Apri il menu principale

Salomè - Una storia

film del 2010 diretto da Raffaele Buranelli
Salomè - Una storia
Lingua originaleItaliano
Paese di produzioneItalia
Anno2010
Durata13 min
RegiaRaffaele Buranelli
SceneggiaturaKarin Proia, Raffaele Buranelli
ProduttoreRaffaele Buranelli
FotografiaDaniele Nannuzzi
MontaggioAndrea Tubili
Effetti specialiAndrea Tubili
MusicheGilda Buttà, Luca Pincini
ScenografiaAnita Calà
CostumiAnita Calà
TruccoRosario Prestopino
Interpreti e personaggi

Salomè - Una storia è un cortometraggio italiano, esordio registico di Raffaele Buranelli, proiettato per la prima volta l'8 maggio 2010 al Valdarno Cinema Fedic.[1]

TramaModifica

La luna ha un aspetto assai strano. La principessa Salomè, dopo aver danzato per Erode, è in attesa del dono che il tetrarca le ha promesso. Il braccio del carnefice finalmente sorge dalla cisterna e le offre l'agognata testa, ma nel frattempo, intorno, tutto sta cambiando...

ProduzioneModifica

Il film, utilizzando un'unica ripresa in piano sequenza di un monologo tratto dal dramma Salomè di Oscar Wilde, illustra l'evoluzione tecnica dell'arte cinematografica, dal cinema muto, in bianco e nero, a passo ridotto e con colonna sonora suonata dal vivo, alle innovazioni più recenti, citando film a tecnica mista come Chi ha incastrato Roger Rabbit e film dove il sonoro cinematografico ha una rilevante importanza come La foresta dei pugnali volanti. La testa di Giovanni Battista che appare nel film è tratta dal dipinto Salomè con la testa del Battista del Caravaggio. I titoli di coda riportano le illustrazioni, in stile liberty, create da Aubrey Beardsley per la pubblicazione dell'opera di Wilde.[2]

CriticaModifica

«Un viaggio attraverso il tempo e i diversi mezzi di comunicazione, un'opera caratterizzata da una grande cura estetica e un'ottima interpretazione dell'attrice protagonista che, con uno stile narrativo moderno e originale, riesce a far interagire diverse forme d'arte senza prenderle troppo sul serio.»[3]

DistribuzioneModifica

Il film è stato incluso nella selezione ufficiale dei festival AsoloArtFilmFestival (2010), Margherita Short Movies Fest (2010), Imaginaria International Film Festival (2011)[4], D'incanto l'incanto - Festival biennale internazionale (2011)[5].

È stato inoltre proiettato a Roma Tre Teatro Film Festival (2010), al Donnafugata Film Festival (2010), ad AIC Viaggio attraverso la Cinematografia di Daniele Nannuzzi

RiconoscimentiModifica

  • 2009 - Premio Opera IMAIE
    • Vincitore sezione settore audiovisivo - Teatro in video[6]
  • 2010 - ValdarnoCinema Film Festival
    • Giglio fiorentino d'argento per la miglior interpretazione a Karin Proia[7]
  • 2010 - Un mare di cinema
    • Premio Efesto d'oro - Menzione speciale della giuria[8]
  • 2010 - Villanova in corto
  • 2011 - Festival internazionale del cinema d'arte - Premio Le mura d'oro
    • Primo premio sezione Cinema d'arte[10]

NoteModifica

  1. ^ Valdarno Cinema Fedic 2010: il catalogo, p. 25 e il programma, p. 3.
  2. ^ Cfr. il video dei titoli di coda Archiviato il 26 settembre 2013 in Internet Archive..
  3. ^ "Cinema d'arte, premio alla carriera per Girone", su Bergamo News del 23 luglio 2011.
  4. ^ "Selezioni ufficiali" su Imaginaria Film Festival Archiviato il 5 marzo 2016 in Internet Archive..
  5. ^ D'Incanto L'Incanto - Festival Biennale Internazionale di Cortometraggi[collegamento interrotto].
  6. ^ Alessia Grasso, Premio Opera IMAIE: III Edizione, su www.martelive.it. URL consultato il 7 settembre 2019.
  7. ^ «per l'irruente e ironica rappresentazione di un personaggio che ha fatto storia nel teatro e nel cinema di ieri e di oggi» "Speciale Valdarno Cinema Fedic 8 (2010)", su Fedic Notizie, n. 224, maggio 2010, pp. 1-2.
  8. ^ «per la qualità complessiva dell'impianto narrativo e tecnico» Maria Lombardo, "Un mare di cinema nello sguardo dei bambini", sul mensile cine magazine Archiviato il 10 novembre 2011 in Internet Archive. del luglio 2010, p. 31 e "Un Mare di Cinema/3" sul sito Cinit - Cineforum Italiano.
  9. ^ "Bagnacavallo, chiusa la quarta edizione di Villanova in Corto", su Romagna Oggi.
  10. ^ "Cinema d'arte al seminarino. Ecco tutti i vincitori del Festival", su L'Eco di Bergamo del 24 luglio 2011.
  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema