Apri il menu principale
Stati del Sudan del Sud (2015-2017), secondo la divisione in 28 stati.
Stati del Sudan del Sud (2011-2015), secondo l'originaria divisione in 10 stati.

Gli Stati del Sudan del Sud (in arabo: wilāyāt) sono la suddivisione territoriale di primo livello del Paese; ciascuno di essi si articola ulteriormente in contee.

Nel 2011 fu stabilita una divisione in 10 Stati, il loro numero è stato elevato a 28 nel 2015 e ancora elevato a 32 il 14 gennaio 2017.

Indice

StoriaModifica

Il Sudan Anglo-Egiziano possedeva otto mudīriyyāt, o province, che apparivano entità effimere quando furono create, ma che divennero ben definite al principio della seconda guerra mondiale. Le otto province erano: Nilo Azzurro, Darfur, Equatoria, Cassala, Khartum, Kordofan, Nord e Alto Nilo. Nel 1948 Bahr al Ghazal si distaccò dall'Equatoria, diventando la nona provincia.

Numerose nuove province vennero create il 1º luglio 1973. Dal Darfur nacquero il Nord Darfur e il Sud Darfur, mentre il Kordofan fu diviso in Kordofan settentrionale e Kordofan meridionale. al-Jazīra e il Nilo Bianco si separarono dalla provincia del Nilo Azzurro. La provincia del Nilo si staccò dal Nord. Dalla provincia del Cassala nacque, infine, la provincia del Mar Rosso.

Un'ulteriore suddivisione delle province fu effettuata nel 1976. Venne creato lo stato di al-Buhairat (comprendente i futuri stati di Laghi e Warrap) separandolo dal Bahr al-Ghazal; e Jonglei venne scorporato dall'Alto Nilo. Equatoria fu divisa in Equatoria Orientale, Bahr al-Jabal e Occidentale. Si ebbero quindi 18 province.

Nel 1991, il governo riorganizzò le regioni amministrative in 9 stati federali, corrispondenti alle nove province in essere dal 1948 al 1973. Il 14 febbraio 1994, ci fu ancora una riforma, dalla quale sortirono 26 wilāyāt (stati). La maggior parte delle wilayat erano vecchie province o distretti provinciali. Nell'agosto 2005 venne abolito il Kordofan occidentale, il cui territorio è stato suddiviso tra gli Stati del Kordofan meridionale e Kordofan settentrionale

Nel 2005, Bahr al-Jabal fu rinominata Equatoria Centrale.

Nel 2011 fu stabilita una divisione in 10 Stati, il loro numero è stato elevato a 28 nel 2015 e ancora elevato a 32 il 14 gennaio 2017.

ListaModifica

Stati dal 2010 al 2015Modifica

Localizzazione Stato Capitale Popolazione
(2008)
Superficie
(km2)
  Alto Nilo Malakal 964 353 77 773
  Equatoria Centrale Giuba 1 103 592 22 956
  Equatoria Orientale Torit 906 126 82 542
  Equatoria Occidentale Yambio 619 029 79 319
  Bahr al-Ghazal Settentrionale Aweil 720 898 33 558
  Bahr al-Ghazal Occidentale Wau 333 431 93 900
  Jonglei Bor 1 358 602 122 479
  Laghi Rumbek 695 730 40 235
  Unità Bentiu 585 801 35 956
  Warrap Kuacjok 972 928 31 027

Il Triangolo di Ilemi è de facto sotto l'amministrazione del Kenya.

NoteModifica

  1. ^ Nel 2017 si è diviso, dando origine allo Stato di Akobo, con capoluogo Akobo.
  2. ^ Nel 2017 si è diviso, dando origine allo Stato di Tambura, con capoluogo Tambura.
  3. ^ Nel 2017 si è diviso, dando origine allo Stato di Maiwut, con capoluogo Maiwut.
  4. ^ Diviso nel 2017 in Alto Nilo Centrale con capoluogo Malakal e Alto Nilo Settentrionale con capoluogo Renk

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica