ^ Rene Dussaq, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  69. ^ John Farmer, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  70. ^ Denis Rake, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  71. ^ Reeve Schley, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  72. ^ Nancy Wake, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  73. ^ Making an Impact: Virginia Hall. The People of the CIA. (CIA Official Website)
  74. ^ Sonya Butt, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  75. ^ Pierre-Raimond Glaesner, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  76. ^ Charles Sydney Hudson, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  77. ^ George Jones, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  78. ^ Paul Goillot, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  79. ^ Virginia Hall, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  80. ^ Virginia Hall, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  81. ^ Henry Riley, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  82. ^ Nicholas Allington, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  83. ^ Lilian Rolfe, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  84. ^ Andre Studler, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  85. ^ Andre Studler, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  86. ^ George Alfred Wilkinson, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  87. ^ Sidney Jones, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  88. ^ M. R. D. Foot, SOE in France. An Account of the Work of the British Special Operations Executive in France 1940-1944, London, 1966.
  89. ^ Copia archiviata, su conscript-heroes.com. URL consultato il 26 settembre 2009 (archiviato dall'url originale il 20 agosto 2008).
  90. ^ Leslie Fernandez, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  91. ^ Xan Fielding, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  92. ^ Auguste Floiras, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  93. ^ Christine Granville, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  94. ^ Cecily Lefort, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  95. ^ Pierre Martinot, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  96. ^ Pierre Reynaud, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  97. ^ Antoine Sereni, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  98. ^ Gustave Cohen, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  99. ^ Sonya Olschanezky, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  100. ^ Jacques Weil, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  101. ^ Jean Worms, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  102. ^ Elisee Allard, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  103. ^ Pierre Geelen, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  104. ^ Marcel Leccia, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  105. ^ Wartime Spy Ladies: Odette Wilen (-2015) (wartimespyladies.blogspot.com)
  106. ^ Odette Strugo Garay: SOE radio operator and courier (independent.co.uk)
  107. ^ Elizabeth Devereux-Rochester, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  108. ^ Richard Harry Heslop, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  109. ^ Owen Johnson, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  110. ^ Gordon Nornable, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  111. ^ Geoffrey Parker, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  112. ^ Jean Pierre Rosenthal, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  113. ^ Marcel Veilleux, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  114. ^ Denis Barrett, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  115. ^ Yvonne Fontaine, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  116. ^ Marcel Clech, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  117. ^ Jean Dubois, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  118. ^ Eliane Plewman, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  119. ^ Jack Sinclair, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  120. ^ Charles Skepper, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  121. ^ Arthur Steele, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  122. ^ Nicholas Bodington, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  123. ^ Maurice Roe - obituary - Telegraph (telegraph.co.uk)
  124. ^ Anthony Brooks, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  125. ^ Robert Bruhl, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  126. ^ Gerard Dedieu, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  127. ^ Beryl Escott, 39: Ginette Jullian, in Heroines of SOE, The History Press, 2010, pp. 207–210, ISBN 978-0-7524-6245-5.
  128. ^ Francine Agazarian, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  129. ^ Jack Agazarian, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  130. ^ Andrée Borrel, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  131. ^ Pierre Culioli, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  132. ^ George Darling, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  133. ^ Gilbert Norman, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  134. ^ Yvonne Rudellat, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  135. ^ Francis Suttill, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  136. ^ Germaine Tambour, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  137. ^ Madeleine Tambour, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  138. ^ The British Prosper Spy Network: Destroyed to Protect D-Day?, su warfarehistorynetwork.com.
  139. ^ "Maurice Pertschuk". Special Forces Roll of Honor. Retrieved 29 April 2014.
  140. ^ Edgar Fraser, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  141. ^ Jean Claude Guiet, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  142. ^ Claude Malraux, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  143. ^ Isidore Newman, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  144. ^ aka Louise aka la p'tite Anglaise
  145. ^ Violette Szabo, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  146. ^ Philippe Liewer, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  147. ^ Bob Maloubier, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  148. ^ Claude de Baissac, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  149. ^ Lisé de Baissac, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  150. ^ Marcel Defence, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  151. ^ André Grandclément, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  152. ^ Victor Hayes, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  153. ^ Squadron Leader Beryl E. Escott, Mission Improbable: A salute to the RAF women of SOE in wartime France, London, Patrick Stevens Limited, 1991. ISBN 1-85260-289-9
  154. ^ Maurice Larcher, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  155. ^ Phyliss Latour, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  156. ^ Paul Baptiste Pardi, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  157. ^ Spirit of Resistance: The Life of SOE Agent Harry Peulevé DSO MC by Nigel Perrin Archiviato il 18 dicembre 2014 in Internet Archive.
  158. ^ a b Madeleine Lavigne, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  159. ^ Peter Churchill, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  160. ^ Bibliografia in punto:
    • Atelier An.Girard Official site.
    • Michael Richard Daniell Foot, SOE in France. An account of the Work of the British Special Operations Executive in France, 1940–1944, London, Her Majesty's Stationery Office, 1966, 1968 ; Whitehall History Publishing, in association with Frank Cass, 2004.
    • Peter Churchill, Missions secrètes en France, 1941–1943, Presses de la Cité, 1967.
    • Thomas Rabino, "André Girard", in Dictionnaire historique de la Résistance, Robert Laffont, 2006.
  161. ^ Victor Hazan, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  162. ^ Adolphe Rabinovitch, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  163. ^ Odette Sansom, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  164. ^ Henri Diacono, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  165. ^ René Dumont-Guillemet, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  166. ^ Robert Boiteaux, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  167. ^ Private Papers of Captain J F G Menzies (Documents.19660) (iwm.org.uk)
  168. ^ The heroines of SOE: Britain's secret women in France F section (worldcat.org)
  169. ^ Pierre Louis Le Chêne, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  170. ^ John Dolan, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  171. ^ John Hamilton, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  172. ^ Robert Sheppard, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  173. ^ Edward Zeff, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  174. ^ Jacques Dufour, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  175. ^ Rene Mainguard, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  176. ^ Rene Mathieu, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  177. ^ Pierre Mattei, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  178. ^ Jacqueline Nearne, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  179. ^ Alexander Shaw, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  180. ^ Maurice Southgate, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  181. ^ a b Pearl Witherington, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  182. ^ Eric Cauchi, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  183. ^ Joseph Maetz, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  184. ^ Jean Alexander Simon, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  185. ^ Paul Ullman, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  186. ^ Muriel Byck, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  187. ^ Emile Counasse, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  188. ^ Maurice Lostrie, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  189. ^ Stanislaw Makowski, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  190. ^ Pierre de Vomécourt, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  191. ^ Jean-Claude Arnault, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  192. ^ Yvonne Cormeau, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  193. ^ Philippe de Gunzbourg, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  194. ^ George Reginald Starr, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  195. ^ Anne-Marie Walters, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  196. ^ Eileen Nearne, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.
  197. ^ Jean Savy, in Special Forces Roll of Honour. URL consultato il 4 aprile 2012.