Apri il menu principale

Stazione di Tortona

stazione ferroviaria italiana
Tortona
stazione ferroviaria
Stazione tortona.jpg
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàTortona
Coordinate44°54′00″N 8°51′43.34″E / 44.9°N 8.86204°E44.9; 8.86204Coordinate: 44°54′00″N 8°51′43.34″E / 44.9°N 8.86204°E44.9; 8.86204
LineeAlessandria-Piacenza
Milano-Genova
Tortona-Novi Ligure
Caratteristiche
TipoStazione in superficie, passante, di diramazione
Stato attualeIn uso
OperatoreRete Ferroviaria Italiana
Attivazione1858
Binari34 (6 a servizio passeggeri + 28 di scalo merci)
InterscambiAutolinee

La stazione di Tortona è una stazione ferroviaria posta sulla linea Alessandria-Piacenza e Milano-Genova, e capolinea delle linee Tortona-Novi Ligure e ferrovia succursale dei Giovi.

Indice

StoriaModifica

La stazione fu aperta nel 1858 al completamento della linea Alessandria-Piacenza; contemporaneamente fu attivata anche la diramazione per Novi Ligure[1].

Il 1º ottobre 1916 entrò in servizio anche la "direttissima" Tortona-Arquata[2].

Strutture e impiantiModifica

La stazione si compone di un fabbricato viaggiatori, di un'ampia area merci, di svariati edifici di servizio e di tre banchine per il servizio viaggiatori coperte da pensiline. Il piano del ferro è composto da ben 34 binari, 6 passeggeri e 28 di scalo a cui vanno aggiunti altri 4 quattro rimossi nel primi del 2000 e sul primo di essi era anche presente una stadera a ponte, non rimossa e tuttora presente. Solo i primi cinque sono serviti da banchina mentre il sesto ne è sprovvisto ed è utilizzato per le precedenze. Lato Piacenza e lato Alessandria sono presenti due raccordi per due industrie poste nelle vicinanze della stazione. È presente anche uno scalo merci composto da magazzino, piano caricatore e 13 binari tronchi. Vi è in aggiunta un raccordo per una sottostazione elettrica posta in direzione Alessandria. Sempre lato Alessandria c'è un'altra area merci dove sono ubicate anche degli edifici di servizio per i locomotori da lavoro. Nei pressi del magazzino merci c'è un deposito degli autobus.

Dal 1960 la circolazione è gestita da un impianto ACEI non telecomandabile, che integra anche la diramazione Alessandria/Novi Ligure dell'ex Bivio Tortona.

MovimentoModifica

La stazione è servita da treni regionali Trenord nella tratta Alessandria-Pavia in direzione Milano e da treni Trenitalia per tutte le altre direzioni. Pur ubicata in Piemonte, per i treni con provenienza o direzione Lombardia, la stazione rientra all'interno dell'area di validità tariffaria lombarda[3].

ServiziModifica

La stazione dispone di[4]:

  •   Biglietteria a sportello
  •   Biglietteria automatica
  •   Sala d'attesa
  •   Servizi igienici
  •   Bar

InterscambiModifica

Adiacente alla stazione è presente una fermata delle autolinee urbane e interurbane.

Fra il 1882 e il 1934 nelle immediate vicinanze e raccordata alla stazione FS era presente la stazione tranviaria che fungeva da capolinea per le tranvie Tortona-Sale, Tortona-Monleale e per la ferrovia economica Tortona-Castelnuovo Scrivia.

  •   Fermata autobus

NoteModifica

  1. ^ Ufficio Centrale di Statistica delle Ferrovie dello Stato, Prospetto cronologico dei tratti di ferrovia aperti all'esercizio dal 1839 al 31 dicembre 1926, su Trenidicarta.it, Alessandro Tuzza, 1927. URL consultato il 6 febbraio 2014.
  2. ^ Ferrovie dello Stato, Ordine di Servizio n. 183, 1916
  3. ^ TRENORD - Mappa Servizio Regionale Lombardia
  4. ^ RFI - Servizi in stazione in Piemonte Archiviato il 25 settembre 2012 in Internet Archive.

BibliografiaModifica

  • Rete Ferroviaria Italiana, Fascicoli Linea 33 e 73, edizione 2003.
  • Rassegna dei lavori pubblici e delle strade ferrate, Volume 6, 1913.
  • Andrea Amadori, Lorenzo Perosi: documenti e inediti: saggio biografico musicale sul mo. Lorenzo Perosi (Tortona 1872-Roma 1956): con aspetti biografici, fotografie, manoscritti musicali, lettere inedite riguardanti Perosi di Giuseppe Verdi, Arrigo Boito, Pietro Mascagni, Giacomo Puccini, Arturo Toscanini, Gabriele D'Annunzio, don Luigi Orione, Akademos, 1999.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica