Shiva Naipaul

scrittore britannico (1945-1985)

Shiva Naipaul, nato Shivadhar Srinivasa Naipaul (Port of Spain, 25 febbraio 1945Camden, 13 agosto 1985), è stato uno scrittore trinidadiano naturalizzato britannico.

BiografiaModifica

Fratello del futuro Premio Nobel per la letteratura Vidiadhar Surajprasad Naipaul[1], nasce il 25 febbraio 1945 a Port of Spain[2].

Educato al Queen's Royal College e al Saint Mary's College nella città natale, si trasferisce in Gran Bretagna grazie a una borsa di studio e s'iscrive all'University College di Oxford dove segue i corsi di filosofia, psicologia, fisiologia e successivamente lingua cinese[3].

Esordisce nel 1970 con il romanzo Fireflies e in seguito pubblica 3 opere di saggistica, due raccolte di racconti e altri due romanzi (il cui impatto sul mondo letterario rimane in secondo piano rispetto al più celebre fratello maggiore[4]) concentrando la sua opera sulle problematiche e le contraddizioni del terzo mondo[5].

Tra i riconoscimenti ottenuti nel corso della sua carriera si segnala un Costa Book Awards nel 1973 per The Chip-Chip Gatherers[6].

Muore a 40 anni il 13 agosto 1985 a Camden a causa di un infarto miocardico acuto[7].

OpereModifica

RomanziModifica

  • Fireflies (1970)
  • The Chip-Chip Gatherers (1973)
  • A Hot Country (1983)

SaggiModifica

  • A Nord del Sud: un viaggio africano (North of South, 1978), Milano, Serra e Riva, 1989 traduzione di Ilide Carmignani ISBN 88-7798-020-6.
  • Black and White (1980)
  • An Unfinished Journey (1986)

Raccolte di raccontiModifica

  • Beyond the Dragon's Mouth: Stories and Pieces (1984)
  • A Man of Mystery and Other Stories (1995)

Premi e riconoscimentiModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Amit Chaudhuri, Rereading: Fireflies and The Chip-Chip Gatherers by Shiva Naipaul, su theguardian.com, 23 marzo 2012. URL consultato il 26 gennaio 2020.
  2. ^ (EN) Pagina dell'autore, su goodreads.com. URL consultato il 26 gennaio 2020.
  3. ^ (EN) Scheda dello scrittore, su literature.britishcouncil.org. URL consultato il 26 gennaio 2020.
  4. ^ (EN) Mark Coleman, Remembering Shiva Naipaul, su themillions.com, 13 novembre 2018. URL consultato il 26 gennaio 2020.
  5. ^ (EN) Fred Siegel, The Truth-Tellers, su city-journal.org. URL consultato il 26 gennaio 2020.
  6. ^ (EN) Elenco dei premiati (PDF), su assets.ctfassets.net. URL consultato il 26 gennaio 2020 (archiviato dall'url originale il 14 gennaio 2020).
  7. ^ (EN) Shiva Naipaul is dead at 40; wrote books on third world, su nytimes.com, 16 agosto 1985. URL consultato il 26 gennaio 2020.
  8. ^ (EN) The John Llewellyn Rhys Prize, su foyles.co.uk. URL consultato il 30 aprile 2020.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN92847751 · ISNI (EN0000 0001 2143 691X · LCCN (ENn80008269 · GND (DE1056708956 · BNE (ESXX5170822 (data) · BNF (FRcb120573240 (data) · NDL (ENJA00472127 · WorldCat Identities (ENlccn-n80008269