Apri il menu principale
S.S. Pro Ficuzza
Calcio a 5 Futsal pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Bianco e Verde.svg Bianco-verde
Dati societari
Confederazione UEFA
Paese Italia Italia
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Città Corleone
Fondazione 1985
Scioglimento 1999
Palmarès
Contatti
[http:// ]

La Società Sportiva Pro Ficuzza è stata una squadra italiana di calcio a 5 con sede nell'omonima frazione del comune di Corleone. Tra le più antiche società di calcio a 5 della Sicilia, negli anni '90 la Pro Ficuzza divenne un fenomeno d'orgoglio sportivo isolano[1], raggiungendo per due stagioni consecutive (1994-1995) la poule finale valevole per l'assegnazione dello scudetto.

Indice

StoriaModifica

Fondata nel 1985, nei primi anni della sua storia la Pro Ficuzza disputa il campionato regionale siciliano finché nel 1989 riceve l'invito da parte della Divisione Calcio a 5 a partecipare al primo campionato sperimentale di Serie A. Inserita nel girone D insieme alle altre società siciliane, la Pro Ficuzza centra il quarto posto finale che garantisce l'ammissione alla Serie A a girone unico previsto per la stagione seguente[1]. Unica rappresentante regionale, la Pro Ficuzza debutta il 22 settembre 1990 nel primo campionato moderno di Serie A. La squadra corleonese gioca a Udine contro il Calcetto Clark, pareggiando per 3-3. Una settimana più tardi i biancoverdi superano il CUS Viterbo per 9-5 nella prima partita interna[1]. Da espressione di un piccolo borgo di appena cento abitanti, negli anni seguenti la Pro Ficuzza si impone come realtà stabile della Serie A, arrivando a giocare in due occasioni la poule finale per l'assegnazione dello scudetto. Nella stagione 1994-95 in particolare, i siciliani sfiorarono l'accesso alla semifinale, uscendo sconfitti nello spareggio contro la Sparta Roma deciso da due reti su punizione battute da Pironi[1]. Fu questo il traguardo maggiore raggiunto dalla società, che nelle stagioni seguenti non riuscì più a ripetersi, disputando alcune stagioni di bassa classifica fino alla retrocessione in Serie A2 nella stagione 1997-98. Nel frattempo era giunto ormai il termine dell'epoca pionieristica della disciplina: Dopo aver raggiunto la salvezza in Serie A2, la società fu costretta per ragioni economiche a unire le forze con il Città di Palermo, spostando il campo di gioco a Mazara e quindi a Marsala poiché i nuovi requisiti della Divisione imponevano la copertura dell'impianto[1].

CronistoriaModifica

Cronistoria della Pro Ficuzza
  • 1985 · Fondazione della S.S. Pro Ficuzza.
  • 1985-89 · Disputa il campionato regionale.
  • 1989-90 · 4ª nel girone D di Serie A. Ammessa al campionato di Serie A a girone unico.

Terzo turno poule scudetto.
Terzo turno poule scudetto.
Sedicesimi di finale di Coppa Italia.
  • 1998-99 · 10ª nel girone B di Serie A2.
Vincitrice dei play-out contro lo Stabiamalfi.
1ª fase di Coppa Italia.

Statistiche e recordModifica

Partecipazioni ai campionati nazionaliModifica

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione
Serie A 9 1989-1990 1997-1998
Serie A2 1 1998-1999

NoteModifica

  1. ^ a b c d e Paolo Mendola, Il Ficuzza e lo scudetto smarrito, in Il Calcio Illustrato, 14 marzo 2013. URL consultato il 7 ottobre 2015 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio