Seondeok yeo-wang

Serie televisiva sudcoreana del 2009
Seondeok yeo-wang
QueenSeondeok.jpg
Logo della serie televisiva
Titolo originale선덕여왕
PaeseCorea del Sud
Anno2009
Formatoserial TV
Generedrama coreano, storico, sentimentale
Stagioni1
Puntate62
Durata65 min. (episodio)
Lingua originalecoreano
Rapporto16:9
Crediti
IdeatoreKim Young-hyun, Park Sang-yeon
Interpreti e personaggi
Prima visione
Dal25 maggio 2009
Al22 dicembre 2009
Rete televisivaMBC TV

Seondeok yeo-wang (hangŭl: 선덕여왕, lett. La regina Seondeok; titolo internazionale Queen Seondeok, conosciuto anche come The Great Queen Seondeok) è un serial televisivo sudcoreano trasmesso su MBC dal 25 maggio 2009[1] al 22 dicembre 2009. In seguito al grande successo ottenuto in termini di ascolti, durante la messa in onda la rete ha deciso di aggiungere altri 12 episodi ai 50 inizialmente previsti, arrivando a 62[2].

TramaModifica

Silla, 602 d.C. Quando la moglie Maya partorisce due gemelle, re Jinpyeong ricorda una profezia del fondatore della dinastia secondo cui, in caso di parto gemellare nella famiglia reale, la linea di sangue maschile si interromperà per sempre: per cui, sceglie di proteggere moglie e figlie, affida la seconda nata alla cameriera Sohwa, unica ad aver assistito al parto della seconda bambina, e le impone di fuggire il più lontano possibile. Tuttavia, Lady Mishil, concubina di un precedente re di Silla, disposta a tutto pur di diventare regina, scopre l'esistenza della piccola e manda uno dei suoi fedeli soldati a ucciderla, ma Sohwa riesce a scappare. Deokman cresce quindi nel deserto di Taklamakan, finché un giorno lei e la madre adottiva non vengono rintracciate e Sohwa muore nelle sabbie mobili durante la fuga. Per scoprire la propria identità, Deokman torna a Silla travestita da ragazzo, incontrando durante il viaggio la sorella Cheonmyeong, e diventa uno Hwarang al servizio di Kim Yushin. Dopo aver scoperto la propria identità, Deokman, con l'aiuto di Yushin e Cheonmyeong, e poi anche di Bidam, lotta contro Mishil intraprendendo il percorso che la porta a diventare la prima regnante donna di Silla con il nome di regina Seondeok.

PersonaggiModifica

Personaggi principaliModifica

Personaggi secondariModifica

  • Munno, interpretato da Jung Ho-bin
    Maresciallo capo degli Hwarang.
  • Principe Baekjeong, poi re Jinpyeong, interpretato da Jo Min-ki, Baek Jong-min (da giovane) e Kang San (da bambino)
    Nipote di re Jinheung e padre di Deokman e Cheonmyeong.
  • Regina Maya, interpretata da Yoon Yoo-sun e Park Soo-jin (da giovane)
    Moglie di re Jinpyeong, madre di Deokman e Cheonmyeong.
  • Sohwa, interpretata da Seo Young-hee
    Cameriera di Maya, ha cresciuto Deokman. È pettegola e maldestra.
  • Kim Seo-hyun, interpretato da Jung Sung-mo
    Padre di Yushin.
  • Lady Manmyeong, interpretata da Im Ye-jin
    Sorella di re Jinpyeong e madre di Yushin.
  • Kim Yong-soo, interpretato da Park Jung-chul
    Figlio di re Jinji, marito di Cheonmyeong e padre di Chunchu.
  • Kim Yong-choon, interpretato da Do Yi-sung.
    Secondo figlio di re Jinji, ministro e confidente di Cheonmyeong.
  • Eulje, interpretato da Shin Goo
    Membro, poi capo, del Concilio dei Nobili.
  • Jujin, interpretato da Park Yeong-ji
    Padre di Piltan.
  • Re Jinheung, interpretato da Lee Soon-jae
    Nonno di re Jinpyeong.
  • Re Jinji, interpretato da Im Ho
    Secondo figlio di re Jinheung.
  • Misaeng, interpretato da Jung Woong-in
    Funzionario del protocollo e fratello di Mishil, è un genio politico, ma una frana nelle arti marziali.
  • Sejong, interpretato da Dokko Young-jae
    Primo ministro, marito di Mishil e padre di Hajong.
  • Seolwon, interpretato da Jeon No-min
    Ministro della difesa, generale Hwarang, amante di Mishil e padre di Bojong.
  • Hajong, interpretato da Kim Jung-hyun
    Figlio di Mishil e Sejong.
  • Bojong, interpretato da Baek Do-bin e Kwak Jung-wook (da giovane)
    Figlio di Mishil e Seolwon.
  • Seori, interpretata da Song Ok-sook
    Maestra delle cerimonie del tempio.
  • Chilsook, interpretato da Ahn Gil-kang
    Hwarang fedele a Mishil.
  • Worya, interpretato da Joo Sang-wook
    L'ultimo principe di Gaya, in seguito diventa uno Hwarang e viene adottato da Kim Seo-hyun.
  • Seolji, interpretato da Jung Ho-geun
    Capo dei rifugiati di Gaya.
  • Hojae, interpretato da Go Yoon-hoo
    14º ufficiale capo degli Hwarang.
  • Santak, interpretato da Kang Sung-pil
    Hwarang, aiutante di campo di Seokpum e poi di Bidam.
  • Hyeopseong, interpretato da Kim Dong-soo
    Hwarang al servizio di Seokpum.
  • Yangkil, interpretato da Seo Kang
    Hwarang al servizio di Alcheon.
  • Yeomjong, interpretato da Eom Hyo-seob
    Amico di Munno, poi fedele servitore di Bidam.
  • Generale Gyebaek, interpretato da Choi Won-young
    Generale di Baekje.
  • Lady Man-ho, interpretata da Jung Hye-sun
    Madre di re Jinpyeong e della principessa Manmyeong, nonna di Deokman e Cheonmyeong.
  • Boryang, interpretata da Park Eun-bin
    Figlia di Bojong e moglie di Chunchu.
  • Youngmo, interpretata da Lee Qri
    Figlia di Hajong e moglie di Yushin.
  • Sadaham, interpretato da Park Jae-jung
    Il primo amore di Mishil.
  • Signor Cartan, interpretato da Mametkulovs Mansur
    Mercante di Roma che Deokman conosce nel deserto e le insegna il latino.
Dieci Hwarang dell'élite
Hwarang di Yonghwa Hyangdo

AscoltiModifica

Episodio Data di trasmissione Dati TNMS[3] Dati AGB[4]
A livello nazionale Area metropolitana di Seul A livello nazionale Area metropolitana di Seul
1 25 maggio 2009 16,0% 17,1% 15,3% 16,8%
2 26 maggio 2009 16,6% 17,8% 15,5% 17,2%
3 1º giugno 2009 21,3% 23,3% 18,2% 20,3%
4 2 giugno 2009 22,3% 23,8% 20,3% 21,7%
5 8 giugno 2009 21,6% 23,7% 20,6% 23,8%
6 9 giugno 2009 25,2% 27,1% 23,3% 25,2%
7 15 giugno 2009 27,9% 30,0% 25,8% 27,3%
8 16 giugno 2009 29,7% 32,0% 26,9% 29,1%
9 22 giugno 2009 28,1% 30,0% 25,8% 27,6%
10 23 giugno 2009 27,9% 29,4% 25,5% 26,8%
11 29 giugno 2009 29,4% 30,8% 27,8% 29,4%
12 30 giugno 2009 29,2% 30,5% 29,1% 30,7%
13 6 luglio 2009 29,9% 31,6% 29,0% 30,9%
14 7 luglio 2009 31,0% 31,9% 30,0% 31,8%
15 13 luglio 2009 31,6% 32,8% 30,9% 33,5%
16 14 luglio 2009 31,7% 33,5% 31,0% 34,0%
17 20 luglio 2009 30,7% 32,0% 30,4% 32,8%
18 21 luglio 2009 32,8% 34,4% 30,5% 32,6%
19 27 luglio 2009 32,7% 34,1% 32,0% 34,0%
20 28 luglio 2009 34,9% 36,0% 34,6% 36,3%
21 3 agosto 2009 31,9% 33,2% 29,7% 31,2%
22 4 agosto 2009 35,4% 36,4% 33,2% 35,5%
23 10 agosto 2009 37,5% 39,6% 35,6% 38,0%
24 11 agosto 2009 39,5% 41,7% 38,0% 40,5%
25 17 agosto 2009 39,0% 40,4% 37,6% 39,1%
26 18 agosto 2009 42,0% 44,3% 39,7% 41,7%
27 24 agosto 2009 40,3% 41,7% 38,4% 41,1%
28 25 agosto 2009 42,0% 43,6% 41,0% 43,1%
29 31 agosto 2009 42,2% 44,7% 40,0% 41,5%
30 1º settembre 2009 42,1% 44,4% 41,7% 44,0%
31 7 settembre 2009 43,5% 45,4% 39,7% 42,3%
32 8 settembre 2009 40,6% 42,9% 38,4% 39,8%
33 14 settembre 2009 40,6% 42,1% 39,9% 41,7%
34 15 settembre 2009 42,3% 43,9% 40,0% 43,2%
35 21 settembre 2009 41,6% 44,6% 40,8% 44,4%
36 22 settembre 2009 39,6% 41,1% 38,9% 42,3%
37 28 settembre 2009 39,1% 40,3% 36,9% 39,9%
38 29 settembre 2009 39,5% 40,4% 38,2% 40,6%
39 5 settembre 2009 39,3% 40,6% 39,2% 41,3%
40 6 ottobre 2009 39,6% 40,6% 39,7% 43,4%
41 12 ottobre 2009 38,1% 39,9% 38,1% 40,3%
42 13 ottobre 2009 38,0% 38,8% 37,9% 40,2%
43 19 ottobre 2009 38,3% 38,8% 37,2% 39,3%
44 20 ottobre 2009 37,6% 38,7% 37,8% 40,4%
45 26 ottobre 2009 39,3% 41,5% 38,3% 40,9%
46 27 ottobre 2009 40,8% 43,0% 39,4% 42,3%
47 2 novembre 2009 41,7% 43,7% 39,6% 42,1%
48 3 novembre 2009 42,4% 44,1% 40,2% 42,6%
49 9 novembre 2009 44,9% 46,7% 43,6% 45,8%
50 10 novembre 2009 44,4% 46,1% 43,3% 45,7%
51 16 novembre 2009 42,3% 44,4% 39,0% 42,2%
52 17 novembre 2009 37,7% 39,1% 38,1% 41,1%
53 23 novembre 2009 35,0% 36,1% 34,8% 37,4%
54 24 novembre 2009 36,5% 38,3% 34,1% 36,8%
55 30 novembre 2009 35,3% 36,0% 35,3% 37,8%
56 1º dicembre 2009 36,9% 38,0% 34,5% 37,4%
57 7 dicembre 2009 38,0% 39,1% 34,0% 36,2%
58 8 dicembre 2009 36,2% 37,9% 34,4% 35,7%
59 14 dicembre 2009 35,8% 36,4% 32,3% 33,9%
60 15 dicembre 2009 35,8% 37,4% 32,8% 34,5%
61 21 dicembre 2009 35,1% 37,1% 32,3% 34,5%
62 22 dicembre 2009 37,7% 39,7% 35,7% 38,5%
Speciale 28 dicembre 2009 12,5% 12,3% 13,4% 14,7%
Media 35,1% 36,6% 33,6% 35,8%

Colonna sonoraModifica

  1. Main Title – AA.VV.
  2. Crystal Glasses (유리잔) – AA.VV.
  3. Mishil's Theme (미실 테마) – AA.VV.
  4. The Sun That Has Blocked The Moon (달을 가리운 해) – Lee So-jung
  5. Balbam balbam (발밤발밤) – Hong Gwang-ho
  6. Wind Flower (바람꽃) – Ye Song
  7. Even Though I Know (아라로) – IU
  8. Dorian (도리안) – AA.VV.
  9. Bijae (비재) – AA.VV.
  10. Passo Dopo PassoPaul Potts
  11. Wind Flower (바람꽃) – IU
  12. Come People of GodLee So-jung
  13. Sara (사라) – AA.VV.
  14. Can't Love You... (가질 수 없는.. 안을 수 없는..) – AA.VV.
  15. Destruction of the Kingdom – AA.VV.
  16. Deokman's Theme (덕만 테마) – AA.VV.
  17. Hanulnari (하눌나리) – AA.VV.
  18. Nangjanggyeolyi (낭장결의) – AA.VV.
  19. Dreams – AA.VV.
  20. The Rising Empire – AA.VV.

RiconoscimentiModifica

Accusa di plagioModifica

Il 31 dicembre 2009, la sceneggiatrice Kim Ji-young intentò una causa di plagio contro la MBC e gli sceneggiatori Kim Young-hyun e Park Sang-yeon, sostenendo che avessero tratto spunto dal copione di un musical mai rappresentato che aveva scritto nel 2005. In particolare, disse che lo sviluppo della storia e i conflitti tra i personaggi erano molto simili: nel serial televisivo, come nel suo copione, comparivano un contrasto tra due importanti personaggi femminili (Seondeok e Mishil), una storia d'amore tra Deokman e Kim Yushin, e l'infanzia di Deokman trascorsa nel deserto, tre colpi di scena che aveva inventato lei stessa. Kim aggiunse di aver condiviso parte del suo lavoro con la Korea Creative Content Agency per attrarre investimenti nel musical e che probabilmente il copione era trapelato da lì[8]; chiese 200 milioni di won di risarcimento e un'ingiunzione che vietasse la messa in onda del serial, ma quest'ultima fu rifiutata. In seguito a un confronto del copione del serial e di quello del musical da parte del centro di legge e tecnologia dell'Università Nazionale di Seul, che a febbraio 2011 confermò il plagio[9], a dicembre 2012 la MBC fu multata per un importo di 200 milioni di won dalla Corte Suprema[10], e venne vietata un'ulteriore diffusione del serial in televisione o in internet, e la produzione di DVD e libri correlati[11].

NoteModifica

  1. ^ (EN) New Epic Drama to Bring Rivalry, Love to TV, 19 maggio 2009. URL consultato il 21 aprile 2014.
  2. ^ (EN) Queen Seon-deok gets twelve more episodes, 30 agosto 2009. URL consultato l'8 luglio 2015.
  3. ^ (KO) TNmS Multimedia Homepage [collegamento interrotto], su www,tnms,tv.
  4. ^ (KO) AGB Nilson Media Research Homepage, su www,agbnielsen,co,kr.
  5. ^ (EN) 2009 MBC Drama Awards, 30 dicembre 2009. URL consultato il 21 aprile 2014.
  6. ^ (EN) 46th Baeksang Arts Awards, 26 marzo 2010. URL consultato il 21 aprile 2014.
  7. ^ (EN) ‘The Slave Hunters’ Wins Seoul International Drama Award, 24 agosto 2010. URL consultato il 21 aprile 2014 (archiviato dall'url originale il 3 novembre 2013).
  8. ^ (EN) MBC refutes ‘Seondeok’ plagiarism allegations, 19 gennaio 2010. URL consultato il 21 aprile 2014 (archiviato dall'url originale il 20 giugno 2013).
  9. ^ (EN) SNU confirms plagiarism for ‘Queen Seondeok’ drama, 17 febbraio 2011. URL consultato il 21 aprile 2014.
  10. ^ (EN) 2009 MBC drama work of plagiarism, 27 dicembre 2012. URL consultato il 21 aprile 2014 (archiviato dall'url originale il 6 gennaio 2013).
  11. ^ (EN) Drama “Queen Seon Duk” Is Found Guilty of Plagiarism Three Years After Its Broadcast, 25 dicembre 2012. URL consultato il 21 aprile 2014.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione