Apri il menu principale

Seyni Kountché

politico e militare nigerino
Seyni Kountché
Seyni Kountche 1983 cropped.jpg

Capo di Stato Militare del Niger
Durata mandato 17 aprile 1974 –
10 novembre 1987
Capo del governo Mamane Oumarou (dal 1983 al 1987)
Predecessore Hamani Diori (come Presidente del Niger)
Successore Ali Saibou (come Presidente del Niger)

Seyni Kountché (Damana Fandou, 1º luglio 1931Parigi, 10 novembre 1987) è stato un ufficiale militare nigerino che ha guidato nel 1974 un colpo di stato che ha deposto il governo di Hamani Diori. Ha governato il paese dal 1974 al 1987.

Indice

Carriera militareModifica

Nato nel 1931 nella città di Damana Fandou, da una famigli agiata, Kountché iniziò la sua carriera militare alla fine degli anni quaranta, prestando servizio nell'esercito coloniale francese. Nel 1957, fu promosso al grado di sergente e dal 1965 al 1966, studiò presso una scuola per ufficiali militare a Parigi e divenne ben presto vice capo di stato maggiore delle forze armate: divenne capo delle forze armate nel 1973.

Leader del NigerModifica

Il 15 aprile 1974, Seyni Kountché attuò un colpo di Stato militare che si concluse con la fine del governo di Diori. Kountché sospese immediatamente la Costituzione, sciolse l'Assemblea nazionale, mise al bando tutti i partiti politici, e ordinò il rilascio dei prigionieri politici dalle carceri e infine permise ai dissidenti politici di far rientro in patria. Due giorni dopo fu istituito il Consiglio militare supremo (CMS) che acclamò Kountché come presidente. La principale preoccupazione del governo militare era quella di innescare nel paese una ripresa economica. Sul piano internazionale vennero mantenuti i rapporti amichevoli con la Francia, e si intensificò l'attività diplomatica con gli stati arabi. Kountché iniziò nel 1981 ad aumentare la rappresentanza civile nel CMS, e nel 1982 furono effettuati i preparativi per una forma di governo costituzionale; un primo ministro civile, Mamane Oumarou, fu nominato l'anno successivo. Nel 1984 la siccità tornò ad abbattersi sul Niger, ostacolando la crescita economica del paese e costringendolo ad aumentare la propria dipendenza agli aiuti internazionali. Nel maggio 1985, a seguito di un incidente sulla frontiera con la Libia, il presidente ordinò l'espulsione di tutti i Tuareg non nigerini.

MorteModifica

La salute di Kountché peggiorò alla fine del 1986 e ha continuato a peggiorare nel corso del 1987. Morì in un ospedale di Parigi di un tumore cerebrale, il 10 novembre 1987. Ali Saibou e gli succedette 4 giorni dopo, nominato presidente del Consiglio militare supremo.

OnorificenzeModifica

Altri progettiModifica

  Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Nazionale al Merito (Guinea)
Controllo di autoritàVIAF (EN232292192 · ISNI (EN0000 0003 6771 8140 · LCCN (ENn82005104 · BNF (FRcb149042672 (data)
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie