Apri il menu principale

Stazione di Verdello-Dalmine

stazione ferroviaria italiana
Verdello-Dalmine
già Verdello
stazione ferroviaria
Stazione di Verdello Dalmine.jpg
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàVerdellino
Coordinate45°36′20.68″N 9°37′11.43″E / 45.605744°N 9.619842°E45.605744; 9.619842Coordinate: 45°36′20.68″N 9°37′11.43″E / 45.605744°N 9.619842°E45.605744; 9.619842
LineeTreviglio-Bergamo
Caratteristiche
Tipostazione in superficie, passante
Stato attualein uso
OperatoreTrenord
Attivazione1857
Binari7 (4 passanti + 3 tronchi in disuso)
Interscambiautobus
Dintornicentro di Verdello e Verdellino, Osio Sotto, Dalmine, Verdellino, Zingonia, Ciserano, Boltiere

La stazione di Verdello-Dalmine è una stazione ferroviaria a servizio del comune di Verdello in Lombardia. Assume questa denominazione perché si trova vicino all'importante centro di Dalmine.

StoriaModifica

La stazione, in origine denominata "Verdello", venne attivata con ogni probabilità nel 1857, all'apertura del tronco ferroviario.
Nel 1947 assunse la nuova denominazione di "Verdello-Dalmine"[1].

Strutture e impiantiModifica

Il piazzale è composto da quattro binari passanti; il binario 1 e 2 sono di corretto tracciato, mentre il 3 viene usato per le precedenze e il 4 per l'accesso dei treni cargo allo scalo merci, destinate generalmente alla Tenaris di Dalmine.

Negli ultimi anni la stazione è stata oggetto di ristrutturazione del fabbricato viaggiatori e di una nuova pavimentazione delle banchine. La banchina del binario 1 e quella del 2-3 sono collegate da un sottopassaggio che consente anche il collegamento tra i due lati del paese. Il fabbricato viaggiatori si compone su due piani; il primo piano è una abitazione privata quindi non fruibile da parte dei viaggiatori, mentre al piano terra, invece, è presente una sala di attesa con alcuni posti a sedere e una biglietteria self-service[2]

La stazione è dotata di un impianto ACEI che risulta già adeguato per l'SCC-M della tratta Torino-Padova, la quale comprende la diramazione per Bergamo, sebbene la stazione di questa città risulti esclusa dal telecomando (stazione porta permanente). L'impianto è solitamente presenziato dal dirigente movimento e il transito dei treni è reso possibile grazie all'apparato centrale ad itinerari (ACEI) telecomandabile.

MovimentoModifica

La fermata è servita da treni regionali delle linee Treviglio-Bergamo e dai RegioExpress Milano Centrale -Bergamo, cadenzati a frequenza oraria (semioraria nelle ore di punta)[3], svolti da Trenord nell'ambito del contratto di servizio stipulato con la Regione Lombardia.

ServiziModifica

La stazione è classificata da RFI nella categoria "Silver".
Le banchine a servizio dei binari sono collegate tra loro tramite un sottopassaggio pedonale.

  •   Biglietteria automatica
  •   Sala d'attesa

InterscambiModifica

A pochi metri dalla stazione, in via Marconi 36, effettuano fermata le autolinee urbane per Bergamo, Treviglio e alcuni comuni limitrofi (es. Dalmine, Osio Sotto, Verdello, Ciserano, Boltiere ecc.) svolte da S.A.I. Autolinee e Trasporti Bergamo Sud.

  •   Fermata autobus

NoteModifica

  1. ^ Ordine di Servizio n. 87 del 1947
  2. ^ Servizi in stazione-Trenitalia Archiviato il 25 settembre 2010 in Internet Archive.
  3. ^ Orario ufficiale Trenitalia, quadro 185

BibliografiaModifica

  • Rete Ferroviaria Italiana, Fascicolo Linea 29.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica