Apri il menu principale

Distribuzione e habitatModifica

Questa specie è endemismo del Lago Malawi, in Africa, dove abita scogliere rocciose.

DescrizioneModifica

Presenta un corpo allungato, compresso ai fianchi, con profili dorsale e ventrale poco pronunciati. Bocca e occhi sono grandi, la pinna dorsale è alta, retta inizialmente da grossi raggi, poi si allunga e arrotonda. La pinna anale è ovaloide, allungata, le ventrali sono triangolari, la caudale a delta, con bilobatura appena accentuata. La livrea maschile è estremamente vivace: tutto il corpo è azzurro elettrico, con riflessi blu metallici, e 8-9 fasce verticali blu, non sempre visibili, lungo i fianchi. La pinna dorsale e la caudale sono blu-azzurre, a volte orlate di giallo arancio, con piccole macchie tondeggianti gialle nella parte terminale. La pinna anale è giallo-azzurra, con le stesse macchie gialle delle altre pinne. Ventrali e pettorali sono azzurro-trasparenti. La femmina invece presenta una colorazione di fondo grigio azzurra con riflessi violacei e azzurri, anche lei con fasce verticali più scure. Le pinne sono grigio-azzurre, a volte orlate o macchiate di giallo-arancio.
Raggiunge una lunghezza massima di 11,5 cm.

RiproduzioneModifica

Il maschio scava un avvallamento sul fondo, dove la femmina provvede a deporre poche uova alla volta, subito fecondate dal maschio. Terminata la deposizione, la femmina incuba le uova in bocca fino alla schiusa. Non vi sono cure parentali dopo la schiusa.

AlimentazioneModifica

S. fryeri si nutre di piccoli pesci e avannotti che caccia tra gli anfratti rocciosi del suo habitat.

AcquariofiliaModifica

S. fryeri è molto apprezzata e frequentemente allevata dagli appassionati di Mbuna.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci