Apri il menu principale

Sergio Berlinguer

diplomatico e politico italiano
Sergio Berlinguer

Segretario Generale della Presidenza della Repubblica
Durata mandato 24 aprile 1987 –
28 maggio 1992
Presidente Francesco Cossiga
Predecessore Antonio Maccanico
Successore Gaetano Gifuni

Ministro per gli Italiani nel mondo
Durata mandato 10 maggio 1994 –
17 gennaio 1995
Presidente Silvio Berlusconi
Predecessore Margherita Boniver (Italiani all'estero e immigrazione, 1991-1992)
Successore Mirko Tremaglia (2001-2006)

Dati generali
Partito politico MID (1995-1996)
RI (1996-2002)
Indipendente (dal 2002)
Titolo di studio Laurea in Giurisprudenza
Professione Diplomatico

Sergio Berlinguer (Sassari, 6 maggio 1934) è un diplomatico e politico italiano.

Segretario Generale della Presidenza della Repubblica dal 24 aprile 1987 al 28 maggio 1992 sotto la presidenza di Francesco Cossiga, successivamente ha ricoperto l'incarico di Ministro per gli Italiani nel mondo nel Governo Berlusconi I dal 10 maggio 1994 al 17 gennaio 1995.

Indice

BiografiaModifica

È fratello di Luigi Berlinguer e cugino di Enrico e Giovanni.[1] Laureato in giurisprudenza, è diplomatico dal 1959. Dal 1983 al 1985 è stato direttore generale per l'Emigrazione al ministero degli Esteri. Nel 1986 è stato nominato segretario generale del Quirinale dal presidente Francesco Cossiga.[2] È cessato dalla carica nel 1992 ed è stato nominato consigliere di Stato.[3]

Nel primo governo Berlusconi è stato ministro per gli Italiani nel mondo[4], pur non essendo legato a nessun partito del centrodestra. Ha poi fondato il Movimento Italiano Democratico, confluito poi in Rinnovamento Italiano. Dopo lo scioglimento di Rinnovamento Italiano non aderisce alla Margherita e lascia la politica.

È nominato consigliere di Stato nel 2004.

È stato insignito di numerose alte onorificenze italiane, vaticane e straniere.

Al 2015 è membro del comitato esecutivo dell'Aspen Institute.[5]

OpereModifica

  • Ho visto uccidere la Prima Repubblica, Roma, Carlo Delfino Editore, 2014

OnorificenzeModifica

NoteModifica

  1. ^ Albero genealogico della famiglia Berlinguer
  2. ^ Sandra Bonsanti, E ora comincia al Quirinale l'era di Sergio Berlinguer, la Repubblica, 7 febbraio 1987. URL consultato il 25 dicembre 2009.
  3. ^ Gian Marco Chiocci, Lo stipendio non è uguale per tutti se le toghe arrivano dal Quirinale, Il Giornale, 6 settembre 2005. URL consultato il 25 dicembre 2009.
  4. ^ I Governo Berlusconi, Governo Italiano. URL consultato il 25 dicembre 2009.
  5. ^ Comitato Esecutivo Aspen
  6. ^ Sito web del Quirinale: dettaglio decorato.
  7. ^ Sito web del Quirinale: dettaglio decorato.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Sergio Berlinguer, diplomatico, Corriere della Sera, 11 maggio 1994. URL consultato il 25 dicembre 2009 (archiviato dall'url originale il 4 gennaio 2014).
Controllo di autoritàVIAF (EN311782532 · ISNI (EN0000 0004 4362 0832 · SBN IT\ICCU\TSAV\308302