Apri il menu principale

Sette giugno

festività maltese
Sette giugno
SetteGiugno2009.jpg
Tipo di festanazionale
Data7 giugno
Celebrata aMalta Malta
Oggetto della celebrazioneRivolta dei maltesi del 7 giugno 1919
TradizioniCommemorazioni in tutta Malta, in particolare in Piazza Sette Giugno a La Valletta.
Data d'istituzione1989
Altri nomi7 ta' Ġunju

Il Sette Giugno è una delle feste nazionali di Malta. Essa commemora gli avvenimenti del 7 giugno 1919 quando le truppe del Regno Unito spararono sulla folla disarmata che manifestava contro l'aumento del prezzo del pane in seguito a nuove tasse introdotte dal Regno Unito. Questo avvenimento rafforzò i sentimenti irredentisti della popolazione maltese. Il Regno Unito occupò Malta facendone un protettorato nel 1800, dopo che Napoleone nel 1798 l'aveva occupata ponendo fine al governo dei Cavalieri Ospitalieri, meglio conosciuti come Cavalieri di Malta e dei quali è successore l'attuale Sovrano Militare Ordine di Malta; le origini dell'irredentismo maltese in favore dell'unione dell'isola al Regno d'Italia risalgono ai primi anni del Novecento e questo movimento si intensificò dopo questi fatti[1][2][3]. L'aspirazione di una parte della popolazione di unirsi al Regno d'Italia rappresentò la maggiore preoccupazione politica del Regno Unito, specialmente dopo l'avvento del Fascismo che rivendicava apertamente l'italianità di Malta.

Il sette giugno è ricordato da un monumento in una piazza di La Valletta inaugurato nel 1966 dopo l'indipendenza e nel 1989 il Parlamento di Malta ha dichiarato questa data una delle cinque feste nazionali maltesi. Il monumento è stato ricollocato nel giardino di Hastings, sempre a La Valletta.

NoteModifica

  1. ^ (EN) 'Sette Giugno' - 7th June 1919, su maltadailyphoto.blogspot.com. URL consultato il 10 gennaio 2010.
  2. ^ (EN) The 1919 riots, su dailymalta.com. URL consultato il 10 gennaio 2010.
  3. ^ (EN) Maltese banknotes - 5th Series and enhanced version (not legal tender after 31 January 2008), su centralbankmalta.org. URL consultato il 10 gennaio 2010 (archiviato dall'url originale il 27 dicembre 2013).

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

  Portale Festività: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di festività