Apri il menu principale

Stazione di Conza-Andretta-Cairano

stazione ferroviaria italiana
Conza-Andretta-Cairano
stazione ferroviaria
Stazione di Conza-Andretta-Cairano.jpg
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàConza della Campania
Coordinate40°53′00.09″N 15°20′36.81″E / 40.883359°N 15.343558°E40.883359; 15.343558Coordinate: 40°53′00.09″N 15°20′36.81″E / 40.883359°N 15.343558°E40.883359; 15.343558
LineeAvellino-Rocchetta Sant'Antonio
Caratteristiche
TipoStazione in superficie, passante
Stato attualechiusa al servizio viaggiatori
Attivazione1982
InterscambiNessuno
Dintorni- Diga di Conza

La stazione di Conza-Andretta-Cairano, sulla linea Avellino-Rocchetta Sant'Antonio, è la stazione che serve principalmente il comune di Conza della Campania, che si trova a circa 9 km dalla ferrovia: la stazione però serve anche altri due paesi, Andretta e Cairano, dei quali porta il nome, che si trovano a notevole distanza.

Indice

StoriaModifica

La stazione venne inaugurata nel 1982 ed è la stazione più giovane dell'intera linea. Quando si decise la costruzione di una diga per la produzione di corrente elettrica, il livello del fiume Ofanto sarebbe salito a tal punto da innalzare il livello del lago di Conza, il quale avrebbe sommerso la linea ferroviaria: si decise quindi di spostare la sede ferroviaria più a monte e con essa spostare la stazione di Conza-Andretta e quella di Sanzano-Occhino. È una delle primissime stazioni italiane ad avere ricevuto i nuovi cartelli indicatori blu rifrangenti a scritta bianca. Della vecchia stazione non rimane alcuna traccia poiché crollata durante il terremoto dell'Irpinia del 1980.

La nuova stazione, nel periodo tra il terremoto e l'attivazione, fu utilizzata come magazzino degli alimentari donati alle popolazioni terremotate, mentre nell'area della vecchia stazione alcuni carri merci fungevano da dormitorio.

In principio la nuova stazione si chiamava solo Conza-Andretta, mentre nel 1983, a causa della soppressione della stazione di Cairano (a due chilometri dalla nuova), venne aggiunta anche quest'ultima denominazione.

L'esercizio ferroviario sulla linea è sospeso dal 12 dicembre 2010[1].

Strutture e impiantiModifica

La stazione risulta essere molto più grande rispetto alle reali esigenze: dispone di un fabbricato viaggiatori su due livelli che oggi risulta essere chiuso e quindi non ospita alcun servizio viaggiatori. È presente inoltre un altro fabbricato costruito per ospitare i ferrovieri ma che non è stato mai utilizzato.

La stazione ha 3 binari passanti per il servizio passeggeri serviti da due banchine: non vi è alcun sottopassaggio. Vi sono altri due binari tronchi per un servizio merci inesistente.

La stazione è dotata di una rimessa locomotive inutilizzata.

MovimentoModifica

Il traffico passeggeri è sospeso come nel resto della linea.

NoteModifica

  1. ^ Chiusure in Campania, in "I Treni" n. 333 (gennaio 2011), p. 5

Altri progettiModifica

  Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Trasporti