Apri il menu principale

Scotomanes ornatus

specie di pipistrello
(Reindirizzamento da Scotomanes)

DescrizioneModifica

DimensioniModifica

Pipistrello di piccole dimensioni, con la lunghezza della testa e del corpo tra 64 e 85 mm, la lunghezza dell'avambraccio tra 54 e 61 mm, la lunghezza della coda tra 52 e 66 mm, la lunghezza del piede tra 12 e 15 mm, la lunghezza delle orecchie tra 19 e 24 mm e un peso fino a 30 g.[3]

Caratteristiche craniche e dentarieModifica

Il cranio è robusto e largo. Il processo lacrimale è prominente e le creste sopra-orbitali sono ben sviluppate. Le arcate zigomatiche sono fortemente arcuate. Il rostro è molto corto, la scatola cranica è relativamente bassa. Gli incisivi superiori sono lunghi ed affilati, i premolari sono molto più piccoli dei molari.

Sono caratterizzati dalla seguente formula dentaria:

3 1 1 1 1 1 1 3
3 2 1 3 3 1 2 3
Totale: 30
1.Incisivi; 2.Canini; 3.Premolari; 4.Molari;

AspettoModifica

Le parti superiori sono bruno-rossastre, mentre le parti inferiori sono marroni scure lungo la linea mediana e biancastre lungo i fianchi. Un collare bianco e nerastro è presente sotto la gola. Una striscia bianca si estende lungo la metà posteriore della schiena, una macchia bianca è presente sul capo mentre un'altra si trova sopra ogni ala dietro la spalla. In alcuni individui le macchie sono sparse su tutto il corpo. I singoli peli sono neri alla base, bianchi nella parte centrale e color ruggine all'estremità. Le femmine sono generalmente più scure e talvolta sono prive della striscia dorsale. Le orecchie sono di proporzioni moderate, triangolari, ben separate tra loro e con la punta attenuata. Il trago è circa un terzo della lunghezza dell'orecchio stesso, sottile, curvato in avanti e con la punta arrotondata. Le membrane alari sono bruno-grigiastre scure, i metacarpi sono bruno-arancioni. L'estremità della lunga coda si estende oltre l'ampio uropatagio, il quale è brunastro.

BiologiaModifica

ComportamentoModifica

Si rifugia tra i rami degli alberi, a 2-4 metri dal suolo. Un individuo è stato catturato all'interno di una grotta, mentre un altro è stato osservato tra le foglie di un banano. Si mimetizza facilmente tra i frutti e le foglie grazie alla sua particolare colorazione. Inizia a cacciare molto tardi e vola molto in alto e velocemente.

AlimentazioneModifica

Si nutre di insetti.

Distribuzione e habitatModifica

Questa specie è diffusa nell'Asia sud-orientale, dal Nepal orientale alla Cina sud-orientale ad est, fino al Vietnam centrale a sud.

Vive nelle profonde e umide vallate e nelle foreste collinari. In Vietnam è stato catturato in grotte calcaree all'interno di foreste umide tropicali primarie e secondarie.

TassonomiaModifica

Sono state riconosciute 3 sottospecie:

Stato di conservazioneModifica

La IUCN Red List, considerato il vasto areale e la popolazione numerosa, classifica S. ornatus come specie a rischio minimo (LC).[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c (EN) Csorba, G., Bates, P., Molur, S. & Srinivasulu, C. 2008, Scotomanes ornatus, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2019.2, IUCN, 2019.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Scotomanes ornatus, in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  3. ^ Smith & Xie, 2008.

BibliografiaModifica

  • B. Lekagul & J.A. McNeely, Mammals of Thailand, Bangkok, 1977, ISBN 9748680614.
  • Ronald M. Novak, Walker's Mammals of the World, 6th edition, Johns Hopkins University Press, 1999. ISBN 9780801857898
  • Andrew T.Smith & Yan Xie, A guide to the Mammals of China, Princeton University Press, 2008, ISBN 9780691099842.
  • Charles M.Francis, A Guide to the Mammals of Southeast Asia, Princeton University Press, 2008, ISBN 9780691135519.

Altri progettiModifica

  Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi